Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Irreale con ferrovia urbana in galleria

– Mancano solo due elezioni locali prima del 2030. Probabilmente Bergen avrà la possibilità di tornare di nuovo.

Questo è ciò che Kjell Werner Johansen, vicedirettore dell’economia dei trasporti, dice della controversia sulla metropolitana leggera di Bergen.

Non pensa che il dibattito quasi decennale – su dove la metropolitana leggera dovrebbe attraversare il centro della città – non avesse senso.

Il vicedirettore del Dipartimento di Economia dei trasporti ha difficoltà a immaginare che la decisione sulle ferrovie urbane di mercoledì sia definitiva. Foto: Simen Askjer/TV 2

“Ho qualche difficoltà a capire che non puoi decidere su una possibile alternativa”, dice Johansen.

Non credere nei tunnel

Lo specialista delle ferrovie e dei pedaggi ritiene che lo studio del tunnel richiederà molto tempo e ha poca fiducia che esistano i prerequisiti per una sostituzione del tunnel.

– Prima che lo studio sia completato, la differenza di costo potrebbe essere aumentata oltre quanto attualmente ipotizzato. Ecco perché potresti optare per un’alternativa Bryggen, perché è ciò che è effettivamente realizzabile finanziariamente, afferma Johansen.

Ecco come appaiono le due opzioni:

Il sindacato comunale di Bergen con Norconsult ha calcolato che l’alternativa al tunnel costerebbe 2,2 miliardi in più rispetto alla scelta della strada su Bryggen.

Viene inoltre indicato che vi sono maggiori rischi associati agli scavi, al patrimonio culturale e alle acque sotterranee.

La sostituzione del tunnel comporterà un aumento delle tariffe. Non credo sia possibile, dice Johansen.

Guarda il video: – Affila, Bergen!

Sarà un ciclo?

Comprendo perfettamente che in questo caso il Dipartimento di Economia dei trasporti sta esaminando solo aspetti dell’economia del traffico. Ma vediamo questa come un’opzione stradale per Bergen, e quindi dovrebbe esserci spazio per credere che Bergen dovrebbe essere un luogo per le persone e non per il traffico.

Lo ha detto il capogruppo del partito conservatore di Bergen, Harald Victor Hof. I conservatori erano in testa quando la maggioranza in consiglio comunale ha bocciato l’alternativa su Breggen a favore di un tunnel.

– Quindi non sei preoccupato che la decisione di mercoledì possa essere stata il chiodo nella bara per l’intero progetto della metropolitana leggera? Perché è diventato costoso?

Scegliere la strada per Bergen: Il leader del partito conservatore di Bergen, Harald Victor Hof, crede che ci dovrebbe essere spazio per credere che Bergen dovrebbe essere un luogo per le persone e non per il traffico.  Foto: Frode Hoff/TV 2

Scegliere la strada per Bergen: Il leader del partito conservatore di Bergen, Harald Victor Hof, crede che ci dovrebbe essere spazio per credere che Bergen dovrebbe essere un luogo per le persone e non per il traffico. Foto: Frode Hoff/TV 2

– No. Sono solo preoccupato per il ministro dei trasporti e delle comunicazioni che dice che non promette finanziamenti del 70%, come promesso dai laburisti. Quindi nuovi negoziati con lo stato mostreranno se il Labour sta mantenendo o meno la sua promessa, afferma Hof.

caos politico

Quando mercoledì pomeriggio è stata adottata la sostituzione del tunnel, il consiglio comunale si è dimesso.

La disputa sulla metropolitana leggera ha fatto precipitare Bergen in una crisi politica.

Il capo del consiglio comunale uscente di Bergen, Roger Valhammer (PT), lo ha ringraziato quando ha ottenuto la maggioranza del consiglio comunale contro di lui nel caso della metropolitana leggera.  Foto: Pål Schaathun/TV 2

Il capo del consiglio comunale uscente di Bergen, Roger Valhammer (PT), lo ha ringraziato quando ha ottenuto la maggioranza del consiglio comunale contro di lui nel caso della metropolitana leggera. Foto: Pål Schaathun/TV 2

Il consiglio comunale – Labour, MDG KrF e V – insieme a SV ha voluto la pista su Bryggen. La maggioranza in consiglio comunale ha votato – con un solo voto – a favore dell’alternativa al tunnel.

– Questa è una decisione irresponsabile, per la quale non possiamo essere ritenuti responsabili. Il leader uscente del consiglio comunale Roger Valhammer (laburista) ha dichiarato che il consiglio comunale si dimette.

Nessuno vuole voltarsi

Ma l’opposizione guidata dai conservatori non è affatto pronta a prendere il potere del consiglio comunale.

Pertanto, il caos ferroviario urbano può essere disastroso per l’intera Bergen

Il capogruppo Hof non vuole che si formi un consiglio comunale in base all’attuale situazione politica e dice che conta di persuadere il Partito Liberale e il KrF a formare un consiglio comunale.

Rispondono il Partito Liberale e il PUK, del tutto irrilevanti, insistendo sull’alternativa a Bregne.

Bergen è ora gestito come un dipartimento degli affari. Il sindaco Ron Bjervik (Laburista) ha dato ai capigruppo una scadenza per lunedì alle 11.

READ  La mia professione: Marianne (27 anni) clown ospedaliero