Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La quota di Twitter è scesa di oltre il nove percento dopo la lettera di Musk: il capo di Twitter afferma di aspettarsi che l’acquisizione venga completata

Venerdì, Elon Musk si è chiesto se avesse effettivamente finito per acquistare Twitter, dopo aver pubblicato un messaggio sulla piattaforma che l’accordo era stato sospeso.

L’accordo di Twitter ha temporaneamente sospeso le informazioni sospese che supportano i calcoli secondo cui lo spam o gli account falsi costituiscono meno del cinque percento degli utenti, ha scritto.

In un messaggio su Twitter, ha collegato uno stato di Reuters Twitter stesso sembra stimare che gli account falsi o spam rappresentino meno del cinque percento degli utenti attivi giornalieri della piattaforma generatrice di entrate.

Può sembrare che il boss di Tesla abbia ulteriormente confermato queste stime. Musk in precedenza aveva twittato che una delle sue priorità sarebbe stata quella di rimuovere i “bot fastidiosi” dalla piattaforma.

Venerdì mattina, Musk ha presentato un altro aggiornamento, scrivendo su Twitter che intende ancora acquistare l’azienda:

La quota di Twitter alla fine è scesa del 9,7%.

A seguito dei messaggi Twitter di Musk, il capo di Twitter Parag Agrawal ha inviato un messaggio separato sulla piattaforma, scrivendo che l’acquisizione dovrebbe comunque procedere senza intoppi. Tuttavia, continuerà a guidare l’azienda nel caso in cui l’accordo non venga attuato.

“Anche se mi aspetto che l’acquisizione sia pronta, dobbiamo essere preparati a tutti gli scenari e fare ciò che è meglio per Twitter”, ha scritto.

Tuffati nel pre-commercio

La quota di Twitter è immediatamente scesa del 20% nel pre-trading dopo che la notizia è diventata nota, ma si è leggermente ripresa.

READ  Forte aumento dei contagi in Italia - molti Paesi europei in difficoltà - NRK Urix - Notizie e documentari esteri

Anche prima dell’annuncio di Musk venerdì, la capitalizzazione di mercato della società era di 9 miliardi di dollari al di sotto del suo prezzo di offerta di 44 miliardi di dollari.

Robert Ness, chief investment officer di Nordea, ritiene che Musk stia ora cercando di uscire dall’accordo per l’acquisto di Twitter.

Robert Næss, Direttore degli investimenti di Nordea Funds.

Robert Næss, Direttore degli investimenti di Nordea Funds. (Foto: Per Ståle Bugjerde)

Da quando Musk ha presentato la sua offerta su Twitter, i prezzi delle azioni tecnologiche sono diminuiti e se avesse fatto un’offerta su Twitter oggi, questo sarebbe stato un acquisto molto più economico per lui. “Penso che ora stia cercando di uscire dall’accordo”, dice Ness.

NICE osserva che il Nasdaq high-tech di Wall Street è fortemente diminuito di recente.

– Se non fosse stato per la sua presentazione su Twitter, il prezzo sarebbe sceso altrettanto sul Nasdaq, in calo di almeno il 20 per cento. Ness afferma che l’offerta di Musk è del 20 percento in più rispetto al prezzo di oggi.

Se Musk sceglie di rescindere il contratto di acquisto, dovrebbe pagare $ 1 miliardo per violazione del contratto, quindi Næss crede che ora stia cercando una buona ragione per uscire dall’acquisizione.

Se guardi l’intero valore di acquisizione non è un grosso problema, ma se guardi il valore di acquisizione rispetto al recente calo tecnologico, l’offerta di oggi sarebbe del 20 percento in meno per lui, afferma Ness.

Il dubbio cresce

Questa settimana ha sia Reuters che Washington Post Ha sollevato dubbi sul fatto che l’acquisizione sarebbe mai stata completata. Il più lontano è andato a Reuters, che lo ha affermato Elon Musk probabilmente non comprerà Twitter.

La società di analisi Hindenburg Research ha scritto in un’analisi questa settimana che ritiene che Musk acquisterà Twitter a un prezzo inferiore a quello concordato e indica, tra le altre cose, il calo generale dei titoli tecnologici.

“Siamo ottimisti sul tentativo di Musk di rimuovere Twitter dal mercato azionario e vediamo un’alta probabilità che l’accordo venga stipulato a un prezzo inferiore”, ha affermato Hindenburg nell’analisi. Ristampato sul quotidiano Guardian.

Anche se Musk e il consiglio di amministrazione dell’azienda accettano l’accordo su Twitter una volta, ci sono ancora diversi ostacoli da superare prima che Musk alla fine diventi il ​​​​proprietario personale dell’azienda e lo tolga dallo scambio:(Condizioni)Copyright Dagens Næringsliv AS e/o dei nostri fornitori. Vorremmo che condividessi i nostri casi utilizzando un link che porta direttamente alle nostre pagine. Tutto o parte del Contenuto non può essere copiato o altrimenti utilizzato con autorizzazione scritta o come consentito dalla legge. Per termini aggiuntivi guarda qui.

  • finanziamento. deve tenere Secondo il New York Times Ha pagato 13 miliardi di dollari in prestiti bancari e 12,5 miliardi di dollari in prestiti garantiti dalle sue azioni in Tesla, di cui possiede il 16%. Musk pagherà 21 miliardi di dollari in contanti con i propri soldi, senza specificare nell’accordo da dove verrà il denaro. Musk ha venduto azioni Tesla per 8,4 miliardi di dollari due settimane fa e ha anche annunciato che non avrebbe venduto più azioni della società per finanziare l’acquisizione. Questa settimana è diventato noto che Musk, in collaborazione con circa due dozzine di investitori, come Larry Ellison, il fondo di investimento del governo del Qatar e l’exchange di criptovalute Binance, si era assicurato un finanziamento di 7,1 miliardi di dollari.
  • La maggior parte degli azionisti di Twitter dovrebbe seguire la raccomandazione del consiglio di vendere. Alcuni pensano che il prezzo sia troppo basso e l’estate scorsa il prezzo era di oltre $ 70.
  • Tassa di divorzio. Questa settimana è diventato noto da un deposito presso l’Autorità di vigilanza finanziaria (SEC) degli Stati Uniti che esiste un accordo reciproco tra Twitter e Musk per una “commissione di rottura” di $ 1 miliardo se una delle parti infrange l’accordo. Un volume di circa il 2,5 per cento dell’accordo totale è considerato normale per tali accordi. Per Musk, potrebbe valere la pena incorrere in una tale perdita se l’accordo danneggia Tesla o se ha freddo per altri motivi, e anche lui può sopportarlo.
  • Il consiglio di Tesla può annullare l’accordo con Musk se c’è una nuova e migliore offerta, in cambio del pagamento di una “commissione di scioglimento”.
  • Le azioni di Tesla sono scese di circa il 30% dopo la notizia dell’acquisizione di Twitter. ha affermato Robert Ness, chief investment officer di Nordea Fondene a dn Che questa possa essere una combinazione del fatto che potrebbe dover raccogliere fondi da Tesla per finanziare l’acquisizione e che in futuro trascorrerà meno tempo a sviluppare Tesla.
  • problema Cina. Tesla produce metà delle auto e ottiene un terzo delle entrate dalla Cina. Twitter, da parte sua, è da anni in disaccordo con Pechino, soprattutto per l’erosione della democrazia a Hong Kong.