Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La Russia chiede a Mariupol di deporre le armi

La Russia chiede che gli ucraini nella città assediata di Mariupol depongano le armi lunedì in cambio di un affitto gratuito fuori città, ma l’Ucraina rifiuta l’offerta.

Il colonnello Mikhail Mizintsev del ministero della Difesa russo ha invitato l’opposizione ucraina a Mariupol a deporre le armi, è stato riferito. Reuters.

“Chiunque deponga le armi ha la garanzia di un passaggio sicuro fuori Mariupol”, afferma Mizintsev, aggiungendo che i corridoi umanitari fuori Mariupol apriranno dalle 7 alle 9 ora locale lunedì mattina.

Il ministero della Difesa russo ha concesso all’Ucraina fino a lunedì alle 4:00 ora norvegese (05:00 ora locale) per la consegna di Mariupol.

rifiuta l’offerta

Lunedì sera, il vice primo ministro ucraino, Irina Vereshuk, ha risposto che non c’era spazio per la resa.

– Abbiamo già informato la Russia di questo, secondo il quotidiano Pravda ucraina.

L’esercito russo ha inviato una lettera di otto pagine alla parte ucraina. Vereshuk dice di aver risposto brevemente con le sue richieste affinché la Russia aprisse un corridoio umanitario “invece di perdere tempo con una lettera di otto pagine”.

I precedenti tentativi di evacuare i residenti da Mariupol e da altre città hanno avuto successo solo in parte e i bombardamenti sono continuati mentre i civili sono fuggiti.

Sabato il consiglio comunale di Mariupol ha accusato la Russia di aver trasferito migliaia di civili, in particolare donne e bambini, in Russia contro la sua volontà. Tra le altre cose, The Guardian ha parlato con civili della città che hanno parlato del rapimento di vicini e amici.

importante città costiera

La città è strategicamente situata sulla costa che collega la regione separatista del Donbass con la Crimea. Entrambe le regioni sono sotto il controllo russo dal 2014. Ora le forze russe stanno lavorando per creare un corridoio terrestre tra due regioni che già controllano.

READ  Soldato britannico ucciso - Scott (36) è stato ucciso in Ucraina

Attacca la scuola d’arte

Domenica scorsa, le autorità ucraine hanno affermato che le forze russe avevano bombardato una scuola d’arte a Mariupol. Il presidente Volodymyr Zelensky afferma che circa 400 civili si sono rifugiati nella scuola d’arte.

– Sono sotto le macerie e non sappiamo quanti di loro siano sopravvissuti, ha detto in un video discorso nelle prime ore di lunedì mattina. Ma sappiamo che abbatteremo sicuramente il pilota che ha sganciato la bomba, come abbiamo fatto con circa altri 100 assassini di massa.

Mariupol è sotto assedio da diverse settimane, e negli ultimi giorni sono scoppiate battaglie di strada nel centro della città.

Se Mariupol cade, le forze russe nell’Ucraina meridionale e orientale potranno riunirsi. Esperti militari occidentali sottolineano che le forze che cercano di occupare Mariupol, un blocco alla volta, potrebbero essere troppo esauste per contribuire ad altri fronti.