domenica, Giugno 16, 2024

Il CEO delle FFS Elijah Batlijan si dimette

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

Il fondatore della società immobiliare svedese SBB, fortemente indebitata, lo svedese Elijah Batlijan, si dimette da amministratore delegato. Secondo il comunicato stampa, ciò sta accadendo dopo un accordo tra Bateljan e il consiglio di amministrazione, nell’ambito della revisione strategica della società. Batljan rimarrà un membro del consiglio di amministrazione.

Batljan è stato sostituito da Leiv Synnes, che dal 2014 ricopre la carica di chief financial officer della società immobiliare svedese Akelius. Sines è anche un membro del consiglio della società immobiliare Castellum, dove possiede Akelius.

Nella lettera, Bateljan afferma che lui, in qualità di fondatore e principale azionista, deve assumersi la responsabilità in un “momento difficile”.

La nomina di Leiv Synnes è una scelta eccellente per il CEO, che offre alle FFS le migliori condizioni possibili per il futuro, afferma Batljan, il quale aggiunge che la sua fiducia nelle FFS è “solida”.

La quota b delle FFS è aumentata di circa il 65 percento subito dopo l’annuncio, ma l’aumento è rapidamente diminuito fino a circa il 45 percento. Prima dell’annuncio del cambio di amministratore, l’aumento era di circa il 20%.

rottura completa

Il rally dei prezzi di oggi proviene in realtà da un minimo storico per le azioni FFS. Il forte aumento dei tassi d’interesse è stato un vero e proprio veleno per le FFS, che negli ultimi anni sono cresciute fortemente grazie all’ingente indebitamento. Quest’anno la quota è diminuita di circa il 70% e dal picco dei prezzi nell’autunno del 2021 è diminuita di oltre il 90%.

Lunedì mattina è stato annunciato che il consiglio aveva deciso di estendere la “revisione strategica” della società al fine di massimizzare il valore per gli azionisti. Quindi il consiglio prenderà in considerazione quasi tutte le possibilità, dalla vendita dell’azienda, alla vendita di alcune specifiche attività o beni, o altre “transazioni strategiche”.

Il presidente del consiglio di amministrazione Lennart Schoss ha dichiarato venerdì che il lavoro sulla revisione strategica continua come previsto.

– Con Leiv Synnes come nuovo Presidente, le FFS ottengono una nuova forza altamente capace che può guidare l’azienda con piena attenzione e assistere il Consiglio nella sua revisione strategica. Quando Ilya Batlijan si dimetterà da CEO, vorrei ringraziarlo di cuore per i suoi sforzi nello sviluppo delle FFS in una delle principali società immobiliari nordiche all’interno dell’infrastruttura sociale, e il consiglio attende con impazienza il suo continuo contributo come membro del consiglio ruolo, dice Schoss.

Il tasso di interesse va da meno a più

Batljan è il proprietario di maggioranza delle FFS, con poco più dell’8% delle azioni attraverso Ilija Batljan Ivest, che all’inizio di questa settimana ha dovuto differire il pagamento degli interessi su uno dei prestiti obbligazionari della società.

All’agenzia di stampa svedese TT, riprodotta da industria oggiAll’inizio di questa settimana, Batlian ha affermato che la sua società di investimento “non va bene quando le FFS non vanno bene”.

– Sono stato per tutto il viaggio. Hai partecipato a tutte le emissioni di azioni e hai acquistato azioni a prezzi diversi. Per me e per tutti gli altri azionisti, è importante che il Consiglio abbia un processo chiaro e consideri tutte le possibilità per tutte le alternative.

Alla domanda su come la società sia finita nella posizione precaria in cui si trova ora, Batlyan ha risposto che le valutazioni sono state fatte mentre il mercato sembrava diverso. Ha ammesso che alcune di queste valutazioni non hanno prodotto i migliori rendimenti.

– Allo stesso tempo, il mercato sta cambiando rapidamente. I tassi di interesse sono passati da meno a più e le banche statunitensi sono crollate. Fino a ieri sera ci chiedevamo se il governo degli Stati Uniti sarebbe mai rimasto senza soldi. In questa situazione, ha detto al quotidiano, è responsabilità del cda delle FFS avere un piano chiaro ed essere chiari sulla comunicazione al mercato.(condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri stati utilizzando collegamenti che conducono direttamente alle nostre pagine. La riproduzione o altro uso di tutto o parte del Contenuto può essere effettuato solo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per ulteriori termini vedere qui.

More articles

Latest article