Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il costoso sciopero del pilota dà numeri rossi a SAS – NRK Norvegia – Panoramica delle notizie da diverse parti del paese

Venerdì mattina, la SAS ha presentato il suo terzo rapporto intermedio che mostra che lo sciopero ha influito sui risultati.

La società ha chiuso dal 1 maggio al 31 luglio con un utile ante imposte meno 2 miliardi di dollari.

Lo sciopero ha rappresentato la maggior parte del deficit, che è di 1,4 miliardi di corone svedesi.

Il risultato è caratterizzato dallo sciopero che abbiamo visto, dall’aumento dei prezzi del petrolio e dal fatto che quest’estate siamo stati sfidati dalla diminuzione del traffico in tutta Europa, ha detto a NRK il CEO Kjetil Håbjørg di SAS Norvegia.

Lo sciopero ha comportato la cancellazione di oltre 4.000 voli e ha colpito 380.000 passeggeri.

Si chiama “Summer idler SAS”.

Le perdite sono in aumento rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, sebbene i ricavi siano più che raddoppiati.

Prima dei numeri, gli analisti si aspettavano che SAS perdesse 1,85 miliardi di corone svedesi prima delle tasse nel terzo trimestre.

– Mentre i concorrenti si stanno allontanando in sicurezza dal territorio del deficit, i numeri di sangue rosso caratterizzeranno ancora i conti SAS in alta stagione, ha scritto l’analista dell’aviazione Jacob Pedersen alla Sydbank danese prima della presentazione.

L’analista prevedeva che il reddito superasse i dieci miliardi di NOK, ma gli utili mostrati oggi sono stati molto più deboli, a 8,6 miliardi di NOK.

Forte aumento dei costi del carburante

Durante il terzo trimestre, la spesa di SAS per il carburante degli aerei è stata di oltre 2,8 miliardi di corone svedesi, rispetto ai 618 milioni di corone svedesi nello stesso trimestre dell’anno precedente, secondo i risultati trimestrali.

READ  La mossa del leader della NATO richiede un maggiore sostegno dell'Ucraina

La forte crescita dei costi del carburante deriva dal fatto che il carburante degli aerei sta diventando molto più costoso e dal fatto che, nonostante lo sciopero, la compagnia ha volato molto di più nel trimestre rispetto all’anno della pandemia del 2021.

SAS di solito ottiene una parte del suo acquisto di carburante per aerei. A causa dell’incertezza del mercato, la società scrive nella sua relazione trimestrale di non aver assicurato nessuna delle spese previste per il carburante nei prossimi 12 mesi.

Vorrei sottolineare che in questo rapporto presentiamo anche che abbiamo compiuto progressi significativi nel nostro lavoro per trasformare SAS e siamo determinati a riuscire in questa trasformazione, afferma il CEO di SAS Kjetil Håbjørg.

Ciò significa adattarsi a un nuovo mercato, dice.

Guadagno record per il norvegese

Il norvegese ha realizzato un utile ante imposte di poco superiore a 1,248 miliardi di NOKCavalca il secondo quarto.

Nonostante i profitti record, la società è scesa di oltre il cinque percento alla Borsa di Oslo nelle ore mattutine di giovedì. DN ha scritto che il risultato è stato di 500 milioni di corone norvegesi più debole di quanto si aspettassero gli esperti di mercato.

Il risultato è una bella tela della realtà perché ci sono 2,1 miliardi di entrate una tantum in cifre. Ecco cosa afferma Jakob Pedersen, analista dell’aviazione danese di Sidbank.

– Se lo correggi, avrai un deficit di 740 milioni di NOK, aggiunge.