Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’ex ministro dell’Interno italiano è oggi sotto inchiesta – NRK Urix – Notizie e documentari esteri

Matteo Salvini è il leader del partito di estrema destra Legione. Fino a settembre 2019 è stato ministro dell’Interno italiano.

Attualmente è sotto processo per sequestro di persona.

La causa è stata probabilmente finanziata dall’organizzazione umanitaria spagnola Open Arms. Ad agosto 2019 non era consentito parcheggiare a Lampedusa. Per quasi tre settimane, 147 rifugiati sono saliti a bordo della nave Non è permesso scendere a terra Per un aiuto. Alcuni dei barconi profughi si sono gettati in mare disperati.

Devo andare in tribunale per questo? Per proteggere il mio paese? Alzerò la testa per te. Salvini ha twittato dopo essere stato convocato in tribunale.

“Se qualcuno nell’Ue pensa che l’Italia debba continuare ad essere un centro di accoglienza per rifugiati, ha frainteso”, ha detto Salvini poco dopo essere diventato ministro dell’Interno.

Foto: Emilio Morenatti / AB

Nessuna porta aperta

Salvini è stato ministro nel governo di Giuseppe Conte nel 2018-2019. Il leader della lega è noto per la sua rigida politica sull’immigrazione. Tra l’altro, ha chiesto che altri paesi dell’UE accolgano i profughi sbarcati in Italia.

“Se qualcuno nell’Ue pensa che l’Italia debba continuare ad essere un centro di accoglienza per rifugiati, ha frainteso”, ha detto Salvini poco dopo essere diventato ministro dell’Interno.

La nave di soccorso spagnola apre le armi a Lampedusa nel 2019

Armi aperte: -La nave ha avuto l’opportunità di andare ovunque. Lo dice l’avvocato di Salvini.

Foto: GUGLIELMO MANGIAPANE / Reuters

– 100.000 potrebbero essere sbarcati altrove

L’avvocato di Salvini, Giulia Pongiarno, smentisce che l’ordinanza del ministro di negare la terra ai profughi possa chiamarsi sequestro di persona.

– Non c’è perdita di libertà. La nave ha avuto l’opportunità di andare ovunque. L’unica restrizione era aggiungere un mare. Avevano 100.000 posti da aggiungere.

Lo ha detto l’avvocato in una conferenza stampa dopo che le accuse contro Salvini erano state depositate all’inizio di quest’anno.

L’ex ministro afferma che rifiutare di fermare i profughi in barca significa salvare vite umane perché incoraggia gli immigrati a compiere il pericoloso viaggio attraverso il Mediterraneo.

“L’ultimo naufragio è che se apriamo i porti moriranno più persone”, ha scritto Salivini su Facebook, una barca con 120 profughi affondata nel gennaio 2019 dalla Libia all’Italia.

Salvini ha anche affermato che l’accoglienza dei rifugiati porta ad un aumento della tratta di esseri umani.

Matteo Salvini

“Il recente naufragio prova che più persone moriranno se apriamo i porti”, ha scritto Salivini su Facebook nel gennaio 2019.

Foto: Ricardo Antimiani / AB

Immunità persa

Salivini era stato precedentemente convocato per impedire ai profughi di sbarcare in Italia. Nel giugno 2019, l’imbarcazione della Guardia Costiera Gregori con 100 rifugiati sudanesi ha rifiutato di imbarcarsi in Sicilia. La barca è rimasta in mare per sei giorni, mentre Salvini ha avuto colloqui con altri Paesi Ue. Molti dei migranti a bordo in seguito hanno contratto la tubercolosi e si sono ammalati gravemente.

Il Senato italiano ha votato nel 2020 per Matteo Salvini di perdere la sua immunità parlamentare in modo che potesse essere perseguito.

Sono stati fatti tentativi di portare la causa davanti a un tribunale di Catania, ma senza alcun risultato Bocciato dal pubblico ministero.

L’accusa ha affermato che l’ordine di Salvini non ha violato gli accordi internazionali.

Il primo ministro sul banco dei testimoni

Il processo contro Salvini inizia il 15 settembre a Palermo. Sono stati chiamati 26 testimoni. L’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte è uno di questi. Testimonieranno anche l’attuale ministro degli Esteri Luigi de Mayo e il ministro dell’Interno Louisiana Lamorgis.

Giuseppe Conte e Matteo Salvini

L’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte è stato uno dei 26 testimoni nel processo contro Salvini.

Foto: Yara Nordy / Reuters

Se condannato per il rapimento di 147 migranti in barca, Salvini rischia fino a 15 anni di carcere. Può anche indicare che non può più ricoprire una posizione politica.

READ  ONU in RDC La missione condanna l'uccisione dell'ambasciatore italiano