Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’ex primo ministro italiano Enrico Letta è stato eletto alla guida del Partito Democratico Italia

L’ex primo ministro italiano Enrico Letta è stato eletto leader del Partito Democratico (PD) di centrosinistra, il secondo più grande partito nel governo di Mario Tragi, mentre un altro ex primo ministro, Giuseppe Conte, è in trattative per diventare presidente. Five Star Movement (M5S), il più grande.

Letta prende il comando da Nicola Zingaretti, che si è dimesso bruscamente dalla carica di leader del partito all’inizio di questo mese, definendolo un “flusso infinito di critiche” ed è stato eletto domenica con 860 voti a favore e due contrari.

“Ringrazio tutti per la loro fede; Questo è un grande onore e do tutto me stesso “, ha detto.

Letta ha guidato una coalizione di partiti di sinistra e di destra nel 2013-14 ed è stata preside della School of International Affairs presso il Sciences Bow a Parigi dal 2015. I membri del PD si sono rivolti a lui per rinnovare la ricchezza del partito dopo che Gingerbread se n’è andato.

Ginger, che guida la festa da marzo 2018, ha accolto con favore la mossa, aggiungendo su Twitter: “Ora per amore della lealtà e per il bene dell’Italia”.

In un videomessaggio di venerdì, Letta, che ha aiutato a trovare il PD, ha detto di essersi presentato con “amore per la politica e interesse per i valori democratici”.

Letta ha detto di essere in trattative con tutte le parti, compreso il “Movimento Cinque Stelle di Giuseppe Conte”. Conte, che si è dimesso da primo ministro della coalizione tra il BJP e il M5S a gennaio, è stato uno dei politici più importanti in Italia per la sua tempestiva gestione dell’epidemia di coronavirus.

Letta e Conte hanno una cosa in comune: sono entrambi ex parlamentari del BJP che hanno servito come primi ministri tra il 2014 e il 2016. Sono stati estromessi dal presidente Matteo Renzi.

Letta, 54 anni, è stato nominato presidente del Consiglio dall’ex presidente Giorgio Napolitano. Poi è entrato in una lotta per il potere con Renzi, sostenendo che l’Italia aveva bisogno di un governo più ambizioso.

Renzi, nominato primo ministro da Napolitano, è stato costretto a dimettersi alla fine del 2016 dopo aver perso un voto sulla riforma costituzionale. Si è dimesso da leader del BJP a seguito dello scarso rendimento del partito nelle elezioni del 2018.

Dopo la caduta del governo di coalizione del M5S con la Lega di estrema destra, Renzi si è separato dal PD nell’agosto 2019 dopo aver pianificato un’alleanza tra il partito e il suo ex rivale, il M5S, per formare un partito centrale più piccolo, Italy Viva. 3%.

A gennaio, Renzi ha ritirato l’italiano Viva dalla coalizione di governo, innescando una crisi politica dopo essersi scontrato con i piani di Conte per la ripresa economica dell’Italia post-Covit-19, formando un governo di unità nazionale ad ampia base guidato dall’ex capo europeo di Tracy.

Letta ha subito attirato le critiche di Matteo Salvini, a capo della Lega, affermando che il governo di Tracy vuole rinnovare il dibattito su una legge fortemente contestata che concede la cittadinanza per nascita a genitori stranieri a bambini nati in Italia. Attualmente, i figli degli immigrati devono aspettare fino a quando non hanno compiuto 18 anni.

“Quindi inizia male”, ha detto Salvini.

READ  La società di private equity italiana acquisisce Sytech Group