Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Instagram limita i contenuti politici: – Molto problematico

Instagram limita i contenuti politici: – Molto problematico

Ora avrai meno politica nei profitti.

Pubblicato:

Nuovi cambiamenti in morto morto Una società che possiede diversi importanti siti di social media, tra cui Facebook e Instagram.Dovresti limitare il tipo di contenuto a cui gli utenti accedono Esplora i profittiEsplora i profittiUna sezione di Instagram in cui gli utenti possono scoprire nuovi post e account in base ai loro interessi.alimenta i rulli e sotto “Utenti suggeriti”. Il CEO di Instagram Adam Mosseri ha scritto su Threads.

Se desideri contenuti politici nel tuo feed, dovresti seguire attivamente gli utenti che lo creano.

L’obiettivo è che le persone abbiano l’opportunità di interagire con contenuti politici, ma quello morto Vogliamo rispettare l'appetito di tutti per la politica sull'app.

– Un grosso problema

L'influencer Frida Marie Grande reagisce a quello che crede sia uno strano modo per sottrarsi alle responsabilità. Il dibattitore sociale pubblica contenuti politici settimanali ai suoi oltre 50.000 follower.

– È goffo affermare che è una questione di appetito delle persone per la politica. Che dire dell'appetito delle persone per i video di trucco? Non tutti sono coinvolti allo stesso modo.

READ  La democrazia negli Stati Uniti è sotto forte pressione - VG

Ecco un esempio del tipo di post che Grande pubblica:

Grande ritiene che Meta dovrebbe preoccuparsi di più di facilitare un sano dibattito, piuttosto che cercare di depoliticizzare l’app. Soprattutto perché i social media svolgono un ruolo importante nella misura in cui i giovani apprendono la politica e le notizie.

Chiedere un cessate il fuoco è una questione politica?

Isabelle Ringnes ha visto rallentare i contenuti che condivide su Instagram.

– I post su Gaza ottengono una diffusione inferiore rispetto ai “contenuti personali”. Dice che le storie che condivido sono nascoste ai miei follower e cancellate.

Il moderatore tecnologico ritiene che sia difficile per Meta stessa definire ciò che costituisce un contenuto politico.

– Ci sono alcune persone che decidono a cosa è accettabile partecipare, in un'azienda con un enorme potere e i propri interessi politici.

Isabel Ringnes è una mediatrice tecnologica e fondatrice di Equality Check.

Vuoi più equilibrio

Ringnes è lieto che Meta stia agendo polarizzazionepolarizzazioneUn processo in cui la distanza tra le opinioni delle persone aumenta. e disinformazione sulla piattaforma. Crede che questa misura potrebbe limitare gli account che vogliono manipolare le elezioni o… opinioneopinioneL'opinione prevalente tra la popolazione. Su un argomento.

Allo stesso tempo, si teme che la limitazione dei contenuti politici renda gli utenti meno informati su argomenti importanti.

– Il mondo è molto più che solo intrattenimento, sport e bellezza.

È d'accordo con Grande sul fatto che i cambiamenti sono una sorta di disclaimer.

“Probabilmente preferirei vedere più equilibrio negli algoritmi, in modo da poter comprendere più aspetti della questione e promuovere notizie e contenuti verificati”, afferma.

Forte feedback sugli argomenti

Le nuove linee guida regoleranno anche ciò che gli utenti fanno nell’app di discussione Threads. Sotto il filo del Missouri La notizia ha suscitato grande insoddisfazione e completa confusione sulla definizione di “contenuto politico”.

Molti di loro temono che i post e le informazioni relative alla comunità LGBT sulla sofferenza a Gaza e in Ucraina verranno censurati. Alcuni utenti affermano di aver effettuato il passaggio XXApp di discussione, precedentemente nota come Twitter. Ad argomenti, in particolare per discutere di politica.

Grande capisce che le persone sono arrabbiate.

Tutto è una forma di politica. Ci si chiede se verrebbe cancellato se qualcuno baciasse la propria ragazza dello stesso sesso, perché viene interpretato come politico.

Crede che a Meta sia stata data la grande responsabilità di contribuire al dibattito sulle opinioni sulla salute, poiché è possibile ottenere una varietà di opinioni nel feed.

– È molto spaventoso che le app possano stabilire linee guida su come ci esprimiamo e a quali informazioni dovremmo essere in grado di accedere.

Può colpire in modo storto

FPUFPUI giovani del Partito del Progresso– Il leader Simin Veli ritiene che sia un principio importante per le aziende scegliere le proprie linee guida. Ma teme anche il modo in cui Meta definirà il contenuto politico.

“Diventa un problema se censurano un tipo di opinione mentre un altro tipo riceve molta attenzione”, dice.

D’altro canto è positivo riguardo alla depoliticizzazione dei social media, perché le aziende non hanno la possibilità di rivedere e trattare i contenuti allo stesso modo. Media controllati dall'editoreMedia controllati dall'editorePiattaforme multimediali in cui il contenuto viene selezionato e controllato dagli editori, a differenza dei contenuti generati dagli utenti sui social media..

READ  Catturato uno squalo gigante all'amo
Simin Veli, leader giovanile del Partito del Progresso.

Facebook segue l'esempio

Anche se potresti ritrovarti con meno contenuti politici nel tuo streaming, ci sarà una funzione in cui potrai scegliere di mostrarli comunque, ha scritto Mosseri.

Cambiamenti simili, attuali contenuti politici, prima o poi avverranno anche su Facebook, Secondo Affari Oggi.

VG ha posto a Meta diverse domande a riguardo. L'azienda non ha risposto all'indagine.

Pubblicato: