Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’energia nucleare non risolverà nulla per la Norvegia a breve termine

L’energia nucleare non risolverà nulla per la Norvegia a breve termine

La chiusura delle centrali nucleari in Svezia e Francia è parte della spiegazione dei prezzi estremi dell’elettricità nell’ultimo anno, scrive lo storico. L’immagine mostra la più antica centrale nucleare francese sul Canal Grande d’Alsazia.

Non abbiamo tempo o denaro per scommettere su ciò che non possiamo fare.

È una storia. Ogni opinione espressa nel testo è responsabilità dell’autore. Se desideri presentare una proposta di saggio, puoi leggere come qui.

Raggiungere gli obiettivi climatici richiede di fare ciò che sappiamo e ignorare ciò che gli ingegneri più ottimisti pensano potrebbe funzionare in futuro.

La Norvegia, l’Europa e il mondo sono ora nel bel mezzo di un’impegnativa transizione energetica in cui tutti i paesi sono legalmente impegnati a ridurre le emissioni. Insieme all’efficienza energetica, ci sono due attività principali nella transizione energetica globale.

In primo luogo, stiamo intraprendendo un’elettrificazione su larga scala. Lo notiamo soprattutto quando vengono sostituiti sia il motore a benzina dell’auto che la caldaia a gasolio nel seminterrato. Ecco come usiamo l’energia. Per raggiungere gli obiettivi climatici, anche l’elettricità deve essere pulita.

Quindi la seconda grande mossa è quella di passare dalle centrali elettriche a carbone, a petrolio e altamente inquinanti alimentate a gas all’elettricità senza emissioni. È pulito ed efficiente. Laddove una centrale elettrica a carbone perde il 40 percento della sua energia in perdita di calore, una centrale eolica produce elettricità nel primo ciclo dell’impianto.

La macchina più grande del mondo

Tecnologie come l’energia eolica, solare e idroelettrica dipendono dalle condizioni meteorologiche, ma forniscono una generazione più economica ed efficiente. Abbiamo tutti incontrato qualcuno che può dirlo con voce cupa Assolutamente no Le persone che lavorano nella generazione di energia in Europa si sono chieste cosa accadrà quando ciò accadrà NO sta soffiando

READ  Tre incendi hanno fermato Folopanan. Questo potrebbe essere il motivo della truffa ferroviaria

Ma ce l’hanno. Non solo quello. Ci pensano molto a fondo e per decenni.

Il nuovo sistema di alimentazione in Europa è il più grande del mondo. Diversi sistemi meteorologici si bilanciano a vicenda. L’energia solare italiana produce in tempi diversi nel Mar Baltico, nel Mediterraneo e nelle brezze marine polacche.

Questo è anche il caso della Norvegia. La produzione è bilanciata tra stagioni e parti del paese. Le turbine eoliche sono buone in inverno quando il flusso d’acqua verso i serbatoi è basso. Inoltre, su base giornaliera, l’andamento meteorologico che soffia in momenti diversi nel nord e nel sud della Norvegia, la produzione è pareggiata.

Costi eccessivi e ritardi

Un’altra alternativa a zero emissioni al nucleare, alcuni stanno ora proponendo di costruire in Norvegia.

A differenza dell’elettricità basata sulle condizioni meteorologiche, l’energia nucleare produce tutto il tempo. Non è flessibile o regolabile. Questo crea sfide in un sistema di alimentazione che deve avere energia sufficiente, ma deve fornire la stessa quantità di energia consumata sulla rete in ogni momento.

A volte, gli sviluppi sono stati così difficili che il percorso successivo sembrava essere un progetto di successo

L’energia nucleare su larga scala è caratterizzata da enormi costi e ritardi. A volte, gli sviluppi sono stati così difficili che Foloban sembra essere un progetto di successo.

Un esempio ravvicinato di ciò Centrale nucleare finlandese Olkiluoto 3. Uno dei rinvii più recenti è dovuto al fatto che il progetto era già in ritardo di diversi anni, poiché le parti originariamente installate erano diventate vecchie e arrugginite e dovevano essere sostituite.

Per questi motivi, negli ultimi 30 anni in Europa è stata sviluppata pochissima nuova energia nucleare, mentre la ricerca e lo sviluppo tecnologico nelle tecnologie rinnovabili sono avvenuti a un ritmo record.

READ  Perché The Seven Nation Army of The White Stripes è diventato uno slogan calcistico? - NRK Trøndelag - Notizie locali, televisione e radio

Un particolare sviluppo tecnologico

Dopo il periodo di costruzione, le dimensioni della centrale creano sfide. Ogni singola centrale elettrica è così grande che gli impianti devono essere chiusi completamente ogni 18-24 mesi per rimuovere i rifiuti radioattivi o quando non possono produrre per altri motivi. A parte la guerra del gas di Vladimir Putin contro l’Europa, le centrali nucleari in Svezia e Francia Questo fa parte della spiegazione dei prezzi estremi dell’elettricità nell’ultimo anno.

Fortunatamente per l’energia nucleare, questo potrebbe cambiare. Ora c’è uno sviluppo tecnologico attorno a piccole centrali nucleari modulari, comunemente note come SMR. Gli sviluppatori di tali centrali elettriche sperano di risolvere i problemi che rendono poco attraente l’energia nucleare tradizionale.

Oltre 80 diversi sviluppatori stanno ora provando diversi design. I primi due prototipi al mondo sono stati aperti, ma si trovano rispettivamente in Cina e in Russia. Nessun paese occidentale può seguire ciò che sta accadendo lì.

Il dibattito che circonda queste domande spesso confonde ciò che gli ingegneri ottimisti possono ottenere nel caso ideale, tecnologicamente, se ciò che noi come società possiamo pianificare è effettivamente possibile nel mondo reale.

Molti analisti ora avvertono che l’SMR potrebbe avere un quadro dei costi simile a quello convenzionale, mentre il problema dei rifiuti potrebbe essere più difficile nei piccoli reattori modulari che nell’energia nucleare convenzionale.

Stiamo iniziando a vedere queste sfide nella pratica, con impianti dimostrativi che passano dal tavolo da disegno alla realtà. Un esempio è l’impianto SMR in costruzione nello Utah, USA. Inizialmente si pensava che fosse in grado di generare elettricità al costo di 55 dollari per MWh, ma dopo una serie di ritardi, nell’ottobre 2022 è diventato chiaro che solo i costi di costruzione avrebbero portato l’impianto in funzione. Oltre $ 100 per MWh. Lo stesso sviluppatore definisce la fascia di prezzo che stanno vedendo ora “scioccante”.

READ  Un'operazione su larga scala contro la mafia italiana

Molte domande senza risposta

Con poche eccezioni, anche le persone nucleari positive in Norvegia propongono solo di indagare sulla questione. Ci sono così tante domande senza risposta sui costi, la gestione dei rifiuti e il rischio di incidenti che un’indagine del genere richiederà senza dubbio anni. Non abbiamo ancora iniziato ad affrontare il fatto che la Norvegia non ha leggi favorevoli al nucleare, piani di assorbimento degli shock per la produzione locale di energia nucleare o autorità di rilascio delle licenze specializzate in essa. Tecnologia. Ci sono voluti decenni prima che l’energia eolica e quella solare recuperassero terreno.

La Norvegia si è impegnata a livello internazionale per ambiziose riduzioni delle emissioni entro il 2030. Nello scenario attuale, l’obiettivo può essere raggiunto solo attraverso l’aumento dell’energia eolica offshore, realizzando l’energia non sfruttata nell’energia idroelettrica e nel risparmio energetico.

La competenza nelle energie rinnovabili e le nostre risorse naturali sono il più grande vantaggio competitivo della Norvegia nella transizione energetica. Non abbiamo tempo o denaro per scommettere su ciò che non possiamo fare.

Se l’energia nucleare deve diventare rilevante in Norvegia, deve essere aggiunta alle soluzioni che già abbiamo e che sappiamo funzionare. Non a posto con le soluzioni odierne.