Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Kvitfjell perde la gara – VG

Ecco Kjetil Jansrud, di Gudbrandsdalen, in viaggio verso la pista di Kvitfjell per l’ultima volta nella sua carriera, nel marzo di quest’anno. L’anno prossimo, comunque, non potrà gareggiare in casa.

Dopo 29 anni consecutivi di discesa libera e Super-G maschile a Kvitfjell, è finita: le tradizionali grondaie stanno per essere rimosse dal calendario FIS la prossima stagione.

Inserito:

Lo ha confermato VG da fonti a conoscenza del calendario lavori in corso presso FIS.

I controlli di velocità maschili sono stati una caratteristica regolare a Kvitfjell dal 1993, un anno prima delle Olimpiadi di Lillehammer. Ma nella stagione 2022/2023 ci sarà una gara femminile a Gudbrandsdalen.

Avremo grandi gare femminili, poi lavoreremo per riportare in vita gli uomini nel 2024, così come la finale della Coppa del Mondo nel 2025, afferma il leader dell’organizzazione Ole Christian Kerkerud.

Nel calendario FIS iniziale, gli uomini americani di Aspen nel fine settimana di solito gareggiano a Kvitfjell.

Il presidente dello sci Eric Rosti è membro del consiglio di amministrazione della FIS. Sottolinea il positivo che Ragnhild Moenkel e altre donne possono ora competere a Kvitfjell.

Rusty dice che l’associazione ha lavorato con questo per dieci anni.

Allo stesso tempo, abbiamo lavorato attivamente per la Norvegia per continuare la lunga tradizione di Kvitfjell per gli uomini. Questo non è da meno alla luce del prestigio degli atleti maschi a livello internazionale. La Norwegian Ski Association farà tutto il possibile per garantire che sia le donne che gli uomini possano correre la Coppa del Mondo in Norvegia nei prossimi anni. Essendo un paese alpino grande e dominante, è importante prestare attenzione a questo, dice Røste a VG.

READ  Jakob Ingebrigtsen ha vinto superbamente nella prima gara dopo l'oro olimpico - VG
Lavori per KVITFJELL: Erik Røste, Presidente del Consiglio di Amministrazione della Federazione di Sci e membro del Consiglio di Amministrazione della FIS.

Altro dagli Stati Uniti

Un nuovo posto in calendario è Palisades Tahoe, situato vicino alla città olimpica statunitense di Squaw Valley, dove viene organizzato l’allenamento tecnico.

Il miliardario svedese-inglese Johan Elias ha guadagnato molti soldi come proprietario della Alpine Head Company. Durante il suo primo anno come presidente della FIS, ora sta portando avanti ampi cambiamenti negli sport alpini.

VG sa che il modo in cui ciò viene fatto è allarmante sia in Norvegia che in altri paesi europei. La FIS ha negato la richiesta di colloquio di VG con Johan Eliasch.

Oggi, venerdì, il direttore della FIS, Vegard Ulvang, è andato al VG e lo ha detto è preoccupato per sviluppare l’organizzazione. Crede che la FIS sia diventata più chiusa sotto il nuovo presidente.

Vorrei avere documenti scritti e ufficiali dell’incontro per vedere di cosa si è discusso. È preoccupante. Olvang, campione olimpico dal 1992, ha detto che mi mancano i minuti delle riunioni per vedere quali decisioni vengono prese. Questa era una routine durante il vecchio regime.

In Kvitfjell, Ole Kristian Kirkerud rifiuta di sentirsi depresso.

– Nel 2024 correrai due gare femminili e due maschili. Sarà facile per te rilanciare l’economia?

– Non c’è pericolo per il nostro evento. Celebreremo il 30° anniversario del grande sprint femminile nel 2023. Ma ci sono più diritti televisivi e di mercato legati agli sport maschili, ammette Kirkerud.