Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Kiwi Drogheria | Esperto: – La trasparenza sui prezzi dei concorrenti potrebbe portare a cibi più costosi

Il capo economista dice che l’apertura sui prezzi del cibo può essere negativa per te e per me.

Di recente, Oda, ex Kolonial, ha annunciato di essere in una battaglia sui prezzi con le catene di prezzi più bassi. Pertanto, ora competeranno per alimenti più convenienti con Kiwi, Extra e Rema 1000.

Nessuna delle catene di sconti norvegesi, ad eccezione di Oda, un negozio di alimentari online, è disponibile per il confronto dei prezzi.

Oda sta ora rompendo con la pratica storica nel segmento dei prezzi bassi in cui i prezzi dei concorrenti non erano pubblicamente disponibili per i concorrenti.

La mancanza di trasparenza ha portato, tra le altre cose, a catene di prezzi più basse che hanno i propri cacciatori di prezzi che ottengono i prezzi dei concorrenti in concorrenza per essere i più economici.

Oda ha attualmente 300.000 clienti e un fatturato di 2 miliardi di NOK.

Il CEO di Oda Karl Munthe-Kaas afferma che Kiwi, Extra e Rema 1000 sono stati a lungo dominanti nel genere a basso costo.

Siamo sempre stati molto più economici di tutti gli altri negozi di alimentari online sin dall’inizio. Ora stiamo entrando nel segmento dei prezzi bassi, abbassando i prezzi, questo è un messaggio importante per i nostri clienti, afferma Monte Cass, e conferma:

Dovrebbe essere chiaro ai consumatori che possono fidarsi del fatto che abbiamo prezzi bassi come il Rema 1000, dice a Nettavisen.

– Come ti aspetti che appaia nei futuri confronti dei prezzi Nettavisen per le catene di prezzo più basse?

Abbineremo catene a basso prezzo e faremo offerte personalizzate. Dice che mi aspetto di uscire lo stesso.

READ  Pressione Huawei perde i principali mercati: - Sotto attacco ovunque

Leggi anche: Oda porta la lotta alle catene di prezzi bassi: – Deve sempre corrispondere ai prezzi

Piccola quota di mercato

L’amministratore delegato non ha paura che ora stiano mettendo troppe responsabilità sulle loro spalle per eguagliare le catene di prezzo più basse.

“I sondaggi mostrano che i due terzi dei consumatori acquistano presso catene a basso prezzo e che il prezzo è molto importante per i consumatori norvegesi”, afferma.

Oda qui è pensato per essere un enorme vantaggio rispetto ad altre catene a basso prezzo,

“Ora siamo bassi con il prezzo, ma non sono all’altezza di noi nella selezione, nella qualità e nella consegna a domicilio”, afferma.

Munthe-Kaas afferma che in futuro si concentreranno fortemente sulla crescita e vogliono acquisire nuove quote di mercato.

Oda consegna merci solo ai clienti della Norvegia orientale. Ad oggi, detengono una piccola percentuale della quota di mercato nel mercato alimentare totale.

In confronto, Norgesgruppen, inclusi Meny e Kiwim, ha il 44%.

Leggi anche: Kiwi con sconti pannolini esorbitanti: ricevi una risposta immediata da Rema 1000

Può fornire cibo più costoso

Il professore e capo economista dell’Autorità norvegese per la concorrenza, Jan Yengve Sand, ha recentemente tenuto un discorso alla conferenza sul mercato alimentare “Food” a Oslo.

Nella conferenza, Sand ha parlato della sua convinzione che le informazioni sui prezzi aperti potrebbero contribuire a prezzi più alti al supermercato.

– La trasparenza dei prezzi è un problema se i concorrenti condividono i prezzi – potrebbe portare a un comportamento coordinato, ha detto a Nettavisen, sottolineando che non è un commento diretto che Oda si sia ora affermata come una catena a basso prezzo.

READ  È qui che il miliardario che ha acquistato la prima conferenza stampa di Bergen Engines - E24

Guarda l’intervista con Jan Ynge Sand qui:

Sand ritiene che la cooperazione possa segnalare al concorrente cosa intende fare con il prezzo in relazione a determinati prodotti.

– Pertanto, potresti finire con prezzi più alti di quanto faresti altrimenti, afferma il capo economista dell’Autorità norvegese per la concorrenza.

In che modo la trasparenza dei prezzi può influire sul prezzo per il consumatore?

Potrebbe essere influenzato, tra le altre cose, dalle aziende che cercano di segnalare ai loro altri concorrenti che vogliono un prezzo più alto e che cercano anche di fissare un prezzo leggermente più alto, in modo che i concorrenti seguano, il che a sua volta dà prezzi più alti a il consumatore, dice Sandy.

poco chiaro

Tuttavia, il capo di Oda non è d’accordo con il capo economista e pensa che non sia chiaro se i confronti dei prezzi stiano facendo salire e scendere i prezzi.

Munthe-Kaas pensa che valga la pena notare che quasi tutti gli altri settori hanno l’opportunità di confrontare i prezzi, che si tratti di mutui o di una serie di elementi verificabili sul portale di confronto dei prezzi, prisjakt.no.

– Abbiamo preso i prezzi e li abbiamo pubblicati su un sito web. Vogliamo dimostrare che abbiamo le stesse catene a basso prezzo. Non riesco a vedere che questo è un aspetto negativo. Penso che acuisca la concorrenza.

https://mailchimp.com/nanyhetsbrev?title=Endelig! Ricevi le notizie più importanti di oggi direttamente nella tua casella di posta