Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La cometa Bernardinelli-Bernstein è la più grande cometa mai vista sulla via del Sole

  • “Siamo fortunati ad aver scoperto forse la cometa più grande di sempre”.
  • Il sistema solare non viene visitato da più di 3 milioni di anni.
  • Forse le persone qui sulla Terra hanno bisogno di fare affidamento sui telescopi per fotografarlo.

Questo è fantastico.

Una cometa gigante, che gli scienziati ritengono possa essere la più grande cometa scoperta nei tempi moderni, si sta dirigendo verso il sole e si avvicinerà alla Terra nel 2031.

“Siamo fortunati ad aver scoperto la cometa più grande di sempre, o almeno più grande di qualsiasi altra cometa ben studiata, e l’abbiamo scoperta abbastanza presto da consentire alle persone di osservare mentre si è evoluta mentre si avvicinava e si scaldava”. ha detto un astronomo dell’Università della Pennsylvania. Gary Bernstein, che è un co-scopritore dell’oggetto.

La National Science Foundation ha affermato che è la cometa più lontana mai scoperta sul suo prossimo percorso, dandoci anni per vederla evolvere man mano che si avvicina al sole.

La cometa è anche un raro visitatore nel collo della foresta: “Non ha visitato il sistema solare da più di 3 milioni di anni”, ha detto Bernstein in affermazione.

Si stima che abbia un diametro di circa 60-120 miglia, o circa 10 volte il diametro della maggior parte delle comete, la cometa è un residuo ghiacciato che è stato scaricato dal Sistema Solare dalla migrazione di pianeti giganti all’inizio della storia del Sistema Solare.

READ  Unisciti a Jack Sparrow in un'avventura nella prossima espansione di Sea of ​​Thieves

Questa cometa è molto diversa da qualsiasi altra cometa che abbiamo visto prima, ha detto la National Science Foundation, e una stima delle sue dimensioni dipende da quanta luce solare riflette.

Alla sua velocità attuale, la cometa viaggerà dal suo punto attuale appena oltre l’orbita di Nettuno per raggiungere l’orbita di Saturno nel 2031. Smithsonian rivista ha detto.

L’oggetto era probabilmente luminoso quanto la luna di Plutone Caronte in quel momento, a seconda di Nuovo Atlante, quindi le persone qui sulla Terra potrebbero aver bisogno di fare affidamento sui telescopi per fotografarlo. Poi tornerà nelle stanze lontane da cui è venuta.

Rumori di comete: 7 fantastiche foto che mostrano una cometa nucleare che illumina il cielo

La cometa probabilmente proveniva dalla nube di Oort, che si pensa sia una gigantesca crosta sferica che circonda il sistema solare, secondo una pentola. La maggior parte delle comete di lunga durata come questa proviene dalla nuvola di Oort, ha detto la NASA.

Potrebbe essere il più grande oggetto mai scoperto nella nube di Oort, ed è la prima cometa in un’orbita in arrivo finora scoperta.

Gli astronomi pensano che potrebbero esserci altre comete da scoprire di queste dimensioni in attesa nella nuvola di Oort. Si ritiene che queste comete giganti si siano diffuse nelle parti esterne del sistema solare dalle migrazioni di Giove, Saturno, Urano e Nettuno all’inizio della storia.

La cometa Bernardinelli-Bernstein prende il nome da due astronomi che la scoprirono: Pedro Bernardinelli (Anche dall’Università della Pennsylvania) e Gary Bernstein. Il suo nome ufficiale è 2014 UN271.

READ  Apple Spring Color Edition - Digi.no