Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La morte “pianificata” dei macellai Chromebook: – Non è stato costruito per durare

I Chromebook, soprattutto nelle scuole, sono stati un'alternativa attuale e conveniente a PC e iPad.  Ma la data di scadenza fissata da Google sugli aggiornamenti software significa che molti Chromebook finiscono come rifiuti elettronici entro pochi anni, secondo un'organizzazione statunitense.

Stein Jarley Olsen, Tek.no

Stein Jarley Olsen

I Chromebook nelle scuole corrono il rischio di diventare rifiuti elettronici se Google non estende il periodo durante il quale i computer sono supportati con gli aggiornamenti software. Lo afferma un nuovo rapporto intitolato “Chromebook Zangola»Dall’organizzazione no-profit americana PIRG – Public Interest Research Group.

La pandemia di Covid ha costretto molte scuole statunitensi a fornire a tutti i propri studenti i propri dispositivi, ma pile di questi si stanno già accumulando come rifiuti elettronici perché non ricevono più aggiornamenti software. Tra le altre cose, ciò può comportare che non siano in grado di accedere ai siti Web governativi utilizzati per eseguire test ed esami o ad altri siti Web che richiedono ulteriore sicurezza.

In Norvegia si è presentato qualcuno Revisione nel 2020 Ci sono più di 250.000 iPad nelle scuole norvegesi. 170.000 studenti avevano computer, mentre 130.000 avevano Chromebook.

– Non costruito per durare

I Chromebook sono praticamente la risposta di Google ai semplici computer in cui “tutto” deve essere fatto nel browser Google Chrome o installato come app. Ma questi in realtà hanno una “data di scadenza”, secondo PIRG. Dopo questa data non ricevono aggiornamenti software e sono praticamente inutili per molte cose.

“Per aggiornamenti futuri, esegui l’upgrade a un modello più recente”, si legge in un esempio di Chromebook.

I Chromebook non sono fatti per durare. I riparatori professionisti mi dicono che spesso devono buttare via i buoni Chromebook con diversi anni di vita rimanenti a causa delle rigide date di scadenza del software. Smettiamola di sprecare denaro e le risorse del nostro pianeta in aggiornamenti prematuri, afferma Elizabeth Chamberlain, responsabile della sostenibilità presso il sito di riparazione iFixit. PIRG.

Il rapporto chiede a Google di raddoppiare la durata dei Chromebook, anche estendendo la cosiddetta data di scadenza dell’aggiornamento automatico (AUE) a dieci anni dopo il lancio per tutti i modelli. da Google elenco separato Il Chromebook medio ha solo quattro anni di aggiornamenti rimasti.

Proprio come un telefono Android, puoi installare app dal Google Play Store sul tuo Chromebook.

Anders Bratensburg Smedsrud, Tech

Eccentrico con le parti

Oltre al problema degli aggiornamenti software, si scopre che trovare parti di ricambio per Chromebook può essere molto difficile.

– Attualmente, le scuole devono acquistare parti da terzi o prelevarle da macchine rotte. Questa scarsità può contribuire all’elevato costo delle parti, rendendo le riparazioni antieconomiche. Ad esempio, dieci delle 29 tastiere che abbiamo esaminato costano $ 89,99 o più, che è circa la metà del prezzo di un tipico Chromebook da $ 200, scrive PIRG.

E se è una chiave che non funziona, non sempre è così semplice come sostituire la chiave stessa. Su alcuni modelli è necessario sostituire l’intera tastiera.

PIRG sottolinea inoltre che modelli apparentemente identici spesso contengono sottili modifiche che rendono i componenti incompatibili. Gli esempi includono il Dell Chromebook 3100 e il Chromebook 3110, che hanno le stesse dimensioni dello schermo, ma dove su un modello c’è una leggera differenza nelle clip utilizzate per fissare la cornice attorno allo schermo. Pertanto, le parti non possono essere utilizzate in modo intercambiabile.

Nel complesso, queste cose rendono i Chromebook non una soluzione particolarmente economica per le scuole nel tempo, osserva PIRG, nonostante siano convenienti da acquistare.

Google: – molto difficile

contro tra gli altri Ars Tecnica Google fa la seguente dichiarazione:

“Gli aggiornamenti regolari del software per i Chromebook aggiungono nuove funzionalità e miglioramenti della sicurezza ogni quattro settimane, dandoci l’opportunità di migliorare continuamente l’esperienza del software, garantendo al tempo stesso che i dispositivi meno recenti continuino a funzionare in modo sicuro e affidabile fino a quando le limitazioni hardware non renderanno troppo difficile fornire gli aggiornamenti”.

Sul suo sito Web, la società afferma inoltre che gli aggiornamenti si basano su diversi fornitori di hardware e software specifici del dispositivo che non provengono da Google, ma che collaborano con Google per fornire il “massimo livello di sicurezza e stabilità”.

– Per questo motivo, i dispositivi Chrome meno recenti non possono ricevere aggiornamenti per sempre e aprirsi al nuovo sistema operativo e alle funzionalità del browser.

Anche l’iPad diventerà “obsoleto” quando Apple deciderà di abbandonare il supporto per la nuova versione di iPadOS. In iPadOS 16, che è attualmente l’ultima versione, il supporto si estende all’iPad di quinta generazione, lanciato nel 2017, sei anni fa.

READ  La principale preoccupazione della Fed - E24