Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le autorità ucraine affermano di aver attaccato un’altra nave da guerra russa

Se le informazioni sono corrette, sarà la seconda nave da guerra russa a rimanere a terra nell’ultimo mese.

La nave da guerra russa, l’ammiraglio Makarov, ha preso fuoco dopo essere stata colpita da un missile ucraino.

le notizie Ottieni una panoramica con la nostra newsletter sull’Ucraina

È stato il consigliere presidenziale ucraino Anton Herashenko a dire a Telegram di aver compiuto l’attacco.

Se gli ucraini affondano un’altra nave della flotta del Mar Nero, questa sarà una grave sconfitta per Putin. Quindi avrebbe perso le sue due ammiraglie in zona.

La Makarov è la più recente corazzata della Marina russa. È stato lanciato di recente a dicembre 2017 e impiega 200 persone. La nave è dotata di un gran numero di cannoni e sistemi missilistici avanzati per attaccare gli avversari aerei e marittimi.

non verificato

Si sparse la voce che la nave fosse affondata fino a venerdì sera. Le prime notizie di un’esplosione sono apparse sui social media e in seguito è stato annunciato che la nave aveva preso fuoco. Inoltre, i giornali ucraini hanno riferito che l’esercito ucraino ha attaccato la nave.

Secondo fonti di dati aperte, un drone da ricognizione statunitense è stato in una lunga orbita attorno all’area in cui si trova la fregata Makarov. Le immagini satellitari mostrano segni di generazione di calore nella stessa posizione.

Aftenposten non è stato in grado di verificare l’attacco utilizzando fonti aperte e indipendenti.

Il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, è stato interrogato sulle voci in una conferenza stampa. Ha detto che si trattava di “informazioni false”.

Si dice che l’Ucraina abbia usato un missile Nettuno, secondo molti ucraino I media. Questo è un sistema missilistico progettato per eliminare bersagli in mare. Ha un’autonomia di 300 km. È stato questo sistema d’arma che l’Ucraina ha utilizzato per sconfiggere l’ammiraglia russa.

READ  Gavlebuken - Riaccendi il fuoco
Un missile ucraino Nettuno affondò l’incrociatore russo Mosca il 13 aprile, la più grande perdita russa in mare dalla seconda guerra mondiale.

Il sistema è stato utilizzato almeno due volte finora durante la guerra. Lui lei. Il 3 aprile si scontrarono con la fregata Admiral Essen, ma non riuscirono ad affondare la nave.

Dieci giorni dopo, l’Ucraina affondò l’ammiraglia russa di Mosca.