venerdì, Giugno 21, 2024

Juventus, Calcio | Penalità di punti revocata per la Juventus fino a nuovo avviso – sale direttamente al 3° posto in Serie A

Must read

Ernesto Conti
Ernesto Conti
"Scrittore. Comunicatore. Drogato di cibo pluripremiato. Ninja di Internet. Fanatico della pancetta incurabile."

La Juventus ha vinto il ricorso nel caso Plus Valenza. Questo porta a cambiamenti significativi ai vertici del calcio italiano.

I 15 punti imposti alla Juventus a gennaio sono stati revocati in attesa di un nuovo trattamento, portando la squadra da 44 punti a 59 punti.

Con otto turni di campionato rimasti, “The Old Lady” è al 3° posto, lasciando Milan e Inter fuori dalla top 4 per la Champions League della prossima stagione.

Mercoledì e giovedì il Comitato olimpico italiano (CONI) ha ascoltato il caso nella sua massima sede legale. La Juventus ha impugnato la penalità di punti ricevuta dal club per aver manipolato la quota di trasferimento per migliorare i conti.

Il caso è stato soprannominato “plusvalenza”, un termine italiano usato per descrivere il profitto realizzato sulla vendita di un bene, in questo caso i calciatori, che è aumentato di valore dal suo acquisto.

La Juventus è stata una delle nove squadre italiane indagate nel caso e condannate dall’organo giudiziario della Federcalcio italiana. Il club è stato successivamente accusato di aver gonfiato artificialmente il prezzo dei giocatori venduti.

Oltre ai punti di penalizzazione, l’ex presidente Andrea Agnelli è stato squalificato dal calcio italiano per due anni, mentre l’ex direttore sportivo Fabio Paradisi è stato squalificato per due anni e mezzo. Anche Pavel Nedved, Paolo Garimberti e Maurizio Arrivabene hanno ricevuto lunghe squalifica.

La decisione di giovedì significa che il caso sarà rinviato all’organo di appello della Federcalcio per un nuovo esame. La Juventus dovrà attendere il risultato, ma la squadra recupererà i punti fino a nuovo ordine.

(© NTB)

More articles

Latest article