Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’agenzia di frontiera dell’UE che copre le violazioni del diritto internazionale, secondo il rapporto – VG

Giovedì il ministro degli Esteri tedesco Annallina Barbock ha incontrato il ministro greco della migrazione Notis Mitarachis.

Un rapporto investigativo trapelato afferma che l’agenzia di frontiera dell’Unione europea sta regolarmente nascondendo che la Grecia ha respinto i migranti e ha impedito loro di sbarcare.

Inserito:

Il rapporto dell’Agenzia anticorruzione dell’Unione europea (OLAF) afferma che Frontex è stata complice degli sforzi della Grecia per costringere migranti e richiedenti asilo a tornare in Turchia dopo aver attraversato il Mar Egeo, scrive German der Spiegel.

La rivista di notizie ha avuto accesso al rapporto di 129 pagine di Olaf sulla condotta di Frontex sotto il defunto leader Fabrice Leggeri.

Mento al Parlamento europeo

Anche il quotidiano francese Le Monde e l’editoriale investigativo Lighthouse Reports hanno visto il rapporto, che è stato pubblicato dopo le ripetute accuse di gruppi per i diritti umani secondo cui Frontex era complice delle violazioni dei diritti umani in Grecia.

– Invece di impedire alle persone di voltare le spalle, Legiri e la sua gente hanno nascosto l’accaduto. Hanno mentito al Parlamento europeo e nascosto il fatto che Frontex ha utilizzato il denaro delle tasse dei cittadini dell’UE per sostenere le pratiche greche, scrive Der Spiegel.

Gli investigatori dell’OLAF hanno riscontrato almeno sei casi in cui la guardia costiera greca ha utilizzato navi parzialmente finanziate da Frontex per riportare i migranti in mare. In un caso, un aereo di Frontex ha filmato la Guardia Costiera che trainava un gommone con 30 migranti a bordo verso le acque turche, anche se avrebbero dovuto essere portati in Grecia.

READ  Un morto, diversi dispersi dopo una massiccia esplosione in Germania - VG

Rimuovere gli aerei di sorveglianza

Piuttosto che affrontare i greci, Frontex ha interrotto le pattuglie aeree sull’Egeo e ha affermato che veniva utilizzato per aerei di sorveglianza altrove, scrive Der Spiegel.

Tuttavia, in una nota scritta a mano trovata dagli investigatori, gli aerei sarebbero stati ritirati, in modo che Frontex non avrebbe assistito a pratiche greche illegali.

Il governo greco ha costantemente negato di rimpatriare i migranti. Giovedì il ministro greco per la migrazione Notis Mitarashi ha detto ai media di non aver letto il rapporto di Olaf, ma solo un riassunto.

La sintesi non accusa direttamente la Grecia di alcun illecito. Abbiamo il diritto di proteggere i nostri confini. Aggiunge che l’Unione europea ha il diritto di proteggere le sue frontiere esterne.

Non in linea con il diritto europeo

In visita agli uffici di Frontex durante una visita ufficiale ad Atene, il ministro degli Esteri tedesco Annallina Birbock ha dichiarato:

– Anche se ovviamente non posso confermare nel dettaglio quanto accaduto in ogni singolo caso… Ci sono stati casi di pressioni di ritorno non in linea con la normativa europea.

“Ci siamo occupati di questo oggi, in modo da poter avere più osservatori dei diritti umani sul sito”, aggiunge.

Un portavoce della Commissione europea ha affermato che sono già state adottate misure per affrontare le questioni relative alla gestione di Frontex.