Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’ambasciatore russo afferma che questa donna incinta è un’attrice – VG

Trucco: l’ambasciatore russo nel Regno Unito ritiene che il sangue sul viso di una donna sia “trucco realistico”.

Le immagini di una donna incinta evacuata dall’ospedale pediatrico bombardato di Mariupol si stanno diffondendo in tutto il mondo. L’ambasciatore russo nel Regno Unito afferma che la foto è stata manomessa.

Inserito:

Mercoledì, un ospedale pediatrico è stato bombardato nella città costiera di Mariupol. In una foto scattata dopo l’aggressione, una donna incinta viene vista in posizione di evacuazione, con indosso un pigiama a pois.

D’altra parte, molti media russi e portavoce ufficiali mettono in dubbio l’autenticità dell’immagine.

– La donna nella foto è un’attrice con un trucco realistico, afferma l’ambasciatore russo nel Regno Unito.

Guardiano Scrive che il messaggio dell’ambasciata russa è stato ora rimosso da Twitter.

In un messaggio su Twitter dell’ambasciata russa, includeva una foto della donna incinta con il testo rosso che diceva: “Errore”.

secondo volte Il nome della donna è Marianna Podgorskaya.

È una blogger di bellezza e aspetta il suo primo figlio dal fidanzato Yura, che condivide su Instagram.

affermazioni contrastanti

Giovedì, il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov ha affermato che gli aerei russi non avevano effettuato alcun attacco a Mariupol quando si è verificato l’attacco, secondo NTB.

– Konashenkov ha affermato che il presunto attacco aereo è stata una provocazione completamente orchestrata per preservare il “clamore” anti-russo del pubblico occidentale.

Ha affermato che le esplosioni dell’ospedale di mercoledì sono state causate da esplosivi sparsi nelle vicinanze.

READ  La variante del virus porta alla chiusura delle frontiere. "La lotta contro il tempo", afferma il segretario generale dell'Unione europea.

Tre persone, tra cui una bambina di sei anni, sono rimaste uccise nell’attacco. Altre 17 persone sono rimaste ferite nell’attacco. Tutti questi sono scritti da donne, bambini e personale ospedaliero indipendente.

I commenti di Konashenkov non corrispondono a quanto affermato giovedì dal ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov.

Ha affermato che l’ospedale era inattivo da molto tempo e che ospitava già forze ucraine e neonaziste. Inoltre, ha affermato che tutte le donne incinte sono state portate fuori dai locali.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha definito l’attacco un crimine di guerra.

Le autorità ucraine hanno stabilito che un attacco aereo russo ha preso di mira l’ospedale.

CRATTER: soldati e soccorritori ucraini lavorano nel sito dopo l’attentato all’ospedale pediatrico di Mariupol, in Ucraina.

condanna l’attacco

Da allora l’attacco è stato condannato da diverse organizzazioni e individui.

Il segretario generale delle Nazioni Unite, António Guterres, ha commentato l’attentato che “l’insensata violenza deve cessare”.

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità condanna fermamente l’attacco.

Il presidente del Parlamento europeo Josep Borrell ha descritto l’attacco come tale un crimine di guerra.

Organizzazione mondiale della Sanità Dicono di aver verificato finora 18 attacchi a ospedali e operatori sanitari.