Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La serie Power si sta riprendendo bene dopo un anno record – E24

La crescita esplosiva durante la pandemia significa che il gestore dell’energia osa definire un successo la ristrutturazione di Expert quattro anni fa.

Completamente addebitato: il direttore dell’energia Anders Nielsen è un vincitore del coronavirus che ha approfittato del fatto che i norvegesi hanno soldi extra da spendere per la nuova elettronica.

Bauer / Target Krug

Pubblicato:

Come azienda, abbiamo attraversato un periodo difficile, ma siamo stati in grado di cambiare la rotta della nave, afferma Anders Nielsen, Senior Director di Power Norway.

Nielsen afferma che la catena è finalmente in una posizione in cui puoi “tagliarti le spalle” dopo il cambiamento che ha portato la catena dell’elettronica dall’orlo della bancarotta e di enormi deficit a una forte crescita e guadagni.

Nel 2020, la società ha aumentato il volume delle vendite di 1,1 miliardi di NOK a 6,5 ​​miliardi di NOK, con un aumento del 21,2% rispetto all’anno precedente.

Siamo sani, dice Nielsen, e indica sia la crescita che la riduzione dei costi come prova.

Adesso siamo a prova di proiettile, dice il direttore dell’energia.

In precedenza ha lavorato per l’arcirivale Elkjøp, ma è alla guida dell’azienda dal 2013.

E man mano che cresce, la catena rimane anche con più soldi come linea di fondo. Power Norway ha registrato un profitto di 97,4 milioni di NOK, un aumento del 38% rispetto all’anno precedente.

Continua a leggere per E24 +

Negozi Skeidar ricostruiti e ristrutturati. Tuttavia, hanno ottenuto il sostegno di Corona.

Black Friday con un braccialetto: è stato un Black Friday diverso durante l’epidemia, ma c’era ancora chi ha scelto di fare la fila per fare i saldi con le maschere per il viso.

Ragazzo Hiku

Ho trascorso diverse notti di veglia nel 2017

Come per la maggior parte dei principali cambiamenti del nome aziendale, gli esperti sono scettici, il che è accaduto anche quando Expert ha rifiutato il loro nome nel 2017 dopo 50 anni e cambiato in Power.

  • “È come mettere il rossetto su un Bulldog. Cambiare nome non risolve nulla a meno che il vecchio nome non abbia una carica molto negativa”, ha detto il professore di NHH Tor W. Andreassen il lavoro di oggi A proposito del cambio di nome nel 2017.
  • “Cambiare nome non è un punto. Se gli esperti vogliono fare soldi, ci sono cose completamente diverse che devono fare”, ha detto l’esperto di vendita al dettaglio Odd Gisholt. The Internet Newspaper.

Successivamente, la catena ha lanciato una campagna pubblicitaria che illustrava l’importante riorganizzazione dell’azienda con il messaggio “1.432 bravi dipendenti purtroppo si sono dimessi”, poiché un certo numero di negozi non redditizi sono stati tagliati. Anche qui le reazioni non furono lunghe.

Nel 2017, ho passato molte notti a svegliarmi perché abbiamo incontrato molta resistenza, afferma Nielsen, che ritiene che non ci siano esempi di una trasformazione simile nella vendita al dettaglio norvegese.

Puoi apportare questa modifica senza cambiare il tuo nome, ad esempio?

– No. È stata una scelta difficile, ma abbiamo dovuto dimostrare che si trattava di qualcosa di completamente nuovo.

Uno di coloro che criticano il cambio di nome, NHH Tor W. Andreassen, pensa che sia troppo presto per annunciare una ripresa.

Ha detto a E24 che, nonostante il fatto che il potere stava crescendo prima della pandemia, la crisi Corona aveva portato a un importante spostamento dal servizio all’acquisto di beni.

A: Penso che il vero test per l’acido sia nel prossimo periodo, poiché la situazione è più normale, e Andreasen sostiene ancora la sua affermazione di quattro anni fa.

Il professore osserva che i punteggi di potenza sono nella media sia nell’indice di innovazione NHH, di cui è responsabile, sia in basso nell’indice dei clienti norvegesi, che classifica i marchi norvegesi.

Si ritiene che la Forza abbia ricevuto pochissimo “ credito ”

Gran parte del commercio al dettaglio della Norvegia orientale è stato chiuso da gennaio e recentemente ha avuto l’opportunità di riaprire in linea con l’allentamento delle pressioni di contagio.

Power ha chiuso il 40% dell’inventario del negozio durante questo periodo ed è diventata un’azienda quasi completamente digitale, con i dipendenti che vendevano tramite chat e la merce venduta con un “click-and-get”.

– I dipendenti hanno avuto 100.000 conversazioni da gennaio a maggio. Siamo quasi diventati un’azienda tecnologica, afferma Nielsen.

Dice che la resilienza e la crescita dell’azienda li hanno portati a fare la scelta di non licenziare alcun dipendente nonostante la chiusura.

Nella mia attività, quando le cose vanno un po ‘male, cerco opportunità per risparmiare. Avrei potuto salvare due milioni di dipendenti a settimana dai licenziamenti, ma quando l’azienda è in buona forma, penso che sia molto meglio usare le risorse che abbiamo altrove in azienda, dice il Direttore dell’Energia, anche con le reti non funzionanti, noi stanno realizzando un profitto.

Leggi anche

Una catena energetica con risultati straordinari: i negozi hanno chiuso ogni anno dal 2009 e ora stanno di nuovo crescendo

Il direttore dell’energia ritiene che si parli di morti nei negozi norvegesi da molto tempo e crede che la pandemia stia portando le persone a ricordare quanto gli piacciono i negozi fisici. Nielsen ritiene inoltre che la società che guida non abbia ricevuto abbastanza elogi.

Soprattutto dal 2019, quando tutte le vendite al dettaglio hanno indicato un calo, abbiamo avuto una crescita di mezzo miliardo. Abbiamo poco o nessun credito, dice, aggiungendo che si “strappa i capelli” quando la gente parla di taccheggio.

Ma la pandemia ha accresciuto il prestigio di coloro che si dedicano allo shopping online. Non potrebbe essere una sfida per molti negozi fisici in futuro?

– Mi sento come se fossi diventato un portavoce del negozio vero e proprio e lui non è morto in alcun modo. Catene e negozi ben gestiti usciranno più forti dalla crisi. La gente passava davanti ai negozi.

Per Power, circa il 20% delle vendite è pari a 6,5 ​​miliardi di vendite online, ma Nielsen afferma che anche durante la pandemia la crescita del “click and get” è stata maggiore di quella del puro e-commerce.

Proprietario: la società di vendita al dettaglio Øivind Tidemandsen è entrata a far parte di Expert come proprietario nel 2012 e la famiglia Wilhelmsen possiede il 90% delle azioni del gruppo Power.

Eskale Wei

Leggi anche

Ai lavoratori dell’energia è stato chiesto di lavorare per 0 corone l’ora

Dall’home office alla ristrutturazione

Nielsen non dirà nulla su come saranno i risultati per il 2021, ma dice che finora sono riusciti a difendere i buoni risultati per il 2020.

I risultati del gruppo di elettronica Power International, che ha negozi in tutta la regione nordica, non sono ancora chiari

L’Energy Summit afferma di aver colpito molte tendenze dei consumatori nell’ultimo anno.

Si supponeva che le persone avessero prima le apparecchiature per ufficio a casa, poi cucinassero a casa e la domanda di elettrodomestici aumenta notevolmente. Poi è arrivata l’estate e la gente ha dovuto ristrutturare e abbiamo venduto forni per pizza e cucine.

Oggi la catena ha 126 negozi in Norvegia e Nielsen ritiene che ci sia spazio per un totale di 150 negozi a livello nazionale.

READ  Google sostiene l'abuso di potere di mercato | Finansavisen