Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Norvegia è un esempio di trasformazione dell’estrazione del carbone

La Norvegia sta trasformando la sua nuovissima miniera di carbone in un luogo di villeggiatura da aggiungere all’elenco delle destinazioni da non perdere. L’area viene smantellata pezzo per pezzo, rendendolo un parco nazionale due volte più grande Parco nazionale del Grand Teton nel Wyoming – che fanno parte di uno dei più grandi ecosistemi intatti delle medie latitudini del mondo.

Il paese mira a rendere Van Mijenfjord nell’arcipelago delle Svalbard la regione selvaggia meglio gestita al mondo, dove possono prosperare orsi polari, foche e altre specie artiche. Gli esperti dicono L’area è tra le più resistenti alle minacce del cambiamento climatico, quindi è un luogo eccellente per proteggere la fauna selvatica.

Attualmente, la miniera di Lunckefjell, parte del sistema minerario di Sveagruvan nelle Svalbard, è l’esempio più emblematico della trasformazione in corso della regione: da un arcipelago basato su un’economia basata sull’estrazione del carbone a un futuro post-estrattivo ancora in via di sviluppo.

Lunkefjellgruven. (credito: Avango Day)

Miniere delle Svalbard Nasce negli anni Settanta del XIX secolo, Poi fiorì nei primi decenni del XX secolo e divenne la base per molti insediamenti minerari norvegesi e sovietici/russi che esistono ancora oggi. A metà degli anni 2000, l’aumento dei prezzi dei combustibili fossili e dei minerali stava andando a vantaggio dell’industria. Hanno persino influenzato la compagnia statale norvegese Store Norske a investire in Lunckefjell ad un costo di oltre un miliardo di corone.

Tuttavia, i prezzi elevati sono diminuiti e lo stato norvegese ha risposto interrompendo la produzione a Lunkefjell prima che iniziasse. Dopo un secolo di estrazione del carbone sotto il monopolio statale – anche con la crescente pressione del cambiamento climatico nel ventunesimo secolo – il governo Dichiarata una moratoria Nel 2016. Sfortunatamente, il destino della miniera di Lonkegel non è unico nella storia dell’estrazione mineraria, soprattutto oggi.

La piramide è un insediamento minerario sovietico/russo chiuso dove i turisti possono vivere una vera esperienza del passato sovietico. (credito: Dag Avango)

La costa delle Svalbard è ora piena di insediamenti minerari abbandonati e accampamenti abbandonati. Un team di dieci ricercatori di REXSAC ha riscontrato un interesse in questa situazione. Hanno deciso di studiare la situazione dei residenti delle Svalbard e hanno in programma di affrontare queste sfide. entrarono comunicato stampa collegato a ricerca:

In definitiva, vogliamo conoscere le condizioni in cui i resti dell’attività mineraria del passato potrebbero diventare una risorsa per decenni post-industriali sostenibili nell’Artico. Per due settimane, abbiamo intervistato e documentato ambienti costruiti in quattro diversi insediamenti minerari alle Svalbard: Longyearbyen, Svegrovan (in norvegese), Barentsburg e Pyramiden (in russo). Abbiamo parlato con rappresentanti di aziende minerarie e logistiche, consulenti di ingegneria, organizzazioni sindacali, aziende turistiche, autorità statali e comunali, musei e rappresentanti delle comunità scientifiche. Naturalmente, diversi giocatori avevano visioni e ambizioni diverse per il futuro delle Svalbard, ma a livello generale, pochi credono nella rinascita dell’industria mineraria del carbone. Il futuro Dopo l’estrazione, le visioni del futuro ruotano attorno a due attività principali: il turismo e la ricerca scientifica.

turismo

La Norvegia è un esempio di una miniera di carbone convertita a Svalbard
(credito: Florence D da Pixabay)

I bei paesaggi saranno l’attrazione principale per l’ecoturismo. sarà aggettivi Il parco geologico, sette parchi nazionali, 15 santuari di uccelli e sei riserve coprono i due terzi delle isole, delle montagne, dei fiordi e dei ghiacciai dell’arcipelago con una superficie di 23.500 chilometri quadrati. Tremila orsi polari vivono nell’area tutto l’anno e alla fine dell’estate più di 20 milioni di uccelli di 80 specie nidificano alle Svalbard.

READ  Heim, Corona | Autorizzazione all'uso di mascherine per interni in luoghi pubblici

Il fiordo di Van Meijen è un’importante area di caccia per gli orsi polari perché contiene ghiaccio marino tutto l’anno. Per generazioni, la miniera di Svea ha caricato navi di carbone nella gola del fiordo, ma ora viene smantellata per garantire che l’area ritorni alla sua natura incontaminata.

A giugno, il governo norvegese ne ha pubblicato uno comunicato stampa Annuncia l’espansione dell’attuale Parco Nazionale del Nordenskiöld Land per includere il fiordo. Il movimento creerà altri 1.925 chilometri quadrati (2.914 chilometri quadrati) di natura selvaggia chiamata Van Meggenfjorden National Park.

Il ministro Svenong rottivaten sa:

Il nostro obiettivo è che le Svalbard diventino una delle aree selvagge meglio gestite al mondo. Ciò ci impone di attuare misure per affrontare il cambiamento climatico e la pressione dell’aumento del traffico. La protezione dello stretto di Van Mijen e dell’area circostante è una reazione diretta a questo.

a partire dal il confine Dal nuovo parco, incontra l’attuale Parco Nazionale Sør-Spitsbergen, rendendo facile per i visitatori vedere entrambi.

Cerca, impara e ricorda

La Norvegia è un esempio di una miniera di carbone convertita a Svalbard
(Credito: Siggy Nowak di Pixabay)

L’insediamento di Longyearbyen spera di aumentare le attività educative e di ricerca. L’obiettivo è raddoppiare le iscrizioni in Centro universitario alle Svalbard Vari programmi di studio sono offerti per la scienza artica. Il quartiere ospita anche altre strutture, tra cui:

Svalbard Global Seed Vault – l’ultima pianta al mondo per preservare le colture di fronte ai cambiamenti climatici;

a partire dal Satellittstasjon delle Svalbard (Svalsat) – la stazione terrestre commerciale più grande del mondo che fornisce molti dati meteorologici e atmosferici del mondo;

Il caveau di Oreo, sicuro per gli asteroidi, è pieno di biscotti, latte in polvere e la famosa ricetta dei biscotti;

READ  Può fornire spazio per un concerto lungo la costa - NRK

e Archivi del mondo artico Contiene una raccolta di artefatti digitali insostituibili provenienti da oltre 15 paesi contributori e un GitHub Arctic Code Vault contenente 21 terabyte di codice open source per preservare il software open source per le generazioni future.

Un’altra notevole attrazione turistica è l’americano Benjamin Vidmar Permacultura nell’Artico – La prima serra all’aperto di Longyearbyen è diventata un programma alimentare sostenibile su larga scala che rifornisce supermercati e ristoranti locali di erbe e verdure. Ha anche tour per le persone interessate all’agricoltura artica.

Cambiamenti climatici nell’Artico

La Norvegia è un esempio di una miniera di carbone convertita a Svalbard
(credito: Avango Day)

L’ecoturismo sta rapidamente diventando popolare anche tra le persone che vogliono fare la differenza nel mondo. Per esempio, viaggi in barca Dai alle persone la possibilità di navigare e ripulire la spazzatura che è stata lavata nell’Oceano Atlantico. Le navi da crociera che vi si fermano funzionano con carburante ricavato da pesci morti.

Tutti i tipi di aziende si sono concentrate sull’essere rispettose dell’ambiente e affrontare il cambiamento climatico. Ad esempio, Svalbarði è una società idrica nell’avamposto di Longyearbyen nelle Svalbard e lavora per dare un contributo stabile e positivo all’ambiente per la comunità locale. Ho scritto in un post sul blog:

Abbiamo avviato Svalbarði per far parte della transizione verso un’economia sostenibile che protegga le isole artiche che amiamo. Siamo stati certificati carbon neutral compensando tutte le nostre emissioni di carbonio sostenendo progetti di infrastrutture per l’acqua pulita in Uganda e Malawi e l’energia eolica in Cina. Stiamo anche contribuendo a proteggere dai pericoli del cambiamento climatico donando al lavoro di conservazione della biodiversità del Global Seed Vault che ha già salvato i raccolti minacciati dalla guerra civile in Siria. E mentre i resoconti dei media si concentrano spesso su come noi – come molti alle Svalbard – siamo un po’ avventurosi e bizzarri, poniamo sempre l’educazione sulle Svalbard e l’azione critica per combattere il cambiamento climatico che viene condotta qui come obiettivo principale. Essendo un’azienda a conduzione familiare che si dirige verso la natura selvaggia per raccogliere cubetti di ghiaccio negli ultimi giorni prima che si sciolga nel mare ed esacerba l’innalzamento del livello del mare, conosciamo tutti gli elementi dell’ambiente in rapida evoluzione. Vogliamo diffondere il messaggio che le persone che vivono qui stanno attivamente abbracciando l’avventura artica forse più audace e importante di sempre per mantenere pulita la regione per il futuro dell’umanità. Mentre l’industria del carbone e le storie di coloro che hanno lavorato nelle miniere per un secolo svaniscono nella memoria, le persone che ora vivono nell’ultima società prima dell’Artico sono in prima linea nel fare di questa colonia lunare norvegese una prima linea sostenibile in gli sforzi del mondo per combattere il cambiamento climatico.

questo è tutto fatto documentato L’Artico sta vivendo un cambiamento climatico più drammatico di qualsiasi altra regione del pianeta. Incontra situazioni di cambiamento della terra – dallo scioglimento dei ghiacciai e il ritiro del ghiaccio marino ai rapidi cambiamenti nell’ecosistema e ai cambiamenti nelle proprietà degli oceani e del ciclo atmosferico.

READ  I ricercatori dovrebbero tollerare i loro test, anche di pubblico dominio

Sfortunatamente, il cambiamento climatico nell’Artico ha conseguenze globali disastrose. Tutte le regioni della Terra sono legate al ciclo oceanico e atmosferico, ai modelli meteorologici e climatici. Ciò che accade nell’Artico influisce sulle condizioni globali come l’acidificazione degli oceani, l’innalzamento del livello del mare, il cambiamento dei modelli meteorologici (come i monsoni) e lo scioglimento del permafrost (che rilascia gas serra). Pertanto, il cambiamento climatico artico è rilevante per il clima e il clima di paesi lontani come l’India.

Quindi gli sforzi della Norvegia nelle Svalbard sono vantaggiosi per l’intero pianeta!