Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Le vendite di lusso ad Armani stanno tornando a gonfie vele

Migliori tempi in Cina e negli Stati Uniti Il marchio di lusso italiano Giorgio Armani conferma che nella prima metà di quest’anno si può osservare una forte crescita delle vendite.

La crescita è stata del 34%, ma nonostante i buoni numeri, non sei ancora dove eri prima dell’epidemia, in termini di fatturato.

L’impero dell’abbigliamento, che non è quotato in borsa, non ha diffuso dati di vendita, ma solo crescita del fatturato.

Punta a 2 miliardi di euro

L’ottantasettenne ha fondato l’azienda nel 1975 ed è attualmente presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato della casa di moda Armani.

– L’obiettivo è che entro il 2022 torniamo dove eravamo prima dell’epidemia. Giorgio Armani afferma che si tratta di due miliardi di euro di vendite combinate.

Entro il 2020, le vendite si sono attestate a 1,6 miliardi di euro, il 25% in meno rispetto al fatturato del 2019. Il calo maggiore del fatturato dello scorso anno si è verificato nella prima metà dell’anno.

Moda: Giorgio Armani ha recentemente presentato a Parigi una collezione per il prossimo autunno inverno. Foto: NDP

Apre per la connessione

Molti si chiedono cosa accadrà se Armani un giorno morirà. Nell’aprile di quest’anno, ha detto a US Wojciech che il gruppo potrebbe fondersi con un’altra società italiana.

Con sede a Milano, Armani voleva la sua indipendenza da altri importanti marchi di lusso internazionali.

Sono per lo più di proprietà di alcune delle società quotate. Armani in precedenza aveva detto di non voler entrare in una piega del genere, ma la decisione non era completa.

Anche lo stilista di fama mondiale non è sicuro se entrare in un’altra azienda italiana dovrebbe essere con qualcuno nel settore della moda.

READ  Parla italiano e la verità su Ibrahimovic mentre gioca per il Manchester United