L’era Apple è finita? -Etavisen

0
2
L’era Apple è finita?  -Etavisen

Sembra passato molto tempo da quando Apple ha dominato completamente il settore tecnologico e stabilito costantemente record in termini di vendite e valore. Niente può punire l’iPhone, ma il 2024 non è il 2020.

Questo è un commento con le opinioni dell'editore.

Microsoft è cresciuta più di altri

Non è che l'azienda faccia così CattivoMa la verità è che Microsoft sta andando molto bene adesso. Attualmente, le due società distano solo circa 100 miliardi di dollari in termini di capitalizzazione di mercato totale: Apple vale 2.818 trilioni di dollari e Microsoft vale 2.733 trilioni di dollari. Non è la prima volta che Microsoft attacca Apple, che a volte è stata anche un po' più grande dell'azienda guidata da Tim Cook, ma la differenza ora è che le due società sono ancora molto vicine tra loro.

C'è anche il fatto, come sottolinea MarketWatch, che il valore delle azioni di Microsoft è aumentato del 57% lo scorso anno e il valore delle azioni di Apple è aumentato solo del 48%. Molti credono che ciò che preoccupa maggiormente gli investitori e gli analisti quando si tratta di Apple è che l’azienda dipenda eccessivamente dal successo di un prodotto, l’iPhone. Intanto l'azienda non dispone di un vero e proprio assistente AI, ma bensì di Siri, che non è migliorata nel corso degli anni.

Nel frattempo, l'unico nuovo prodotto è il Vision Pro, ma sarà lanciato inizialmente solo negli Stati Uniti e ad un prezzo elevato in tempi economici di 3.500 dollari. Chi corteggia davvero Apple? Dal lato del prodotto ci sono sia consumatori che “impiegati”. Riusciranno a conquistare entrambi i gruppi di clienti allo stesso tempo?

iPhone non ha più una garanzia a vita

D'altra parte, Microsoft è anche nel mercato aziendale con Azure, Office e Windows e dispone di funzionalità di intelligenza artificiale per consumatori e creatori, migliorando al contempo l'attenzione all'intelligenza artificiale con un pulsante Copilot dedicato sulle tastiere Windows e dispone di un sistema operativo fornito da diverse importanti aziende. . pagare per. In questo modo Microsoft continua ad essere un “cavallo di Troia” nei confronti della vita digitale delle persone, mentre come cliente Apple puoi solo aprire le porte dell'azienda per utilizzare i suoi prodotti. La porta dell'Unione Europea costringe sempre più Apple ad intervenire.

READ  Rockstar ora si scusa per il fallimento del lancio e ha promesso di riportare le vecchie versioni

È anche interessante pensare che Microsoft abbia perso la battaglia mobile quando ha cantato con Windows Phone, ma da una prospettiva più ampia, la perdita potrebbe aver rafforzato l'azienda: perché in misura molto minore… cellulari È importante, tuttavia Servizi Provengono dal cloud, Microsoft ha molti partner con cui lavorare e sono già ben affermati nel settore dell'intelligenza artificiale con la loro significativa proprietà in OpenAI. Nel frattempo, Siri è ancora stupida come una roccia e Apple si affida alla vendita di prodotti fisici realizzati con metalli preziosi.

I primi dispositivi con questo debutteranno a febbraio, dopodiché arriveranno i nuovi dispositivi Surface. Come è noto, Apple non ha lanciato nessun nuovo iPad nel 2023 e anche le vendite dei Mac sono state deboli. Ora, Apple non è la sola a lottare contro il coronavirus e con una macroeconomia incerta, ma sarà un’azienda incentrata sul consumatore con meno gambe su cui reggersi.

Costretti a “innovare”

È impossibile prevedere il futuro, soprattutto nel settore tecnologico, e sarei cauto: è molto probabile che Apple possa invertire quella che ora sembra una curva di tendenza moderatamente negativa e annunciare alla WWDC 2024 la migliore intelligenza artificiale di sempre. mercato . È anche possibile che siano riusciti a dare seguito alle cuffie Vision più convenienti relativamente presto dopo il lancio di Vision Pro e siano stati in grado di venderlo in set e secchielli nello stesso momento in cui i nuovi iPad hanno tentato un gruppo crescente di clienti.

Allo stesso tempo, c’è una certa tensione su un’azienda che sembra essere costretta (vero o no, ha un effetto di segnalazione esterna), ad adottare uno standard di tariffazione comune sul suo prodotto più popolare, costretta ad adottare uno standard comune standard di tariffazione che la piattaforma di messaggistica potrebbe essere imposta contro Android e che entro la fine dell'anno consentirà agli utenti di installare le app desiderate al di fuori dell'App Store, nonché soluzioni di pagamento alternative.

Si tratta di un sacco di coercizione in un breve periodo di tempo che sembra positivo per i consumatori e alla fine potrebbe portare i clienti a chiedersi se Apple debba essere costretta a migliorare la propria vita digitale dai burocrati, piuttosto che dalle persone intelligenti di un'azienda competitiva sul mercato. . Mercato libero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here