Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il Play Magnus Council raccomanda un’offerta per l’intera azienda – E24

La compagnia di scacchi vuole ingoiare Play Magnus, quotato a Euronext Growth. L’offerta è di 13 NOK per azione, mentre il prezzo dell’azione è di 10,5 NOK.

Magnus Carlsen è stato uno dei tre fondatori di Play Magnus nel 2013. La società è diventata pubblica nel 2020 e da allora il prezzo delle azioni è diminuito drasticamente.
Inserito:

Syret in Play Magnus sta raccomandando un’offerta che è arrivata con una partecipazione del 100% nella società di giochi di scacchi di Chess Growthco, una sussidiaria di Chess.com, che stima la società a 799 milioni di NOK, secondo un rapporto.

Ciò corrisponde al prezzo delle azioni di 13 NOK, mentre Play Magnus ha chiuso mercoledì a 10,5 NOK.

Il Collegio all’unanimità ha raccomandato la presentazione dell’offerta. Dagli azionisti del consiglio di amministrazione, l’offerente ha ricevuto un’accettazione di azioni pari al 37,38 percento delle azioni in circolazione di Play Magnus, a quanto pare.

Leggi anche

Play Magnus si sta restringendo – le perdite sono in aumento

crollo della borsa

Play Magnus è stata quotata all’Euronext Growth Market nel 2020. Da allora, la quota è diminuita drasticamente. Valore di mercato 645 milioni di corone norvegesi.

– È stato bello vivere la crescita del Gruppo Play Magnus dal 2013 e vorrei cogliere l’occasione per ringraziare l’intero team per lo sviluppo della società e il loro contributo positivo al mondo degli scacchi.

Ora stiamo entrando in una nuova era e la combinazione di queste due società crea opportunità scacchistiche che nessuno avrebbe potuto immaginare prima, afferma il co-fondatore Magnus Carlsen.

READ  Lo stock di perforazione è tornato indietro - è diminuito dopo il nuovo aumento di capitale

Il giocatore di scacchi possiede l’85% di Magnuschess come il secondo maggiore azionista di Play Magnus con l’8,54% delle azioni in circolazione.

Abbiamo finito i soldi

Il Play Magnus Group ha anche presentato mercoledì il rapporto per il secondo trimestre dell’anno, che ha mostrato una nuova perdita prima delle tasse di $ 0,9 milioni, o 8,7 milioni di corone.

Nel primo trimestre, il deficit è stato di 51 milioni di NOK, come rivelato a maggio.

Il disavanzo totale in quel momento era di 375 milioni di NOK dall’inizio del 2020.