Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Israele-Palestina, Hamas |  Donna israeliana: – Hamas l'ha violentata mentre era prigioniera

Israele-Palestina, Hamas | Donna israeliana: – Hamas l'ha violentata mentre era prigioniera

L'avvocato Amit Susana, 40 anni, è la prima a parlare pubblicamente degli abusi subiti durante i suoi 55 giorni di detenzione di Hamas a Gaza. È stata rapita dalla sua casa nel Kibbutz Kfar Azza, vicino alla Striscia di Gaza, il 7 ottobre dello scorso anno.

In un'intervista con Il New York Times Susana dice di essere stata violentata mentre era detenuta in una stanza per bambini a Gaza. Questo è stato uno dei tanti luoghi in cui è stata tenuta durante i suoi 55 giorni di prigionia. Dice di essere stata detenuta nei tunnel sotto Gaza, negli edifici adibiti ad uffici e in case private.

Molte volte la guardia entrava nella stanza e la toccava. Per molto tempo è riuscita a evitare lo stupro dicendo che aveva il ciclo.

Il primo stupro è avvenuto dopo 17 giorni di prigionia, dopo essersi lavata in bagno.

Leggi anche: Testimoni oculari a Gaza: i carri armati dell'occupazione circondano gli ospedali

Lo stupratore viene minacciato con una pistola

– Susana ha raccontato al giornale: – Si è avvicinato a me e mi ha puntato una pistola alla fronte. L'ha picchiata e costretta a togliersi l'asciugamano che le copriva il corpo. Poi la riportò all'asilo.

– Lì, mentre mi puntava contro la pistola, mi ha costretto a compiere atti sessuali.

Il giornale ha accettato di non pubblicare i dettagli dell'incidente di stupro. Questi sono i dettagli che Susanna aveva precedentemente fornito agli operatori sanitari israeliani riguardo alla visita medica condotta dopo il suo rilascio, avvenuto il 30 novembre.

La dottoressa Ayelet Levy Shashar, madre di Naama Levy (19 anni), prigioniera nella Striscia di Gaza, afferma che la storia dello stupro di Susana è una testimonianza di ciò che gli ostaggi stanno ancora vivendo nella prigionia di Hamas, e che è urgente per liberare il resto degli ostaggi.

READ  La guerra in Ucraina: - Una nuova mappa piena di:

– Dice che ogni giorno è come l'eternità.

Le Nazioni Unite ritengono che si sia verificato uno stupro

Susana non è l'unico ostaggio a raccontare dello stupro, ma è la prima a raccontarlo pubblicamente.

Israele e gli Stati Uniti sostengono da tempo che Hamas ha violentato ostaggi nella Striscia di Gaza. Leggi tra l'altro: Biden: Hamas ha violentato e mutilato donne il 7 ottobre

Hamas ha sempre negato di aver commesso violenze sessuali contro gli ostaggi che erano e sono tuttora detenuti a Gaza.

All’inizio di marzo, le Nazioni Unite hanno pubblicato un rapporto in cui concludevano che c’era motivo di credere alle denunce di aggressioni sessuali e stupri contro ostaggi israeliani a Gaza.

Leggi la tua storia: ONU: motivo di credere alle denunce di violenza sessuale commesse durante l'attacco di Hamas in ottobre

Il portavoce di Hamas Bassem Naim ha respinto le accuse dell'Onu contenute nel rapporto.