Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il gigante degli scooter Voi ha raccolto 400 milioni di NOK

L’azienda svedese di scooter elettrici Voi continua a crescere. Dopo aver raccolto 45 milioni di dollari, equivalenti a circa 400 milioni di corone norvegesi, lo scooter gigante ora vale 7,8 miliardi di corone, scrive lo svedese L’industria di oggi.

Secondo la società, i nuovi soldi verranno utilizzati per investire ulteriormente nella flotta di scooter elettrici e sviluppare soluzioni di parcheggio e sicurezza, incluso un software per computer che impedirà la guida sul marciapiede. Inoltre, la società prevede di espandersi in diverse nuove città.

DN ha tentato di ottenere un commento dalla società, che fa riferimento al comunicato stampa.

L’investitore è interessato

Il mercato degli scooter è in forte crescita e ci sono alcuni attori diversi nel mercato norvegese, tra cui l’estone Bolt e la tedesca Wind and Tier. Secondo Voi, l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus negli ultimi mesi ha aumentato la domanda del 70% su base annua.

Nel dicembre dello scorso anno, il CEO di Voi Frederik Hjelm ha dichiarato che anche il mercato norvegese “Molto redditizio”. Negli ultimi otto mesi, l’azienda svedese di scooter è cresciuta fino a diventare la più grande d’Europa, con un totale di due milioni di corse settimanali sullo scooter, secondo il comunicato stampa.

Anche la società norvegese di scooter elettrici Ryde ha registrato una forte crescita. L’anno scorso, il suo fatturato è stato di 45,7 milioni di NOK, rispetto ai 10,9 milioni di NOK dell’anno precedente. L’utile prima delle imposte è terminato a 10,9 milioni di NOK nel 2020. Nel nostro fondo azionario, Ryde ha acquisito una quota di proprietà di circa il 60 percento. Non si sa quale sia stato il prezzo di Ryde in relazione alla transazione.

READ  Nostalgia per il bar principale - Diretto
I fondatori di Ryde, Espen Rønneberg (a sinistra) e lo svedese Johan Olofsson, hanno ricevuto un finanziamento attivo dal proprietario questa primavera.  Qui, centinaia di biciclette elettriche sono imballate nel porto container di Sjursøya, prima di andare nel centro di Oslo.

I fondatori di Ryde, Espen Rønneberg (a sinistra) e lo svedese Johan Olofsson, hanno ricevuto un finanziamento attivo dal proprietario questa primavera. Qui, centinaia di biciclette elettriche sono imballate nel porto container di Sjursøya, prima di andare nel centro di Oslo. (Foto: Fartein Rudjord)

Diversi giocatori di scooter hanno raccolto fondi nell’ultimo anno. Alla fine del 2020, la società tedesca Tier ha ricevuto 2,1 miliardi di NOK. Il fondo di venture capital norvegese Northzone possiede circa il dieci percento delle azioni della società e, per quanto ne sa DN, Ho investito tra 200 e 300 milioni di corone In totale.

Tuttavia, gli scooter sono stati controversi e il direttore di Voi, Friedrich Helm, in precedenza aveva detto a DN che Il parcheggio è la sfida più grande per l’industria:

Nessuno vuole disordine sui marciapiedi, quindi nessuno trae vantaggio da un’eccessiva fondazione. Il regolamento uscirà comunque, quindi dobbiamo giocare a squadre con le autorità locali. Se non raggiungiamo questo obiettivo, rischiamo un’eccessiva regolamentazione. In questo caso, è la morte dell’industria.

Il fondatore di Voi Fredrik Helm

Il fondatore di Voi Fredrik Helm (Immagine: Voi)

Verrà creata una nuova società

Secondo un sondaggio condotto da Trygg Trafikk e Tryg Forsikring questa estate, sette su dieci vieteranno gli scooter sui marciapiedi.

Lo scorso mese Il Comune di Oslo ha rafforzato il mercato degli scooter elettrici Nella capitale, tra l’altro, fissando un tetto di 8000 monopattini elettrici e fermando i monopattini elettrici tra le 23.00 e le 5.00.

Il risultato delle misure di austerità è Aspettati un grande afflusso di nuove aziende di scooter elettrici Questo autunno. Tra i nuovi player che intendono stabilirsi a Oslo c’è la società franco-olandese Dott.

Scooter lunghi sui marciapiedi e guida irregolare hanno causato irritazione nelle città norvegesi.

Scooter lunghi sui marciapiedi e guida irregolare hanno causato irritazione nelle città norvegesi. (Foto: Odino Jaeger)

Dutt ha confermato a luglio che la soglia per affermarsi sta calando drasticamente con le nuove normative.

– Reimposta il gioco. Senza regole, le aziende con gli scooter da strada più elettrici hanno vinto la competizione. Il direttore del marketing Sebastian Schlebusch ha dichiarato a DN che finora i giocatori con grandi flotte hanno un enorme vantaggio a Oslo e non aveva senso per i concorrenti entrare.(Termini)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vogliamo che tu condivida i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.