Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La super forma di Kilde ha continuato la sua collina preferita: – Ora galleggia

Il caso è aggiornato.

– “Fytti rakker’n”. Favoloso! La fonte ha detto a Viaplay dopo la fine.

– Non è mai facile guidare un Super G, ma ci si sente bene. Non so cosa succede. Ha aggiunto che ora scorre.

Keldy ha portato con sé la sua quarta vittoria in Val Gardena. L’anno scorso ha vinto il Super G e la discesa libera lì.

– Ha detto che significa di più oggi.

Conosco bene la terra e qui prospero. Gioco con fiducia all’inizio. So di poter guidare veloce se seguo il piano. Keldy ha detto che l’ho fatto.

Il 29enne arriva direttamente dalla doppietta di Beaver Creek mentre è salito in vetta sia nel Super G che in discesa in due giorni. Venerdì, era di nuovo in una classe a parte quando ha concluso con il 27 percento di secondo davanti al campione del mondo di Super-G, Vincent Krechmeier.

Fa ancora male

Keldy ha aperto la stagione in modo stellare dopo essere tornato dall’infortunio. A gennaio si è strappato il legamento crociato e ha perso il resto della stagione e il Mondiale contro il Cortina d’Ampezzo. In ottobre, è tornato in piena forza. Tuttavia, ha ancora sofferto per l’infortunio.

– Dopo l’allenamento di ieri, mi fa male il ginocchio. C’è un atterraggio duro e molta pressione. Il programma FIS non è del tutto facile quest’anno. e lo so. È qualcosa di nuovo e diverso, ma allo stesso tempo ho un anno più di lui, dice.

– snervamento dei nervi

Kriechmayr ha stabilito lo standard quando ha preso il vantaggio di sette decimi con il suo numero di partenza 11, ma Kilde ha subito preso il comando nella sua gara e ha superato l’austriaco in tutti i tempi intermedi.

READ  Sport, Earling Braut Haaland | Lo sconosciuto Haaland avrebbe dovuto essere sconfitto da Lewandowski e Bayern

Successivamente Matthias Mayer è entrato in seconda posizione, 22 centesimi davanti a Kilda. Nell’ultimo periodo intermedio prima del traguardo, non c’era differenza tra i due.

– Il norvegese ha ammesso di essere snervante.

programma completato

Adrian Smiseth Sejersted è stato il primo norvegese a fare coming out. Sejersted sale con due posti sul podio della Coppa del Mondo, entrambi in Super-G. Venerdì ha partecipato bene in gran parte del percorso. Verso la fine ha perso il ritmo e ha perso tempo, trascinato via ad ogni curva. Finì 32°, 1,83 secondi dietro a Kildy.

Marcus Nordgaard Vosland ha fatto il suo debutto in Coppa del Mondo ed è scivolato al 39° posto. Henrik Røa non è partito venerdì a causa del carico totale per essere completamente pronto per la discesa di sabato in Val Gardena, secondo quanto riportato da NTB.

Poi aspetta due gare di slalom gigante in Alta Badia, sempre in Italia. Keldy proverà la tecnologia per la prima volta in questa stagione. Potrebbero esserci punti aggiuntivi nella battaglia per la palla composita.

(© NTB)