Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La guerra tra Israele e Hamas – esperti militari:

La guerra tra Israele e Hamas – esperti militari:

L’esercito israeliano ha annunciato domenica mattina che Gaza City sarà completamente isolata entro le prossime 48 ore.

Successivamente, i soldati israeliani saranno pronti a iniziare il combattimento di terra nella città di Gaza.

Secondo l’esercito israeliano, l’obiettivo dei combattimenti di terra è raggiungere le forze di Hamas che sono state spinte nella città e distruggere i tunnel e le istituzioni militari e civili di Hamas.

Il tenente generale in pensione Arne Baard Dalhaug ha detto a Dagbladet che lo era Qui Grandi sfide si presenteranno all’esercito israeliano.

– Tutta la storia della guerra mostra che l’attaccante, in questo caso Israele, subirebbe pesanti perdite in un simile confronto. Molti dei vantaggi di cui Israele ha goduto finora non verranno più applicati.

“Capitale”

Gaza City è la “capitale” di Gaza ed è anche, sotto molti aspetti, la più importante per Hamas, ritiene Dalhoug.

L’esperto: il tenente generale Arne Baard Dalhough. Foto: Lars Eivind Pons/Dagbladet
Mostra di più

– In quest’area sono prioritari diversi tunnel ampi ed è anche noto che qui sono immagazzinate molte munizioni.

Se vogliamo fare un paragone storico-militare, possiamo paragonarlo alla battaglia di Mosul durante la lotta contro l’Isis, come spiega il team.

-E anche in termini di dimensioni della città, anche se Mosul ha meno grattacieli. Si stima che la cattura di Mosul richiedesse tre mesi, ma ce ne sono voluti nove. Se questo processo non verrà completato prima, a causa di pressioni esterne e/o interne, probabilmente si parlerà che ciò potrebbe richiedere settimane e mesi, non giorni.

Questo è qualcosa che Israele ha rifiutato, ma se vuole raggiungere l’obiettivo dichiarato di schiacciare Hamas, neanche questo può essere evitato, spiega Dalhoug.

Forse stiamo andando verso la fine: - la crisi

Forse stiamo andando verso la fine: – la crisi


Guerra urbana

Secondo la posizione geografica, le forze israeliane sono presenti a nord e a sud di Gaza City come parte dell’assedio. Così, hanno più o meno assediato Gaza City, spiega Dalhoug.

Finora ciò è avvenuto con forze meccanizzate, cioè con carri armati, aerei e artiglieria. Adesso questi mezzi blindati dovranno essere scaricati, per poi entrare con il personale di terra.

– Ciò che Israele sta per intraprendere è la cosiddetta guerra urbana. Il team afferma che le battaglie in aree densamente popolate come questa coinvolgono battaglie su brevi distanze, dove non possono essere supportate allo stesso modo da aerei e artiglieria.

Qui troverete tutti gli articoli del Dagbladet su ciò che è accaduto nella guerra tra Hamas e Israele, da quando Hamas ha attaccato il territorio israeliano sabato 7 ottobre.

Esperto militare: - Non come previsto

Esperto militare: – Non come previsto


destinato

Dalhoug spiega che è probabile che le forze israeliane avanzino nella città di Gaza in gruppi diversi con specializzazioni diverse.

Ma il fatto che le forze israeliane avanzino a piedi è qualcosa per cui Hamas si è preparato, dice Dalhoug, e dipinge un quadro di ciò che le forze israeliane probabilmente dovranno affrontare:

– Si può presumere che i soldati di Hamas abbiano piazzato mine e vari esplosivi. Ciò vale anche per i tunnel, che le forze israeliane cercheranno di trovare, dice Dalhoug.

Inoltre, potrebbero anche aver barricato porte e finestre in modo che non fosse facile entrare negli edifici. Tuttavia, è un ambiente difficile in cui muoversi e le forze israeliane devono irrompervi, spiega ulteriormente.

Potenziale Alleanza Terroristica: - La posta in gioco è alta

Potenziale Alleanza Terroristica: – La posta in gioco è alta


È probabile che i soldati che difendono gli edifici si trovino in cima agli edifici, quindi hanno una vista a volo d’uccello. Probabilmente c’erano anche tunnel sotto molti di questi edifici, così come buchi praticati all’interno degli edifici, in modo che i difensori potessero spostarsi facilmente tra gli edifici, come spiega ulteriormente Dalhaug.

Inoltre, è probabile che negli stessi edifici si trovino civili e ostaggi.

Tormod Heyer, professore di strategia e operazioni militari presso l’Accademia norvegese di difesa, elenca alcuni degli stessi pericoli che potrebbero derivare da una battaglia di terra nella città di Gaza: trappole minerarie, cecchini, attentatori suicidi, attacchi di droni e potenziali soldati di Hamas travestiti da civili o nascosti. . Dietro gli ostaggi

Nel complesso, questo è uno dei peggiori ambienti di guerra al mondo, afferma Heyer.

L'esperto: Tormod Heyer, professore di strategia e operazioni militari all'Accademia norvegese di difesa.  Foto: Forze armate norvegesi.

L’esperto: Tormod Heyer, professore di strategia e operazioni militari all’Accademia norvegese di difesa. Foto: Forze armate norvegesi.
Mostra di più

– Potrebbe essere più piccolo

Da parte sua, Heyer è scettico su ciò che possiamo aspettarci dalle battaglie di terra annunciate a Gaza City.

Sottolinea che l’invasione di terra, annunciata da Israele per un periodo di giorni e settimane, è arrivata in ritardo, ma ha avuto anche un’espressione relativamente “leggera” e “moderata” quando è avvenuta per la prima volta.

– Dato lo schema che abbiamo visto finora, potremmo voler vedere un attacco più delicato e cauto rispetto a quanto visto nei casi precedenti.

Sottolinea inoltre quattro punti che, a suo avviso, potrebbero indurre Israele a preferire una guerra urbana “più semplice”:

  • Feedback dalle Nazioni Unite
  • Reazioni di stretti alleati, come gli Stati Uniti
  • Condanna dei paesi arabi
  • La situazione politica interna in Israele

Si ritiene inoltre che le immagini pubbliche finora non mostrino una presenza militare così massiccia nelle profondità della città di Gaza come si potrebbe immaginare.

– Forse questo significa che vedremo caratteristiche di gruppi più piccoli e appositamente addestrati a cui non importa di distruggere tutto. Forse si concentreranno sulla localizzazione e sul rilascio degli ostaggi, sull’identificazione delle sacche dove ci sono molti soldati di Hamas e delle sacche dove si trova un numero sproporzionato di civili, dice Heyer.

READ  L'invasione russa dell'Ucraina: - non vede alcuna soluzione