Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il raduno a Wall Street dopo Natale

Prima di Natale, i mercati azionari statunitensi sono aumentati per tre giorni consecutivi e l’S&P 500 ha raggiunto un nuovo massimo. Dopo la chiusura della vigilia di Natale, i principali indici azionari si sono aperti lunedì e alla fine della borsa alle 22:00 ora norvegese, sembrava così:

  • L’ampio indice S&P 500 è aumentato dell’1,4%.
  • Il Dow Jones Industrial Average è aumentato dell’1%.
  • Il Nasdaq Composite Index della tecnologia è aumentato dell’1,4%.

Pertanto, i mercati azionari statunitensi hanno seguito lo sviluppo positivo in Europa. All’interno, la borsa di Oslo era in rialzo dello 0,4 per cento prima della chiusura. secondo CNBC Ad esempio, l’indice S&P 500 storicamente leader è aumentato negli ultimi cinque giorni di negoziazione dell’anno e nei primi due giorni del nuovo anno.

Con solo pochi giorni di negoziazione rimasti dal 2021, il mercato azionario statunitense si sta lasciando alle spalle un anno forte. L’indice S&P 500, composto da 500 delle più grandi società quotate negli Stati Uniti, è cresciuto di oltre il 27% finora quest’anno e oggi ha raggiunto un nuovo massimo della classifica a 4.791,19 punti.

Scorte turistiche in calo

La variabile omikron ha turbolento il mercato azionario dopo i timori di nuove chiusure all’inizio di dicembre. I casi giornalieri di omicron negli Stati Uniti hanno ora superato la variabile delta e a New York i tassi di infezione sono a livelli record.

La carenza di equipaggio a causa di omikron ha portato alla cancellazione di circa 6.000 voli in tutto il mondo durante le vacanze di Natale, con gli Stati Uniti fino a 2.800 di loro, secondo Bloomberg. United Airlines e American Airlines sono scese di oltre il 3%. Sulla scia dei focolai su molte navi, sono diminuite anche le quote degli operatori di navi da crociera. Norwegian Cruise Line e Royal Caribbean Cruises sono scese rispettivamente del 2,5 e dell’1,3%.

READ  - Non troppo conservatore - E24

Secondo l’esperto statunitense di controllo delle infezioni, il dottor Anthony Fauci, le infezioni continueranno probabilmente ad aumentare rapidamente, poiché Omicron continua a diffondersi in tutto il mondo, secondo la CNBC.

“Il mercato probabilmente lascerà passare alcune settimane per vedere se i tassi di infezione diminuiscono come hanno fatto in Sud Africa”, ha detto a Bloomberg Michael O’Rourke, analista di marketing presso Jones Trading Institutional Services. Aggiunge che se i tassi di infezione rimangono elevati, gli investitori dovrebbero “esprimere più preoccupazione”.

Gli strateghi di JPMorgan Chase & Co affermano che non c’è motivo di temere che il rally delle azioni statunitensi finisca presto, secondo Bloomberg.

Misure inflazionistiche

La Fed ha deciso a metà dicembre di ridurre ulteriormente gli acquisti mensili di supporto da $ 15 a $ 30 miliardi, il che significa che terminerà il taglio a marzo.

Fornisce un margine di manovra per aumentare più rapidamente il tasso di riferimento della politica. La Federal Reserve ha annunciato tre aumenti dei tassi di interesse il prossimo anno per battere l’accelerazione dell’inflazione. L’indice dei prezzi al consumo (IPC) statunitense è aumentato del 6,8% anno su anno a novembre, il numero più alto in quasi 40 anni. (Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o i nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un collegamento che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.