sabato, Luglio 13, 2024

Il compianto Stephen Ackles (57) con nuova musica

Must read

Jolanda Alfonsi
Jolanda Alfonsi
"Specialista del web. Avvocato freelance del caffè. Lettore. Esperto di cultura pop sottilmente affascinante."

Il popolare artista stava finendo il suo nuovo album quando ha avuto un grave infarto. Adesso la tavola è pronta.

MUSIC LIVES: Un anno dopo la prematura scomparsa di Stephen Ackles, è uscito il disco al quale aveva lavorato negli ultimi mesi prima della sua morte. Foto: Trygve Endrelid / Trygve Endrelid

Il manager di Stephen Ackles nell’ultima parte della vita dell’artista, Jeroen Kerstjens, ha detto a VG che stavano lavorando al disco da diversi mesi, quando Ackles è stato improvvisamente portato via a settembre dello scorso anno.

Questa sarà la sua prima registrazione da “The Confidence Game” del 2015.

-Abbiamo praticamente finito, e allo stesso tempo abbiamo programmato un tour per promuoverlo. La mia ultima conversazione con Stephen riguardava proprio la copertina del disco”, dice Kerstjens.

– Mi ha detto più volte che voleva davvero pubblicare questo disco, perché era molto orgoglioso del risultato.

Leggi anche: È morto l’artista Stephen Ackles

L’album si intitola “Høvdingen” e contiene 14 canzoni di Eric Bye e tradotte da Stephen Ackles.

Ackles rimase affascinato per tutta la vita dal grande poeta e vicepresidente norvegese.

-Il disco mostra Stephen al suo meglio. L’emozione e il calore nella sua voce mi fanno venire la pelle d’oca ogni volta che ascolto le canzoni. E poiché non è stato modificato, è reale e onesto così com’è. Penso che molti rimarranno piacevolmente sorpresi, dice Jeroen Kerstens.

Erano anche queste le canzoni di Erik Bye su cui Stephen Ackles stava lavorando da molto tempo e che aveva intenzione di portare in tournée dopo l’uscita. La prima volta che ha provato a fare la stessa cosa, la pandemia lo ha fermato.

Trinity: un giovane Stephen Ackles in un incontro senza data con Eric Bye e il pianista abituale di quest’ultimo, Willy Andreessen. Foto: privata

Leggi anche: “The Devil” ha salvato la carriera di Stephen Ackles

READ  Mel Marie Tricho ha mostrato il castello di Fritzuhuis

Stephen Ackles è stato trovato morto nella sua casa di Langos, fuori Oslo, nell’ultima settimana di settembre dello scorso anno. La morte scosse un’intera nazione interessata alla musica. Il funerale della chiesa di Breivik è stato caratterizzato da potenti esibizioni di altri artisti come Pál Falata e altri.

Alla fine, lui e Alexander Rybak hanno eseguito l’inno nazionale “Non camminerai mai da solo”.

– Stephen è stato il mio grande mentore come artista. Mi ha insegnato tutto in questo campo. Prima di incontrarlo ero solo un normale violinista nell’orchestra”, ha detto Rybak a VG dopo il concerto.

“Høvdingen” uscirà il 1 settembre, mentre lo stesso giorno è previsto un concerto commemorativo a Oslo.

L’emittente televisiva Thomas Seltzer è stato uno dei più grandi fan di Stephen Ackles, almeno dopo che Ackles ha eseguito “Satan” al Trygdekontoret nel 2012.

More articles

Latest article