Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il thriller thriller sull’aborto è ambientato nella Corte Suprema degli Stati Uniti – VG

OVER: L’icona femminista Ruth Bader Ginsburg (a sinistra) è morta nel 2020. È stata sostituita dalla più conservatrice Amy Connie Barrett alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Foto: Reuters / AP / NTB

Una condanna a quasi 50 anni che legalizza l’aborto negli Stati Uniti arriva quando la Corte Suprema degli Stati Uniti si occuperà della legge sull’aborto del Mississippi questo autunno.

Pubblicato:

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha annunciato lunedì che rivedrà la legge sull’aborto del Mississippi. La maggior parte degli aborti è vietata dopo la quindicesima settimana.

Negli ultimi anni, diversi stati hanno deferito tali casi pilota alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Negli stati del sud, in particolare, sono state approvate molte leggi che contraddicono direttamente o entrano in conflitto con la regola del “Roe mot Wade”, afferma Sofie Høgestøl, assistente professore ed esperto di diritto americano.

“Calmarsi contro Wade” è la sentenza della Corte Suprema del 1973 secondo cui l’aborto era una conseguenza del diritto alla privacy. Questo diritto è garantito nel quattordicesimo emendamento alla Costituzione.

Pertanto, sono in fase di verifica se la nuova composizione conservatrice della Corte Suprema considererà questo aspetto in modo diverso dalla sentenza emessa negli anni ’70, afferma Hogestol e aggiunge:

Solo prenderlo in questo caso dà una chiara indicazione.

Corte suprema conservatrice

Una delle principali vittorie di Donald Trump come presidente degli Stati Uniti è stata la nomina di tre giudici alla Corte Suprema, tutti considerati conservatori. Quando l’icona femminista Ruth Bader Ginsburg morì verso la fine del periodo, fu sostituita da Amy Connie Barrett in pochissimo tempo.

READ  Attacchi hacker possono ritardare la vaccinazione in Italia - NRK Urix - Notizie e documentari esteri

In segreto, ha indicato che era contraria all’aborto, ma era chiaro che avrebbe dovuto lasciare che la legge governasse in carica. Allora la domanda è come interpretare la legge, dice Høgestøl.

La Corte Suprema è ora composta da tre giudici considerati liberali e sei considerati conservatori.

Possono dire di no al caso e ciò potrebbe accadere prima che Ruth Bader Ginsburg muoia. Dopo di che, la legge del Mississippi sarebbe illegale ai sensi della Costituzione e abrogata nella pratica.

L’ultima vittoria di Trump: la nomina di Barrett è stata una delle recenti vittorie politiche di Donald Trump come presidente. Foto: Carlos Barria / Reuters / NTB

“Calmest Valley”

La domanda ora è cosa accadrà alla regola di “Roe Death Wade”, che da quasi 50 anni garantisce alle donne americane il diritto all’aborto.

Il risultato più probabile è che la Corte Suprema non revochi il diritto federale all’aborto, ma piuttosto consenta agli stati di imporgli restrizioni, afferma il politologo ed esperto americano Hilmar Mildi.

Cioè, le regole e le procedure che rendono più difficile per una donna abortire. Sono sicuro che non sopporteranno completamente l’aborto subito.

Sophie Hogestolle pensa la stessa cosa:

– Possono lentamente ma inesorabilmente erodere “Calm Against Wade”. Ad esempio, la costituzione garantisce ancora il diritto all’autoaborto, ma solo fino alla quindicesima settimana. Con così tanti casi sperimentali come questo, si può limitare l’accesso all’aborto, negli stati che lo desiderano.

Forte e conservatore: la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ora un’ampia maggioranza di giudici considerati conservatori. Dietro da sinistra: Brett Kavanaugh, Elena Cagan, Neil Gorsuch e Amy Cooney Barrett. Davanti da sinistra: Samuel Alito, Clarence Thomas, John Roberts, Stephen Breyer e Sonia Sotomayor. Foto: POOL / REUTERS / NTB

Campagna

– Questo numero arriva ad ottobre. Come sappiamo la Corte Suprema degli Stati Uniti, probabilmente impiegheranno alcuni mesi a pensarci. Spesso risolvono questioni importanti e controverse prima di andare in vacanza estiva. Uno scenario, dice Sophie Hogestol, è che venga rilasciato poco prima delle elezioni.

READ  Jordan Banks (9 anni) di Blackpool muore dopo essere stato colpito da un fulmine

Nell’autunno del 2022, ci saranno elezioni in diversi stati e molti membri del Congresso.

– Una cosa è la questione legale, e un’altra è se il prossimo anno entrerà direttamente nella campagna elettorale statunitense. Per i repubblicani, il semplice atto di portare la questione alla Corte Suprema è una pietra miliare. Non da ultimo per Donald Trump personalmente, che ha promesso agli elettori cristiani conservatori le sentenze conservatrici della Corte Suprema, ad esempio sull’aborto, dice Hogestol.

Esperti americani: Sophie Hogestoll (a sinistra) e Hilmar Milde. Foto: Frode Hansen, VG / Norce

Hilmar Migelde osserva che la sentenza del 1973 è davvero controversa:

Il problema da un punto di vista legale è che il diritto alla privacy e il diritto all’aborto non sono mai stati sanciti dalla costituzione. La Corte Suprema ha interpretato la costituzione in questo modo solo in Roe Mott Wade. Quindi è sempre stato controverso, anche nella professione legale e non solo nella destra americana.

Non pensa che la decisione della Corte Suprema cambierà la campagna elettorale il prossimo anno:

Una campagna sporca con intimidazioni isteriche e pensieri catastrofici è all’ordine del giorno negli Stati Uniti.