Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La FIS dà il via libera a Välbe

La presidente russa dello sci Yelena Valbe è in corsa per la rielezione come membro del consiglio di amministrazione della Federazione internazionale di sci, il Consiglio FIS.

Sulla scia della recente nomina di Valbe, Dagbladet ha posto la domanda a un certo numero di leader FIS:

“È vero che Yelena Valbe come rappresentante dalla Russia fa parte del consiglio di amministrazione della FIS ed è stata nominata membro del consiglio per due nuovi anni, parallelamente all’invasione russa e alla guerra in Ucraina?”

Wiegard Olfang, che non fa parte del consiglio di amministrazione della FIS, ma è a capo del comitato di fondo della FIS, afferma:

– Questa è una buona domanda. La FIS non ha ancora risposto alla guerra. Ho detto quello che penso. La FIS non ha preso una posizione chiara ma ha parlato solo della sicurezza degli atleti. Finora nessuno è stato escluso dal consiglio di amministrazione della FIS, ha detto Ulvang Dagbladet.

La FIS dà il via libera a Välbe

Ulvang ha a livello individuale – a differenza della FIS come organizzazione – Ha preso una posizione chiara e ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina.

Quando Dagbladet comunica con la FIS a livello centrale, ora sta dando a Välbe il via libera per far parte anche del consiglio di amministrazione della FIS nei prossimi anni:

– Al momento, né gli atleti russi né quelli bielorussi possono partecipare a nessuna delle competizioni FIS. Ma questo non si applica ai membri del consiglio di amministrazione della FIS, il dipartimento delle comunicazioni della FIS risponde con un’e-mail a Dagbladet e conclude:

READ  Haaland ha segnato contro la sua vecchia squadra in Champions League, il vincitore della partita vincendo 2-1

– Pertanto, Valbe può candidarsi per la rielezione nel Consiglio FIS, paesi FIS.

Ottiene il via libera dalla FIS: il capo sci russo Yelena Philby.  Foto: Terje Pedersen / NTB

Ottiene il via libera dalla FIS: il capo sci russo Yelena Philby. Foto: Terje Pedersen / NTB
Mostra di più

Il rappresentante della Norvegia nel consiglio di amministrazione della FIS, Eric Roste, non ha risposto alle domande di Dagbladet sulla posizione russa di Valby nella FIS.

Né il capo della FIS, Johan Elias, né il segretario generale, Michel Fillon.

– politicamente neutrale

Di fronte a Dagbladet, il dipartimento comunicazioni della FIS cita un appello del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), che ha chiesto a tutte le federazioni sportive di escludere Russia e Bielorussia da tutte le competizioni internazionali.

Inoltre, la FIS ribadisce il controverso ragionamento: “Al fine di garantire la sicurezza di tutti gli atleti alle competizioni FIS, il Consiglio FIS ha adottato all’unanimità la raccomandazione del Comitato Olimpico Internazionale che nessun atleta russo o bielorusso partecipi alle competizioni FIS”.

La Federazione Internazionale di Sci assicura a Dagbladet che “la FIS deve condurre le sue attività in modo politicamente neutrale” – e lo indica come la pietra angolare dell’organizzazione abbracciata dai 140 Stati membri della FIS.

Valbi – come Rosti – è uno dei 23 candidati in lizza per i 18 seggi del consiglio Fis.