sabato, Giugno 22, 2024

Le memorie di Alexei Navalny saranno pubblicate in autunno

Must read

Silvestro Dellucci
Silvestro Dellucci
"Organizzatore. Fanatico dei social media. Comunicatore generale. Studioso di pancetta. Orgoglioso apripista della cultura pop ".

Foto: Pavel Golovkin/AP/NTB

Alexei Navalny scrisse le sue memorie prima di essere mandato in un campo di concentramento. Viene pubblicato in ottobre.

Ha scritto che il libro si intitolerà “Patriot” e sarà pubblicato in diverse lingue Il New York Times.

Negli Stati Uniti d'America il 22 ottobre è stato pubblicato dalla casa editrice Knopf il libro del leader dell'opposizione russa recentemente scomparso.

Il libro esce anche in norvegese lo stesso giorno ed è pubblicato da Gyldendaal.

La casa editrice americana intende pubblicare una prima edizione di 500.000 copie del libro. Questo di per sé è entusiasmante e anche noi abbiamo grandi aspettative per questa pubblicazione, afferma in un comunicato stampa l'editore di Gyldendaal Lars Roterud.

Capitolo per capitolo, secondo l'editore, il libro è stato fatto uscire di nascosto dal carcere: “Patriot” è descritto come il messaggio finale di Navalny al mondo e un potente resoconto del suo ultimo anno di prigione.

Questo libro non è solo una testimonianza della vita di Alekseej, ma del suo incrollabile impegno nella lotta contro la dittatura, una lotta per la quale ha dato tutto, compresa la sua vita. Attraverso il libro, i lettori conosceranno l'uomo che amava teneramente: un uomo di incrollabile integrità e coraggio, afferma Julija Navalnaja nel comunicato stampa.

Ora sta lavorando per dare gli ultimi ritocchi al libro.

Julia Navalnaya a Berlino a marzo. Foto: Annibale Hanschke/EPA/NTB

Si dice che il leader dell'opposizione abbia scritto lui stesso l'intero manoscritto, anche se con qualche dettatura.

Ha iniziato a scrivere nel 2020, dopo essere sopravvissuto all'avvelenamento con l'agente nervino Novitjuk. Ha trascorso quasi sei mesi in un ospedale di Berlino prima di tornare nella sua nativa Russia, dove è stato arrestato nel gennaio 2021.

READ  Sindrome della lingua che brucia - Mi sono svegliato con un incubo

La lotta di Navalny contro la corruzione in Russia e le manifestazioni contro le autorità del Cremlino lo hanno reso uno dei più grandi nemici del presidente Vladimir Putin.

Il 47enne è morto in un campo di prigionia nella parte artica della Russia a febbraio. Le autorità sostengono che sia morto per cause naturali.

Navalnaya ha detto di non avere dubbi sul presidente russo Vladimir Putin ha ucciso l'uomo Ah:

– Dice che Putin non ha ucciso solo una persona, Alexei Navalny, ma voleva uccidere anche le nostre speranze, la libertà e il futuro.

Questo era Alexei Navalny

Chi è lui?

Un noto giurista russo e politico dell'opposizione. È uno dei critici più importanti del presidente Vladimir Putin ed è considerato un importante leader dell'opposizione critica nei confronti del regime in Russia.

Cosa è successo a Navalny nel 2020?

È stato avvelenato con l'agente nervino Novichok e ha dovuto essere curato in Germania. Quando è tornato in Russia nel gennaio 2021, è stato arrestato. Ciò ha portato a grandi manifestazioni in Russia e ad un deterioramento delle relazioni tra Russia e Unione Europea.

Quali sono le posizioni politiche di Navalny?

Ha espresso critiche alla corruzione e all’abuso di potere in Russia ed è stato un paladino di una maggiore democrazia. Ha anche preso le distanze dalle azioni della Russia in Ucraina e Siria e sostiene il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

fonte: Il grande dizionario norvegese. Questo factbox è stato creato utilizzando gli strumenti AI di OpenAI e Qualità garantita dai giornalisti VG.

More articles

Latest article