martedì, Luglio 16, 2024

Il sostegno alla lotta armata tra i palestinesi è in aumento

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

La guerra intrapresa da Israele contro Hamas nella Striscia di Gaza contribuisce ad aumentare il sostegno palestinese a Hamas e alla lotta armata, secondo Walid Ladadwa dell’Opinion Polling Institute presso il Centro palestinese per la politica e la ricerca sui sondaggi. La foto mostra esplosioni e fumo dopo l’attacco israeliano alla Striscia di Gaza l’11 febbraio di quest’anno, visti dal lato israeliano del confine. Fotografia: Ariel Shalit/AP/NTB

Un sondaggio d’opinione ha mostrato che un numero crescente di palestinesi sostiene la lotta armata per porre fine all’occupazione israeliana.

Il sondaggio condotto dal Centro palestinese per la politica e la ricerca mostra che il sostegno alla lotta armata è aumentato in tre mesi di 8 punti percentuali, raggiungendo il 54% della popolazione in Cisgiordania e Gaza.

Nel frattempo, anche il sostegno ad Hamas è aumentato di 6 punti percentuali, raggiungendo il 40%. Fatah, guidata dal presidente Mahmoud Abbas, gode del sostegno del 20% dei palestinesi.

L’indagine è stata condotta otto mesi dopo l’inizio della guerra con gli attentati terroristici di Hamas, che provocarono la morte di quasi 1.200 persone e la presa di circa 250 ostaggi. Da allora, Israele ha ucciso più di 37.000 palestinesi.

Secondo il sondaggio, due terzi degli intervistati ritengono che l’attentato dell’ottobre scorso sia stata la decisione giusta, una diminuzione di 4 punti percentuali. Questo calo si è verificato a Gaza, dove il 57% ha sostenuto l’attacco, rispetto al 71% di marzo.

Walid Ladadwa, direttore del Survey Institute, afferma che il crescente sostegno a Hamas e alla lotta armata è il risultato della guerra devastante che Israele sta conducendo, sebbene l’aumento non sia significativo.

Si ritiene che le risposte mostrino insoddisfazione per la strategia dell’Autorità Palestinese di cercare di realizzare uno Stato palestinese attraverso i negoziati. L’autorità autonoma rifiuta la lotta armata.

Mentre Abbas si concentrava sui negoziati, Israele ha ampliato gli insediamenti nella Cisgiordania occupata e si è opposto alla creazione di uno Stato palestinese, quindi il processo di pace sembra essere in fase terminale.

READ  Timori di "annientamento totale" se la Russia attacca - VG

Oltre il 60% degli intervistati sostiene lo scioglimento dell’autorità autonoma, mentre l’89% vorrebbe che Abbas si dimettesse, rispetto all’84% di marzo.

Leggi anche: Violenti attacchi aerei israeliani: 20 feriti

More articles

Latest article