Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La festa di Tesla a Wall Street: quasi il dieci percento in aumento dopo il calo dei numeri

Dopo diversi giorni di rally, giovedì i tre principali indici di Wall Street hanno aperto in ribasso. Nel corso della giornata di negoziazione, tutti e tre gli indici sono saliti e Wall Street è finita per il terzo giorno consecutivo.

Ecco come si presentano i principali indici statunitensi all’orario di chiusura di giovedì sera:

  • L’ampio indice S&P 500 è aumentato dello 0,99%.
  • Il Dow Jones Industrial Average è aumentato dello 0,51%.
  • Il Nasdaq Technology Index è salito dell’1,36%.

L’ampio S&P 500 è sceso dello 0,68% dall’inizio, mentre il Dow Jones, un settore pesante, è sceso dell’1,00%. Il Nasdaq Technology Index ha aperto in ribasso dello 0,63%.

Tuttavia, si è concluso con un segno più per tutti e tre gli indicatori. Finora il Nasdaq è aumentato di circa il 5,3% nella settimana, con l’ultimo giorno di negoziazione rimanente. Il Dow è aumentato del 2,3% questa settimana, mentre l’S&P è aumentato del 3,5% finora.

Forte rialzo per Tesla

La stagione degli utili è in pieno svolgimento e gli investitori stanno osservando da vicino come le aziende si adeguano ai cambiamenti dell’economia e all’aumento dell’inflazione negli Stati Uniti.

Dopo la chiusura del mercato azionario mercoledì sera, il produttore di auto elettriche e la società tecnologica Tesla hanno presentato i risultati trimestrali. Si scopre che l’azienda, nonostante la chiusura di una fabbrica in Cina e le grandi svalutazioni di criptovalute, ha avuto un risultato solido.

Le entrate di Tesla si sono concluse a $ 16,9 miliardi per il trimestre. In anticipo, Tesla avrebbe dovuto registrare un profitto di $ 1,9 miliardi nel secondo trimestre, che avrebbe dato un utile per azione di $ 1,83. L’utile per azione è terminato a $ 2,27.

READ  Tottenham, Antonio Conte | I commenti di Conte hanno dato fuoco alle voci sul Tottenham

A Wall Street, le azioni Tesla sono aumentate di circa il dieci percento. Per l’anno, la quota è ancora in calo di circa il 23%.

Snap Inc, che ha fornito numeri trimestrali più deboli del previsto dopo l’orario di chiusura della Borsa di New York, e Diminuito di oltre il 26 percento nei servizi post-vendita.

Frana trimestrale

Netflix potrebbe anche indicare un account migliore di quanto previsto dagli analisti. Nel rapporto trimestrale presentato martedì, è stato rivelato che il percorso del cliente dall’azienda è stato inferiore al previsto e che l’azienda avrebbe avuto 1 milione di nuovi abbonati nel terzo trimestre. La quota sale di poco più dell’uno per cento.

Secondo la CNBC, gli investitori puntano a rapporti finanziari deboli e risultati deludenti del secondo trimestre di molte società, poiché le indicazioni indicano che i mercati non hanno ancora toccato il fondo poiché le pressioni inflazionistiche persistono.

“Se le condizioni economiche generali continuano a restringersi sulla traiettoria attuale, ciò significa che le azioni statunitensi continueranno a seguire una tendenza al ribasso”, ha detto al quotidiano Howe Roberts, capo analista di Quant Insight.

Circa il 18% delle società incluse nell’indice S&P 500 ha riportato i risultati del secondo trimestre. Tra queste aziende, il 71% ha superato le aspettative, secondo FactSet.

Aumento dei tassi di interesse europei

cresciuto in Europa Tasso di interesse di riferimento della Banca centrale europea (BCE). Per la prima volta dal 2011. Le banche centrali di solito cambiano i tassi di interesse di 25 punti base alla volta, ma per battere l’inflazione record, la Banca centrale europea ha ora deciso di aumentare il tasso di interesse di 50 punti base.

READ  Non dimenticare i guadagni di Trumpbus e Cobb

La Banca centrale europea prevede che l’inflazione rimarrà indesideratamente alta per qualche tempo. Questo è ciò che ha affermato giovedì il governatore della Banca centrale Christine Lagarde durante una conferenza stampa, secondo TDN Direct.

– Lagarde ha affermato che la pressione sui prezzi si sta diffondendo in diversi settori e che la debolezza dell’euro sta causando pressioni sui prezzi e ha aggiunto che i rischi di inflazione sono al rialzo.

È stato il dollaro a cadere temporaneamente dopo l’improvviso aumento dei tassi di interesse di giovedì. Un dollaro più debole potrebbe aumentare la posta in gioco per le società tecnologiche, poiché molte grandi società della regione prendono una quota delle loro entrate al di fuori degli Stati Uniti.

Il numero di richiedenti per la prima volta l’indennità di disoccupazione negli Stati Uniti ha raggiunto 251.000 la scorsa settimana, secondo le statistiche del Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti presentate giovedì, rileva TDN Direkt

In anticipo, il numero di candidati per la prima volta doveva essere 240.000, secondo una previsione di consenso di Trading Economics.(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.