Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le ultime notizie sulla guerra in Ucraina

I civili evacuati arrivano domenica sera a Bizmini con gli operatori della Croce Rossa. L’immagine è tratta dal video. Foto: AP/NTB

Le immagini satellitari di Planet Labs PBC di domenica mostrano danni all’acciaieria Azovstal a Mariupol. Azovstal ha una vasta rete di tunnel sotterranei della Guerra Fredda. Foto: Planet Labs PBC tramite AP/NTB

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il primo gruppo di circa 100 sfollati dall’Azovstal è in viaggio verso la regione controllata dall’Ucraina a ovest di Mariupol. Foto: Ufficio stampa del presidente ucraino tramite AP / NTB

Nuove immagini satellitari da Planet Labs PBC delle acciaierie nella città assediata di Mariupol, nell’Ucraina meridionale, domenica. Le ultime forze ucraine nella città furono fortificate insieme ai civili e la struttura subì intensi attacchi russi. Foto: Planet Labs PBC tramite AP/NTB

L’enorme acciaieria Azovstal, dove circa 1.000 civili e 2.000 soldati, secondo fonti ucraine, hanno cercato rifugio dagli attacchi russi. Foto: immagine satellitare © 2022 Maxar Technologies tramite AP / NTB

L’evacuazione dei civili dalle acciaierie assediate a Mariupol è iniziata questo fine settimana. Secondo il presidente dell’Ucraina, circa 100 civili sono fuggiti dall’Azovstal.

Oggi abbiamo finalmente iniziato a evacuare i civili da Azovstal. Dopo diverse settimane, tanti tentativi, diversi incontri, persone, conversazioni, paesi, suggerimenti. finalmente! Zelensky ha detto in una dichiarazione domenica sera Notizie del cielo.

Più di 100 civili, per lo più donne e bambini, sono già stati evacuati. Ha continuato: Poiché l’operazione è molto complicata, i primi sfollati arriveranno a Zaporizhia domani mattina.

Zaporizhia si trova a circa 230 chilometri a nord-ovest di Mariupol. La città fu una tappa importante per decine di migliaia di persone che furono costrette a fuggire dalla città assediata.

READ  Il monopolio del vino è tutt'altro che record - nonostante le lunghe liste di attesa - E24

80 civili

Secondo le autorità ucraine, fino a 1.000 civili si sono rifugiati nelle acciaierie, ma vivono in condizioni pessime. Si stima che circa 100.000 civili rimasero a Mariupol, che aveva una popolazione prebellica di 450.000.

Secondo il ministero della Difesa russo, 80 civili sono stati evacuati.

– Il ministero della Difesa ha dichiarato in una dichiarazione domenica sera che 80 civili, tra cui donne e bambini, sono stati salvati.

“Coloro che volevano recarsi nelle aree controllate dal governo ucraino sono stati consegnati ai rappresentanti delle Nazioni Unite e del Comitato internazionale della Croce Rossa”, si legge nel comunicato del ministero della Difesa russo.

Villaggio controllato dai separatisti

Domenica pomeriggio, le Nazioni Unite hanno confermato che era in corso un’operazione di evacuazione delle persone dall’Azovstal. Ciò avviene in collaborazione con il Comitato internazionale della Croce Rossa, nonché con le autorità ucraine e russe. Il portavoce Saviano Abreu ha detto che la situazione è molto complessa e che non entrerà nei dettagli.

Immagini di Reuters L’Associated Press mostra civili in arrivo nel villaggio di Bizimen, a est di Mariupol, domenica. Il villaggio è controllato dai separatisti sostenuti dalla Russia nella regione di Donetsk, a circa 30 chilometri a est di Mariupol. Il primo gruppo comprendeva circa 40 civili, e poi altre 14 persone sono arrivate in un centro di accoglienza nel villaggio, secondo un fotografo della Reuters.

Un giornalista di AP ha visto anche domenica l’arrivo di donne e bambini a Bizimini con rappresentanti delle Nazioni Unite e della Croce Rossa.

230 km

– Le Nazioni Unite confermano che è in corso il processo di passaggio sicuro presso le acciaierie di Azovstal, in collaborazione con il Comitato Internazionale della Croce Rossa e le parti in conflitto, afferma il portavoce Jens Laerke presso l’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento della Affari umanitari nelle emergenze.

READ  Spinazzola avrebbe fumato Achille nei quarti di finale degli Europei

Dice che la colonna che ha preso parte all’evacuazione è iniziata venerdì. L’auto ha percorso 230 chilometri e sabato mattina ha raggiunto l’acciaieria di Mariupol.

Le Nazioni Unite non hanno fornito dati sul numero degli esclusi.

Fonti russe e ucraine hanno fornito numeri diversi sul numero di sfollati durante il fine settimana. Il ministero della Difesa russo ha affermato che due gruppi di 46 civili hanno lasciato l’area intorno alle acciaierie sabato. Lo stesso giorno, le brigate ucraine Azov, che difendono Azovstal, hanno affermato che 20 civili avevano lasciato l’area.

“Risurrezione”

Mariupol si trova sul Mar Nero ed è stata assediata dalle forze russe poco dopo l’invasione del 24 febbraio.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato giovedì a Kiev che l’organizzazione sta facendo tutto il possibile per garantire che i civili vengano evacuati dalla città.

– La gente di Mariupol oggi ha un disperato bisogno. Ha detto che avevano bisogno di un modo per sfuggire all’apocalisse.

Tuttavia, la situazione sul campo rimane molto difficile ei civili che hanno cercato di fuggire dalla città da soli hanno affermato di essere stati colpiti dalle forze russe. Le autorità ucraine hanno ripetutamente accusato le forze russe di aver bombardato le vie di fuga concordate tra le due parti.

Ci sono circa 2.000 soldati ucraini ad Azovstal, che comprende una vasta rete di tunnel sotterranei della Guerra Fredda.