Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

innalzamento del livello del mare | alta temperatura

opinioni Questo è l’argomento di discussione. La pubblicazione esprime le posizioni dell’autore.

7 anni fa, la direzione per la sicurezza e la preparazione alle emergenze, NVE e l’Agenzia norvegese per l’ambiente hanno presentato un rapporto sulla situazione ambientale nei comuni norvegesi e le corrispondenti previsioni per il nostro clima fino al 2100. Questo si basa sul principale comitato climatico delle Nazioni Unite, e ha un’ottima base professionale. Migliaia di scienziati leader nel mondo. Questi rapporti ambientali sono sempre stati forniti come input dalle autorità statali, al Flekkefjord e ad altri comuni. L’ufficio del Revisore dei conti generale chiede ora una risposta: cosa hanno fatto i comuni?

La temperatura della terra sta aumentando. Non ci sono dubbi su questo in nessun circolo professionale. Questo è un dato di cui tutti i nostri comuni devono tenere conto in fase di pianificazione. Le sfide stanno lì, fin nei minimi dettagli. La questione per la discussione in seguito è solo quanto tempo richiede questo processo. Le Nazioni Unite suggeriscono che la crisi climatica stia effettivamente accelerando, rispetto a studi precedenti; Altri ritengono che le fluttuazioni di temperatura siano leggermente inferiori con un aumento lineare. Tuttavia, la questione principale non è ambigua e si basa sugli studi delle principali comunità di ricerca riconosciute in tutto il mondo. Solo le Nazioni Unite possono coordinare tutte le informazioni. Il minimo disaccordo che ancora esiste sulle forze alla base della crisi ambientale non ha alcuna rilevanza per la pianificazione comunale in un momento di crisi.

I cosiddetti “scettici sul clima” hanno le proprie opinioni sul riscaldamento di cui devono essere consapevoli. Le loro interpretazioni sono valutate anche nel principale rapporto delle Nazioni Unite. Le opinioni espresse come movimenti sulla terraferma sono una scienza antica, ben nota e integrata. Lo stesso vale per la cosa più semplice: il sole controlla il clima sulla Terra. Il punto cruciale sta proprio qui: cosa “disabilita” l’energia solare per noi, e che distrugge il bilancio termico. Al massimo, circa il 5% della comunità di ricerca è stato critico nei confronti di parti del rapporto. Ora sono inclusi nel programma di ricerca delle Nazioni Unite o vengono forniti con i propri componenti aggiuntivi. Il resto è del tutto marginale, e Pressed arriva al punto di annullare l’intera crisi ecologica. Fortunatamente, è praticamente solo in questa faccenda.

READ  Foto storiche dallo spazio: - Un nuovo capitolo

In ogni caso: la pianificazione municipale è soggetta alle opinioni di tutte le autorità ambientali norvegesi, che puntano chiaramente nella stessa direzione: la temperatura sta aumentando. Anche le ultime previsioni degli scettici indicano uno sviluppo pericoloso: gli ultimi dodici anni hanno visto un forte aumento delle temperature. Il cambiamento climatico è così grande e complesso che cibernetica e matematici non sono in grado di creare modelli affidabili. Inoltre, non ne abbiamo bisogno per la pianificazione di emergenza municipale.

Tutti possono, di anno in anno, registrare i rapidi cambiamenti che si verificano: NRK registra ogni anno nuovi record di calore, vediamo le stagioni cambiare il loro corso naturale, le tempeste arrivano più spesso e più forti. L’aumento delle precipitazioni si presenta sotto forma di piogge tropicali. Stiamo anche vivendo una siccità insolita, l’altra faccia della crisi climatica. La crisi energetica dello scorso anno è stata in gran parte dovuta solo a questo. Questa imprevedibilità è forse la nostra sfida più grande. E possiamo farlo se c’è la volontà locale. Altre parti del mondo stanno vivendo crisi climatiche di proporzioni ancora sconosciute, qualcosa di cui tutti sappiamo.

Per il nostro ambiente, alcune questioni sono di particolare importanza e il Panel sul clima delle Nazioni Unite è chiaro su due punti: il cambiamento di temperatura è elevato nelle regioni montuose e la temperatura del mare. Se c’è una cosa di cui possiamo essere soddisfatti, sono le montagne e il mare. Anche nella zona di Leicester. Un equilibrio termico danneggiato minaccia la nostra produzione di energia e la nostra pesca. Come minimo, possiamo costruire una buona sicurezza per le situazioni di crisi locali – crisi che minacciano l’agricoltura, la pesca, le aree residenziali e le infrastrutture municipali – e il centro di Fleckeford.

READ  Gli scienziati ora vogliono riprodurre la tigre della Tasmania - VG

La crisi dichiarata – relativa allo scioglimento dei ghiacci e all’aumento del livello dell’acqua – è molto evidente, ma non nel fiume. Ma sta arrivando. Ora lo vediamo in parti completamente diverse del mondo – e in misura massiccia con incendi, tempeste, inondazioni e carestie. In paesi che non possono pagarne il prezzo. Il nostro problema particolare è l’addomesticamento del mare quando si verificano basse pressioni significative. Il crollo del Mar Scandinavo ha cambiato la cintura temporalesca e ne ha aumentato l’intensità. La nostra attività locale è la prevenzione delle inondazioni e mi sono preso la libertà di suggerire un modello per questo. Sarà necessario chiudere Grønnsundet vicino al “Faro” e dirigere le acque da Selura, Flikkabekken e il corso d’acqua Søylandsheia fuori da Grønnsundet.

Agli “scettici sul clima” questo non piace. Preside respinge l’intera questione, ma non vede nemmeno la relazione tra il disgelo e le grandi e complesse basse pressioni.

Il MPC vuole anche un feedback sul lavoro pubblico municipale sulle questioni climatiche. Il nostro compito locale dovrebbe essere quello di trovare schemi per ridurre le emissioni di gas serra. Anidride carbonica, metano, vapore acqueo, ecc. sono i fattori che causano l’aumento della temperatura in varia misura.

Il piccolo nucleo di “scettici sul clima” pensa che possiamo mettere da parte gli investimenti fino a quando non si verificherà la propria crisi climatica. Allora il tempo sta finendo. Questo è il punto di vista del DSB, della NVE e dell’Agenzia norvegese per l’ambiente. Inoltre, non vi è alcun motivo finanziario per attendere gli investimenti. Per Flekkefjord, la situazione è molto più semplice di quella di città simili. Possiamo, con mezzi semplici, prendere l’iniziativa. L’abolizione della crisi ecologica è creare un disastro ecologico. nientemeno.

READ  Da dove vengono le idee dell'élite dominante?