Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il norvegese ha più che raddoppiato il punteggio – E24

Il norvegese ha più che raddoppiato il punteggio – E24

La compagnia aerea ha generato più di 2 miliardi di corone norvegesi al lordo delle imposte nel terzo trimestre, in forte aumento rispetto allo scorso anno.

Pubblicato:

Norwegian Air Shuttle ha presentato il suo rapporto trimestrale per il periodo luglio, agosto e settembre. Ecco i numeri chiave:

  • Utile prima delle imposte: 2,05 miliardi di NOK
  • L’utile operativo (ebit) ammonta a 2,17 miliardi di corone norvegesi
  • Entrate: 8,78 miliardi di corone norvegesi
  • Il saldo di cassa ammontava a 9,39 miliardi di corone norvegesi

– L’intero team norvegese ha contribuito al fatto che ora possiamo guardare indietro a uno dei migliori capitoli dei 21 anni di storia della compagnia aerea, afferma in una nota il CEO Geir Carlsen.

C’era tensione sul fatto che l’azienda sarebbe stata all’altezza delle grandi aspettative. Sia Carlsen che gli analisti hanno parlato di un trimestre storico.

Secondo le stime ottenute da sette analisti, la società norvegese avrebbe dovuto riportare un utile operativo (EBIT) di 2 miliardi di NOK, con un utile ante imposte vicino a 1,9 miliardi di NOK.

Allo stesso tempo, l’anno scorso, l’utile operativo era di 1 miliardo di corone norvegesi e l’utile prima delle imposte era di 910 milioni di corone norvegesi.

Estate forte

L’aviazione di solito guadagna soldi in estate e perde soldi in inverno.

Carlsen ha descritto luglio come un mese “eccellente”, con dati sul traffico che mostrano che 2,3 milioni di passeggeri hanno viaggiato con Norwegian.

READ  La ricerca mostra che l’immigrazione in generale non porta ad un aumento della criminalità

Norwegian ha poi trasportato 2,1 e 2 milioni di passeggeri rispettivamente in agosto e settembre.

Secondo l’analista Kenneth Sivertsen di Pareto Securities, si prevedeva che l’aumento dei prezzi dei biglietti e i voli completi avrebbero favorito il risultato, mentre i costi operativi e una corona più debole potrebbero spingere nella direzione opposta.

Quest’inverno, Norwegian ridurrà la sua capacità più di quanto abbia fatto l’anno scorso, del 30-40%.

Colpito da un’elevata inflazione

Per l’intero 2023, Norwegian prevede che il suo risultato operativo (ebit) raggiungerà 1,8-2,0 miliardi di corone norvegesi.

“L’indebolimento della corona rispetto al dollaro e all’euro, unito agli effetti dell’inflazione sui costi dei fornitori e sui salari, ha avuto un impatto sui costi unitari dell’azienda”, ha scritto la società.

– Sebbene molti siano ora colpiti dall’inflazione e dagli alti tassi di interesse, i nostri clienti continuano a dare la massima priorità ai viaggi aerei. Come previsto, le vendite dei biglietti sono diminuite in linea con i normali cambiamenti stagionali della domanda. Allo stesso tempo, continuiamo ad attrarre un numero crescente di viaggiatori d’affari e di piacere in tutta la regione nordica, afferma Carlsen.

Una prospettiva più debole colpisce l’intero settore, in particolare il mercato azionario. Dal suo picco di giugno, la quota norvegese è scesa di circa il 40%, da oltre 13 NOK a 8 NOK.