Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il fatturato di Reitan Group è stato di oltre 100 miliardi di NOK nell’anno di Corona: – Non ci rallegriamo

Il Gruppo Reitan, di proprietà della famiglia Reitan con alla guida Odd e i suoi due figli Ole Robert e Magnus, venerdì presenterà i suoi risultati sotto forma di corona dell’anno scorso. Il gruppo possiede diverse migliaia di chioschi, negozi e stazioni di servizio in patria e all’estero e ha terminato nel 2020 con un fatturato di 105,6 miliardi di NOK. Nel 2019, il fatturato si è concluso a 97 miliardi di corone danesi, compreso il fatturato in franchising.

La collezione comprende la catena di supermercati Rema 1000, Narvesen e Pressbyrån e la catena di chioschi 7/11.

Il gruppo ha guadagnato 5,2 miliardi di NOK al lordo delle imposte lo scorso anno, rispetto ai 3,9 miliardi di NOK del 2019. In un comunicato stampa, il gruppo ha scritto che il 45% del risultato del 2020 si riferisce alle attività di capitale e immobiliari.

L’industria alimentare ha ottenuto risultati record in un anno triste senza il quale avremmo dovuto essere tutti. Non ci rallegriamo, dedichiamo tempo a ciò che abbiamo vissuto e appreso”, afferma Odd Reitan in un comunicato stampa.

Le bancarelle hanno sofferto

E così si è concluso il 2020 con un aumento dei guadagni sia superiore che inferiore. Questo nonostante il fatto che l’area di lavoro denominata ‘fit’, o lo stand in particolare, fosse gravemente danneggiata. Questi punti vendita si trovano spesso negli aeroporti, nelle metropolitane o nelle stazioni ferroviarie che hanno avuto molti meno visitatori a causa della pandemia.

Insomma, il 2020 era un quadro complesso. Nonostante la pandemia, quando siamo entrati nel 2020 avevamo risultati solidi e una solida posizione finanziaria. Poi ci ha dato la capacità di agire. Abbiamo anche preso la decisione in anticipo di allocare il capitale a chioschi e servizi, oltre a supportare i commercianti, afferma Kristen Genton, Chief Financial Officer di Reitan per DN.

Ricorda l’11 marzo dell’anno scorso, quando ho partecipato a una riunione del consiglio di amministrazione della RIMA 1000, e la notizia di un virus ha iniziato a circolare nell’immagine delle notizie. Il CFO è stato soddisfatto di come è stato gestito durante tutto l’anno, poiché il virus ha raggiunto anche l’Europa.

Abbiamo avuto una carenza di assenze per malattia e alcuni negozi che hanno dovuto chiudere a causa dell’infezione. La carenza di prodotti è stata in gran parte limitata al lievito, afferma Genton, che lavora con Ritan System dal 2000.

– Quando siamo usciti dal primo trimestre dell’anno scorso, il risultato era negativo. L’ultima volta che è successo è stato durante la crisi finanziaria. L’attività è cresciuta molto da allora, ma sia nel passato che nel presente, un’organizzazione decentralizzata con potenti commercianti ci ha aiutato con una rapida ristrutturazione e un buon coordinamento.

READ  - Domanda futura e prezzo altamente incerti - E24

Dice che il gruppo ha deciso presto di mantenere il programma di investimenti, che lo scorso anno ammontava a 4,8 miliardi di NOK. Questo è in aggiunta al supporto di commercianti e chioschi chiusi.

Abbiamo messo da parte un miliardo di corone per garantire che le merci fluiscano nei negozi e che la catena del valore sia protetta lungo il percorso. Durante tutto l’anno abbiamo simulato e considerato scenari, preparandoci al peggio. Fortunatamente, dice Genton, siamo riusciti a evitarlo.

Cambio di nome e borsa

Alla fine di novembre dell’anno scorso Ha scusato il gruppo dal rivelare i piani per includere Raytan Handel. Allo stesso tempo, divenne chiaro che dovevano essere apportate diverse modifiche al gruppo, incluso il cambio del nome dal gruppo Reitan a Reitan.

Queste cose spesso iniziano con un’idea di cosa si può pensare in linea di principio. Non c’è fretta. Odd Reitan ha dichiarato a DN nel novembre dello scorso anno che l’azienda è sufficientemente attrezzata ed è importante trovare il momento giusto.

All’inizio del 2021, il gruppo si è anche spostato da cinque distretti economici indipendenti a tre nuovi: Reitan Handel, Reitan Eiendom e Reitan Kapital.

Alla domanda sullo stato del potenziale elenco, il CFO Genton non entrerà in dettagli importanti.

Abbiamo rilasciato una dichiarazione in merito a novembre dello scorso anno e stiamo ancora lavorando a un piano con una possibile quotazione. Diciamo che potrebbe succedere al più presto nel 2021, ma torneremo con qualcosa di più concreto quando avremo qualcosa da dire.

Tre generazioni Ritan

READ  Situato su Wall Street - E24

Nel corso di tre generazioni, la famiglia Reitan ha costruito uno dei più grandi imperi alimentari del paese. Attraverso il concetto di low cost, la famiglia Rima ha fatto un grande passo avanti.

Il primo negozio Bromstad è stato aperto a Trondheim nel 1979. Negli anni successivi è stata costruita una rete nazionale di negozi gestiti da rivenditori indipendenti.

Oltre ai generi alimentari, Reitangruppen è diventata anche la più grande azienda norvegese nel settore dei chioschi/servizi e ha creato un redditizio portafoglio immobiliare e una gestione patrimoniale. La società ha anche preso posizione nella gestione della stazione di servizio con catene come Uno-X e YX.(Termini)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che conduce direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.