Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Germania paga 200 milioni di euro alla Russia – ogni giorno. È colpa di Angela Merkel?

Vienna (Aftenposten): la Germania dipende dal gas russo. La guerra sta facendo sì che più persone guardino con occhi nuovi al regno al potere della Merkel.

Angela Merkel nei bei tempi. Nel 2011 è stato aperto il gasdotto Nord Stream 1 a Lubmin, sul Mar Baltico. L’allora presidente russo Dmitry Medvedev (anteriore destro). Hanno festeggiato anche i Primi Ministri di Francia e Paesi Bassi.

Mentre le immagini della sanguinosa guerra in Ucraina lampeggiano sugli schermi televisivi, i tedeschi si rendono conto che stanno aiutando a finanziare la miseria. La polemica sugli stretti legami tra Germania e Russia infuria da molto tempo.

La Germania è completamente dipendente dal gas russo: una casa tedesca su due è riscaldata a gas. Gestisce anche gran parte dell’industria di esportazione tedesca. La metà del gas utilizzato nel paese viene importato dalla Russia.

Dall’annessione della Crimea nel 2014, la Germania ha versato l’incredibile cifra di 170 miliardi di euro al tesoro russo. Lo ha calcolato il quotidiano Handelsblatt. Il gas russo viene acquistato ogni giorno per 200 milioni di euro, ovvero 1,9 miliardi di corone.

Pertanto, lo stato aiuta l’Ucraina da un lato e sostiene la Russia dall’altro. Come è finita la Germania?

Leggi il caso completo con abbonamento

La cosa più importante di lui

le notizie Vuoi ricevere una newsletter gratuita sulle cose più importanti legate alla guerra in Ucraina?

READ  Corona sul Monte Everest: - Paura dell'infezione