venerdì, Luglio 19, 2024

L’acquisto di Nintendo sarà uno degli eventi professionali più importanti

Must read

Romano Strinati
Romano Strinati
"Esperto di social media. Pluripremiato fanatico del caffè. Esploratore generale. Risolutore di problemi."

(PressFire.no): Nell’enorme fuga di documenti avvenuta ieri sera nell’ambito della causa intentata dall’autorità statunitense garante della concorrenza FTC e da Microsoft sull’acquisizione di Activision Blizzard, troviamo una serie di e-mail interne che riguardano altri possibili acquisti.

In una e-mail, il capo di Xbox Phil Spencer e il direttore marketing di Microsoft Takeshi Numato hanno discusso se Microsoft debba dare un’occhiata più da vicino all’acquisto di Nintendo.

– Sono completamente d’accordo sul fatto che Nintendo sia il nostro valore numero uno nei giochi e che i giochi siano attualmente la strada più probabile per raggiungere rilevanza tra i consumatori, ha scritto Spencer.

L’acquisizione di Nintendo sarebbe una pietra miliare per la carriera e onestamente penso che sia una buona “mossa” per entrambe le società.

L’email risale a giugno 2020, prima dell’acquisizione di ZeniMax (che possiede Bethesda).

Da allora sono successe molte cose, inclusa l’acquisizione in corso di Activision Blizzard da parte di Microsoft, ma l’e-mail rivela che Microsoft è stata anche in trattative con Warner Bros. per acquistare la sua divisione di giochi.

Quindi forse tutti i pensieri sull’acquisto di Nintendo o altri sono stati rimandati, ma sembra comunque che il consiglio di amministrazione di Microsoft abbia già dato il suo benestare a ritirare la carta se si presentasse l’occasione.

Spencer scrive anche che il problema con l’acquisto di Nintendo è semplicemente che hanno troppi soldi.

“Ho avuto molte conversazioni con Nintendo sulla possibilità di lavorare di più insieme, e sento che tra tutte le aziende americane, noi siamo l’azienda nella posizione migliore per avere una possibilità con Nintendo”, scrive Spencer.

La situazione sfortunata, o fortunata, per Nintendo è che Nintendo è seduta su un enorme mucchio di soldi e ha un consiglio di amministrazione che, fino a poco tempo fa, non ha spinto per un aumento della crescita del mercato o del valore delle azioni.

READ  NASA: Un campione di un asteroide contiene acqua e carbonio - Technisk Oakblad

Dice che un investitore aziendale che in precedenza aveva un rappresentante nel consiglio di amministrazione di Microsoft, ValueAct, ha iniziato ad acquistare in Nintendo e che è rimasto in contatto con loro – e questa potrebbe essere un’opportunità per l’azienda.

Senza tale opportunità, non vedo una fusione tra Microsoft e Nintendo nel prossimo futuro, e penso che un’acquisizione aggressiva sia una mossa sbagliata, quindi stiamo giocando a “gioco lungo”.

– Ma il nostro consiglio di amministrazione ha visto l’intero spettacolo attorno a Nintendo (e Valve), e sono favorevoli all’acquisizione di entrambe se si presenta l’opportunità, e anch’io.

“Mi piace questa discussione e il fatto che stiate esaminando le possibilità qui”, conclude Spencer.

– Ci vorrà del tempo prima che Nintendo si renda conto che il suo futuro esiste al di fuori del proprio hardware. Tanto tempo fa.

Questa non è la prima volta che si parla di acquisto di Nintendo. Microsoft ha provato a fare la stessa cosa all’inizio del millennio ed era disposta a rinunciare a tutto il denaro che l’azienda aveva sui suoi libri contabili.

Puoi leggere di più a riguardo nel nostro fantastico articolo sull’argomento qui.

Questo articolo è stato scritto dal nostro sarcastico consigliere Segata Sateru, ed è quindi realizzato esclusivamente in bambù.

More articles

Latest article