Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il telescopio spaziale James Webb sarà lanciato questo Natale

Se tutto va bene, è probabile che ci saranno scoperte entusiasmanti in vista. James Webb è quasi come una macchina del tempo, afferma Pål Brekke del Norwegian Space Center.

Si avvicina il lancio del telescopio spaziale James Webb.

Il telescopio è il telescopio più grande e potente mai lanciato nello spazio, Secondo l’ESA.

Sono in ritardo di molti anni. Sviluppo Iniziato nel 1996 Il telescopio stava per decollare nel 2007.

Ci sono stati anche lievi ritardi di recente. Pochi giorni fa, la NASA ha confermato che il telescopio sarà lanciato la vigilia di Natale. A causa delle previsioni meteo sfavorevoli, la data è stata ora spostata al primo giorno di Natale.

L’ora è impostata alle 13:20 (7:20 EST) sabato, Secondo la Nasa.

Resta da vedere se questa data reggerà.

Diventa costolette invece di un razzo

In precedenza era previsto il lancio il 22 dicembre. Pål Brekke, capo della ricerca spaziale presso il Norwegian Space Center, è stato invitato a guardare il razzo decollare con i propri occhi in Guinea francese, NRK Libri.

“In realtà avrei dovuto sedermi sull’aereo per la Guyana francese e testare questo lancio storico con altri rappresentanti dell’Agenzia spaziale europea”, ha scritto Brik in un’e-mail a forskning.no lunedì.

Sfortunatamente, il volo è stato cancellato quando la data è stata fissata per la vigilia di Natale. La direzione dell’ESA ha pensato che fosse meglio per le persone stare a casa con le loro famiglie la vigilia di Natale.

– Allora sarebbero le mie costole, anche se avrei potuto viaggiare se fosse arrivato il mio turno. L’anno prossimo ci sarà una nuova vigilia di Natale.

Il lancio può essere visto in diretta su NASA TV. Brikah seguirà, ovviamente.

Pål Brekke è il capo della ricerca spaziale presso il Centro spaziale norvegese.

Segue un mese emozionante

Il telescopio è stato ora ripiegato e installato in un razzo Ariane 5 dell’Agenzia spaziale europea (ESA).

James Webb verrà inviato in un punto molto al di là dell’orbita della luna, molto al di là del telescopio Hubble.

Il lancio è l’ultima delle mie preoccupazioni, ha affermato l’astronomo Hokun Dahle dell’Università di Oslo, perché il razzo è in funzione dagli anni ’90 con pochissimi incidenti. a forskning.no a novembre.

– Ma mi preoccupo di cosa accadrà dopo quando il telescopio sarà aperto.

Nel suo viaggio di quasi un mese verso la destinazione, il telescopio verrà sbloccato passo dopo passo. Sarà lungo 20 metri e largo 14 metri con lo schermo solare completamente aperto.

Se tutto va bene, gli astronomi possono iniziare a utilizzare il telescopio 180 giorni dopo il lancio.

Il telescopio è in preparazione per la trasmissione.

Il telescopio è in preparazione per la trasmissione.

Guarda nell’infrarosso

Mentre il telescopio spaziale Hubble osserva principalmente le lunghezze d’onda della luce visibile, James Webb ha uno spettro infrarosso migliorato. La luce infrarossa è anche chiamata radiazione termica.

Il telescopio è molto sensibile. Per dargli un’immagine, si dice che il telescopio dovrebbe essere in grado di osservare la radiazione termica di un calabrone alla distanza della luna o rilevare una candela su una delle lune di Giove, a circa 800 milioni di chilometri di distanza. È quello che dice Pål Brekke.

Tornare in tempo

Le caratteristiche fanno desiderare a James Webb di poter guardare indietro nel tempo.

La luce delle prime stelle e galassie che si sono formate dopo il Big Bang non esiste più come luce visibile. Dall’espansione dell’universo, questa luce si è espansa ed è ora visibile solo come radiazione infrarossa, afferma Breck.

Ciò significa che James Webb sarà in grado di darci maggiori informazioni su ciò che è accaduto così presto nella storia dell’universo.

Più entriamo nell’universo, più vediamo nel passato. Questo perché la luce ha impiegato miliardi di anni per raggiungerci. Quindi, vediamo le galassie come apparivano quando la luce è stata emessa per la prima volta.

James Webb è quasi come una macchina del tempo che conta e darà agli scienziati l’accesso all’intera storia dell’universo.

Ali di maternità cosmica e segni di vita

James Webb cercherà regioni di galassie nascoste dalla polvere alle lunghezze d’onda della luce visibile. Secondo una precedente, la luce infrarossa è ostruita meno da piccole particelle di polvere Stato su forskning.no.

“Il vantaggio dell’osservazione a infrarossi è che la luce può penetrare nelle nebulose interstellari e nelle nuvole di polvere dove stanno nascendo nuove stelle con pianeti associati”, ha scritto Breck in una e-mail.

Spiega che James Webb sarà in grado di guardare tali nebulose e studiare le ali della maternità cosmica.

Il telescopio spaziale studierà anche esopianeti e pianeti al di fuori del nostro sistema solare.

James Webb sarà in grado di darci risposte migliori sul fatto che qualcuno degli esopianeti che abbiamo scoperto possa ospitare creature viventi, afferma Breck.

– Usando la spettroscopia – analisi della luce di una stella che è passata attraverso l’atmosfera delle piante – si può dire qualcosa su come è fatta l’atmosfera.

In questo modo, gli scienziati possono trovare tracce di possibili attività biologiche o organismi che potrebbero vivere su un pianeta lontano.

– in altre parole – possiamo avvicinarci di un passo alla domanda se siamo soli nell’universo, come conclude Pal Brikki.

Ci piacerebbe sentirti!

Si prega di contattare qui
Hai feedback, domande, lodi o critiche? O consigli su qualcosa di cui scrivere?

READ  Mass Effect: Legendary Edition Il video confronta la nuova versione con i giochi originali