Kristiansund BK, Bodo Glimt | È stato squalificato per 35 partite. Adesso parla: – Abbastanza divertente

0
2
Kristiansund BK, Bodo Glimt |  È stato squalificato per 35 partite.  Adesso parla: – Abbastanza divertente

Il tifoso è stato squalificato per 35 partite dopo aver espresso commenti odiosi durante la partita del fine settimana tra Kristiansund e Bodø/Glimt.

La persona ha fatto commenti omofobi diretti ai giocatori di Glimt, spingendo Patrick Berg a rispondere con forza.

In un’intervista con Tydence Kraff Martedì, la persona ha affermato che è umano “commettere errori nel vivo della battaglia”. Inoltre, la persona in questione sostiene di aver detto ciò che è stato detto nel tentativo di “infastidire l’avversario”.

– Abbastanza divertente

Si dice che il tifoso abbia ripetutamente gridato commenti omofobici dopo che Bodo/Glimt si era portato in vantaggio per 3-2 al Nordmoor Stadium.

Pertanto il Capitano Glimt Berg si è arrabbiato e ha dato un chiaro messaggio che ciò era inaccettabile.

Leggi anche: Fraker Haaland: – Non crede a quello che dice

Si dice che la persona in tribuna abbia gridato “froci”, “fottuti gay” e “omosessuali” a Berg e ad altri giocatori vestiti di giallo.

Quindi la persona viene sospesa per 35 partite per aver urlato, e deve anche accettare un programma di cambiamento comportamentale prima di poter tornare in campo e vedere la sua squadra e vedere alcune squadre giocare di nuovo dalla tribuna.

Tidence Kraff, la persona coinvolta, dice di essere ancora fedele a quanto detto durante la partita.

– Penso che sia un po’ divertente che ci sia così tanta pubblicità a riguardo. È diventato un vero circo e si scriveva molto.

– L’ho urlato per eccitare la psicologia dell’avversario, questa era l’intenzione. Poi all’improvviso ho scoperto che c’era qualcuno nella squadra che indossava un elastico per capelli, e allora ho pensato che fosse “gay”. Poi scivolò. È una cosa umana lasciare andare parole ed espressioni quando ti senti giù. nessuno è perfetto.

READ  Quando avevo 20 anni: Olli Rolfsrud era "relativamente emotivamente inaccettabile"

– Sport popolari per gli uomini

Il capitano Glimt Berg ha notato al termine della partita che c’erano bambini in campo e quindi tale comportamento era inappropriato. La persona riconosce che questo è vero, ma sottolinea anche che il calcio “è uno sport da uomini e bisogna sopportare un linguaggio volgare”.

Leggi anche: Profilo della nazionale norvegese Disperato: – Sono devastato

La persona ha anche detto che la partita di questo fine settimana è stata la sua prima partita KBK da molto tempo. Sarà anche l’ultimo per un po’.

Tuttavia, la persona afferma di essere disposta a sottoporsi a un programma di rafforzamento dell’atteggiamento in modo da poter tornare in campo.

Per inciso, è stata la squadra di Bodo a vincere domenica la partita dell’Elitseren, 4-2.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here