Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il mercato azionario è sceso del 3,45% lunedì: – Impossibile dire nulla di ragionevole su quanto siamo bassi, afferma l’investitore Ivar Løge

Lunedì è proseguita la turbolenza che ha caratterizzato il mercato nelle ultime settimane. L’indice principale della Borsa di Oslo ha chiuso in ribasso del 3,45%, in calo del 5% dal nuovo anno.

Lunedì è stato il giorno peggiore alla Borsa di Oslo da settembre 2020.

L’investitore privato Ivar Løge (83) ha costruito una fortuna di 1,4 miliardi di NOK senza aumentare il debito. Ha iniziato la vendita per corrispondenza negli anni ’70, ma ora è un investitore a tempo pieno.

Luge si è rivolto a Gran Canaria, ma segue le turbolenze del mercato azionario abbastanza da vicino per vedere come si stanno sviluppando la borsa di Oslo e il trading pre-Wall Street.

– La correzione che sta avvenendo ora è molto forte. È impossibile dire qualcosa di logico su quanto lontano stiamo andando, ma ci può essere una vera e propria battuta d’arresto rapidamente. Tutto dipende da ciò che sta accadendo negli Stati Uniti, nel mercato immobiliare cinese e dalla situazione in Ucraina, afferma Luge.

investitore tecnologico

Løge possiede circa il 60% delle attività in azioni, il 30% in titoli a reddito fisso e il 10% in immobili. Finora sono stati apportati alcuni aggiustamenti quest’anno, ma non tenta di “temprare il mercato” acquistando e vendendo di nuovo a prezzi bassi.

– La cosa più importante che ho fatto è stata vendermi in titoli tecnologici, nonché riscattare un buon affare in fondi di crescita globale e trasformarli in fondi di maggior valore. Log dice che ho avuto esperienza di tali periodi, e la cosa più importante che ho imparato è che non dovresti fare cose molto eccitanti.

Come si è evoluto il portafoglio finora quest’anno?

Finora, quest’anno, nessuno ha avuto uno sviluppo positivo nel portafoglio. L’anno scorso ho ottenuto un rendimento del 10,5%. Løge dice che sarebbe stato meglio se non fossi stato pesante all’interno di tek

Løge è conosciuto come un investitore tecnologico e tra le altre cose è a Kahoot da molto tempo con un buon profitto. L’estate scorsa, Løge ha esaurito completamente l’azienda. Lo scorso autunno, ha acquistato di nuovo, prima di esaurirsi completamente nel nuovo anno.

Ad oggi, le sue maggiori partecipazioni in azioni norvegesi sono in Nordic Semiconductor, Salmar Kongsberggruppen, Crayon ed Elektroimportøren. Si trova anche all’interno della città di Schibsted, che è scesa di oltre il 40% dal vertice nell’agosto dello scorso anno.

Penso che devi stare attento con le aziende che non fanno soldi oggi. Sono quelli che vengono colpiti di più e non sei nemmeno sicuro che torneranno di nuovo. Alcuni rischiano di andare in bancarotta, dice Luge, non ultima la crescita di Euronext.

Løge confronta i titoli Euronext Growth con la bolla Dotcom, dove diverse migliaia di titoli tecnologici sono crollati durante la notte. Molti titoli hanno impiegato molto tempo per riprendersi, mentre altri non lo hanno mai fatto.

READ  Forte calo a Wall Street - Nasdaq con il mese peggiore dalla crisi finanziaria del 2008

“Possiamo solo sperare che non ci vorranno dieci anni, ma potrebbero esserci molte cose perse”, afferma Log.

turbolenze di mercato

Ingvild Borgen Gjerde, analista di tassi di interesse e valuta presso DNB Markets, osserva che l’incontro sui tassi di interesse della Federal Reserve degli Stati Uniti di mercoledì sta diffondendo turbolenze nelle borse valori di tutto il mondo.

Analista di tassi di interesse e valuta Engfield Burgen Gerdi presso DNB Markets.

Analista di tassi di interesse e valuta Engfield Burgen Gerdi presso DNB Markets. (Foto: Michaela Berg)

È un evento rischioso che può contribuire all’emergere di un asset rischioso, perché non si vuole essere troppo esposti prima di un evento del genere. Dice che spesso vediamo il mercato azionario ritirarsi in previsione di questo tipo di eventi.

In generale, le azioni sono più rischiose di altri titoli, il che potrebbe spiegare parte del declino del mercato azionario. Inoltre, i cosiddetti titoli growth sono più rischiosi dei titoli value, perché questi titoli hanno un prezzo basato sui guadagni futuri attesi.

La panoramica mostra che i titoli di crescita sono sovrarappresentati tra i perdenti del mercato azionario per l’anno.

Anche se molti economisti Ha affermato che non ci sono notizie importanti attese dalla riunione della Fed e potrebbero esserci segnali più forti quando la banca centrale prevede di aumentare i tassi di interesse e iniziare a ridurre il bilancio.

Gjerde sottolinea che lo spostamento dei segnali dalla Federal Reserve statunitense è arrivato rapidamente e potrebbe quindi essere parte della spiegazione delle turbolenze sui mercati dal nuovo anno.

– È un cambiamento improvviso rispetto alla banca centrale più importante del mondo, che sta passando da una politica monetaria molto favorevole a un inasprimento, afferma Gerdi.

Inoltre, c’è stata una comunicazione più frequente e chiara da parte di diversi membri della Fed che vogliono aumentare i tassi di interesse.

“Ci sono stati molti contatti e sforzi di squadra per preparare il mercato a ciò che verrà”, sottolinea Girdy.

Un forte calo della Borsa di Oslo

Sebbene l’incontro sui tassi di interesse di questa settimana si svolga dall’altra parte dell’Atlantico, il risultato è di grande interesse per le società quotate a Oslo.

Gerdi spiega che molte società della Borsa di Oslo sono molto esposte a ciò che sta accadendo nel resto del mondo.

– Quindi la Borsa di Oslo oscilla spesso di ritmo, oltre che più nettamente, con quello che sta accadendo nel resto del mondo, perché la borsa è composta da società più piccole e c’è meno liquidità, dice Gerdi e aggiunge:

– Quindi la volatilità è più forte alla Borsa di Oslo a causa della percezione che ciò che sta accadendo nel mondo influisca sulle società qui elencate.

120 milioni di oro

Leif Jørgen Moger è uno dei principali azionisti a lungo termine del settore privato della società di e-learning e del gigante della crescita Kahoot. Nell’ultimo mese, la quota è diminuita di quasi il 37%.

Moger possiede 1,2 milioni di azioni, per un valore di 38 milioni di NOK, attraverso una società di investimento privata. Questo articolo è stato rasato con un valore di quasi 120 milioni di NOK dal picco dello scorso anno.

– Potresti sempre dire che l’avrei venduto un anno fa, ma non l’ho fatto. Non avevo bisogno di soldi in quel momento, e poi sarebbe tutto. Le cose vanno su e giù. Non gestisco un’attività molto intensa, afferma Moger, che ha co-fondato il gigante imprenditoriale AF Group nel 1985.

Moger ha ancora quello che chiama un “buon prezzo di costo” per le azioni. In una panoramica delle partecipazioni degli azionisti, la voce appare a marzo 2018, quando Kahoot è stata quotata sul mercato grigio over-the-counter e il prezzo delle azioni è di poco superiore a 1 corona.

Investire è l’hobby di un imprenditore in pensione.

È bello avere qualcosa da fare che richiede un po’ di concentrazione e di riflessione, dice.

Oltre a Kahoot, Moger ha investito in diverse società tecnologiche e in crescita del tipo che è stato recentemente colpito in borsa, come Cloudberry, Zwipe e Hydrogenpro, che lunedì sono scese di parecchio per cento. Non è preoccupato per le turbolenze.

– Poi ho dovuto fermare tutto questo e trovare qualcos’altro da fare come hobby, dice Moger.(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o utilizzato in altro modo con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.