Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le donne appartengono sicuramente alla mensa

Le donne appartengono sicuramente alla mensa

E' ben noto La frase “Un giorno dell'anno è la festa della donna e i restanti 364 è la festa degli uomini”.

Quest'anno è un anno bisestile, e viene quasi da chiedersi se sia grazie a questa giornata in più che l'Orchestra Sinfonica di Trondheim (TSO) abbia trovato spazio per un concerto completo con sole compositrici l'8 marzo. Perché ora sembra che sia la giornata degli uomini alla TSO.

Con il titolo del concerto “Meir enn du gav, fekk du att: in occasione della festa della donna”, il TSO vi invita ad un concerto di musica da camera l’8 marzo. “Approfondiamo la storia e i compositori contemporanei che sono stati cancellati, esclusi e diffamati semplicemente perché erano donne. Celebreremo le vittorie ottenute con fatica da coloro che hanno combattuto per il suffragio femminile eseguendo opere di donne vive che stanno prendendo il posto che loro spetta”. nella società come compositori e pionieri artistici.”

Ma “il posto giusto” La musica femminile non è chiaramente destinata al TSO dal palco della Olavshallen Great Hall, dove l'orchestra sinfonica tiene solitamente i suoi concerti. No, forse i compositori si esibirebbero meglio in un concerto gratuito nella mensa dell'orchestra, dove si terrà il concerto di musica da camera.

So che attualmente la grande sala dell'Olafshallen è occupata dalla produzione dell'opera La Bohème. E ringrazio TSO per aver realizzato qualcosa per la festa della donna.

READ  Reitan ha venduto la sua casa per le vacanze a Marbella - E24

Ma per cosa La TSO ha la responsabilità di presentare la musica dei compositori per il resto dell'anno? Nella promozione per il concerto dell'8 marzo, scrivi TSO: «L’equità e la rappresentanza nella programmazione della musica classica sono un lavoro in corso”.

Sì, se pensiamo alla parità di genere: quante opere sinfoniche di donne intende includere la TSO nel programma della stagione 2023/2024? La risposta è due: un breve lavoro di Ingebjørg Vilhelmsen che dura meno di tre minuti e il primo movimento della sinfonia di Anne-Marie Ørbeck, che dura circa 16 minuti.

Anche io Mi rendo conto che ci sono meno compositrici emulate nella storia della musica orchestrale. Se lo vuoi davvero, puoi trovare ancora più di venti minuti.

Ma c'è ancora speranza: il programma dell'orchestra per la stagione 2024/2025 non è ancora stato pubblicato! La sala più grande di Olafshallen attende con impazienza le compositrici.

Cosa intendi? Invia il tuo testo a [email protected] o partecipa alla discussione nel campo dei commenti qui sotto – e ricorda il tuo nome completo!