Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La famiglia di Hadeland è rimasta scioccata quando ha ricevuto una contronotifica da Royal Caribbean

Una settimana dopo nei Caraibi, nel 2019, una famiglia di quattro persone di Hadland è stata morsa da un insetto da crociera.

– Ero un po’ scettico e pensavo che solo gli anziani viaggiassero in questi viaggi. Ma è stato assolutamente meraviglioso. Ci siamo davvero innamorati di questo modo di trascorrere le vacanze, racconta Martin Mikkelsen a TV 2.

Poco prima della pandemia, la famiglia Mikkelsen Hilton si è recata nei Caraibi sulla più grande nave da crociera di Royal Caribbean.

La Symphony of the Seas aveva tutto ciò che volevamo. Dice che ci sono state un numero incredibile di esperienze e molti buoni posti dove mangiare.

volevo tornare

Mikkelsen pensa che sia bello andare in vacanza quando si arriva a un tavolo fisso.

– Non dobbiamo pensare troppo. Inoltre, c’era molta libertà. I bambini avevano sempre qualcosa di divertente da fare. Non hai bisogno di un portafoglio o di una carta, perché la maggior parte sono prepagate, dice.

Quando il viaggio ebbe successo, vollero rifarlo. Una crociera a rischio di epidemie è andata nel Mediterraneo, con la stessa compagnia di crociere.

– Anche questo viaggio è stato molto bello. Ma non batte la crociera ai Caraibi. Quindi eravamo determinati a tornare lì.

Ho trovato buoni affari

I clienti Royal Caribbean ottengono buoni affari se prenotano la loro prossima avventura mentre sono già a bordo, ma le offerte possono essere ottenute anche dopo che sei stato in crociera con la compagnia di crociere.

– L’abbiamo usato ogni volta. Quando siamo tornati dal Mediterraneo, abbiamo voluto prenotare subito il nostro prossimo viaggio ai Caraibi.

Big Ships: Royal Caribbeans offre molti tour diversi in tutto il mondo. Foto: privato

Quando la famiglia ha trovato una buona offerta, ha colto al volo l’occasione e ha prenotato due viaggi ai Caraibi. Il primo è a fine febbraio e il secondo a metà luglio.

– In totale, entrambi i voli costano 43.846 NOK. Inoltre, dobbiamo pagare i voli da e per Miami e le sistemazioni in hotel prima e dopo la vacanza in crociera.

Presto fu inviato loro un contratto e fu pagato un deposito per entrambi i voli, che ammontava a 16.000 NOK.

Pensa che la famiglia abbia preso il prezzo sbagliato

Quindi è stato un enorme shock quando, quattro giorni dopo, hanno ricevuto un’e-mail da Royal Caribbean.

– È stato segnalato che si è verificato un errore di sistema e che dobbiamo ottenere nuove tariffe per i nostri voli o annullare entrambi i voli.

La McLean pensava che fosse strano, perché dice che visita spesso il sito web della Royal Caribbiean.

– Pubblicizzano continuamente con buone offerte e ci sono grandi differenze di prezzo da un giorno all’altro. Non c’era alcuna indicazione che i prezzi fossero errati. Inoltre, ho pensato che avessimo ottenuto buoni affari da quando siamo appena tornati a casa da un viaggio.

Hanno aspettato in attesa quando la compagnia avrebbe dovuto presentare un nuovo spettacolo.

– Abbiamo ipotizzato di dover pagare un piccolo extra, circa 10.000 NOK o 15.000 NOK.

Ma i nuovi prezzi erano ben oltre quello che la famiglia poteva permettersi.

In totale, i nuovi prezzi sono arrivati ​​a 130.701 NOK. Il nuovo prezzo era dopo uno sconto del 10 percento come cerotto sulla ferita. Inoltre, ottengono $ 500 per ogni viaggio che spendono sulla nave.

La famiglia non ne fu felice.

– La nostra valutazione è stata declassata a una cabina di livello inferiore. Inizialmente abbiamo prenotato una suite – e ci sono così tanti vantaggi in questo, dice Mikkelsen.

E lei aggiunge:

– Sono abbastanza sicuro che avremmo avuto un’offerta migliore se avessimo ordinato, ad esempio, il “Black Friday”.

Aspettati che l’azienda ripulisca

Secondo il Consiglio dei consumatori, gli accordi sono in linea di principio vincolanti una volta conclusi e ai clienti consumatori si applicano riserve generali sui prezzi errati. Dicono che l’azienda può ancora annullare l’accordo se il consumatore deve rendersi conto che il prezzo era sbagliato.

“Questa sarà una valutazione molto concreta, che metterà in atto la conoscenza del mercato da parte del consumatore, indipendentemente dal fatto che ci siano vendite o campagne in quel momento e altre condizioni che circondano il commercio”, ha detto a TV 2 il consulente legale Thomas Iversen.

Un messaggio chiaro: il Consumer Council si aspetta che Royal Caribbean risolva questo problema e spera che entrambe le parti possano trovare una soluzione con cui tutti possano convivere, afferma Thomas Iverson, consulente senior del Consumer Council.  Foto: Jonas Be Henriksen / TV 2

Un messaggio chiaro: il Consumer Council si aspetta che Royal Caribbean risolva questo problema e spera che entrambe le parti possano trovare una soluzione con cui tutti possano convivere, afferma Thomas Iverson, consulente senior del Consumer Council. Foto: Jonas Be Henriksen / TV 2

C’è una pratica, afferma Iversen, secondo cui deviazioni di prezzo superiori al 75 percento a favore del consumatore non danno ancora all’azienda il diritto di recedere dal contratto.

– In questo caso, la famiglia otterrebbe uno sconto effettivo rispettivamente del 55 e del 75 percento se consideriamo i prezzi originali reali, dice.

In ogni caso, il contratto originale dovrebbe applicarsi quando si tratta di classe di cabina, ritiene il Consiglio dei consumatori.

“Non vedo alcun motivo per cui la società si discosti dalla classe cabina nell’accordo originale”, afferma Iverson.

Servizio clienti pessimo

TV 2 ha posto diverse domande alla compagnia di crociere, ma ha ricevuto una breve risposta via e-mail.

Lucy Radford, direttrice delle pubbliche relazioni per la compagnia di navigazione parzialmente controllata dalla Norvegia Royal Caribbean Cruises Ltd, ha affermato che la famiglia ha prenotato la crociera quando si è verificato un errore temporaneo di prezzo sul suo sito web.

– Quindi il prezzo del volo non era corretto. Di tanto in tanto si verificano modifiche ed errori e ci riserviamo il diritto di correggere gli errori sia nei prezzi pubblicizzati che confermati. Ci scusiamo, scrive Radford.

Mikkelsen non è affatto soddisfatto del servizio clienti dell’azienda.

– Penso che abbiamo un accordo vincolante. Dice che il fatto che ci sia qualcosa di sbagliato nei loro sistemi non dovrebbe influire su di noi.

La famiglia dice di essere disposta a discutere di soluzioni, ma l’azienda è sulle sue fondamenta.

– Saremmo felici se si presentassero con un’offerta migliore. Ma il nostro spettacolo è davvero brutto. Questo è un servizio clienti molto scadente per un’azienda molto grande.

La famiglia è rimasta con un sentimento di amarezza.

– Non vedevamo l’ora di partire. Ma ora sembra che non possiamo viaggiare. Sarebbe semplicemente troppo costoso, conclude un frustrato Mikkelsen.

READ  - È normale che il tasso di interesse sia fissato a 0,75 punti percentuali - E24