Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’obiettivo è raddoppiare la cattura dell’ultima volta. Queste sono le speranze della Norvegia per la medaglia durante i Giochi Olimpici di Tokyo.

Il vertice olimpico punta alla Norvegia a vincere otto medaglie durante i Giochi di Tokyo. Il fornitore di statistiche Gracenote crede che la Norvegia otterrà quattro ori e due argenti.

Jakob Ingbrigtsen è uno degli atleti che possono assicurare il tripudio delle medaglie norvegesi a Tokyo. Foto: Vegard Wivestad Grøtt / Bildbyrån

La Norvegia si è classificata 74a nella lista delle medaglie dei Giochi di Rio de Janeiro 2016. A quel tempo, il risultato era di quattro medaglie di bronzo. Il vertice olimpico ora ha ambizioni più grandi. L’obiettivo sono otto medaglie.

Gli atleti norvegesi sperano di ottenere i metalli preziosi in sport come atletica, pallamano, canottaggio, tiro con l’arco e una serie di altri esercizi.

Qui hai una panoramica delle speranze di medaglia norvegese.

Jacob Ingbertsen: Il fenomeno del 20enne che corre da Rogaland è raro quanto un atleta norvegese che avrebbe potuto avere la possibilità di vincere una medaglia olimpica in due esercizi. Sopra 5000 metri Ha corso il più veloce al mondo in questa stagione. Sopra 1500 metri Ha il terzo miglior tempo al mondo. Ha detto che alle Olimpiadi avrebbe corso solo l’ultima Stavanger Avengersblad. Potrebbe presto diventare una medaglia, ma si dice che l’arcirivale Timothy Cheruiyot sia ancora pronto per i giochi.

Philip Ingbertsen: Negli ultimi anni, ha dovuto menzionare che il suo fratellino era il migliore della famiglia nei 1500, ma il 28enne ha l’oro agli Europei 2016 e il bronzo ai Mondiali 2017 nella lista di merito. Ha anche mostrato una forma emergente al Bislett a luglio. La più famosa famiglia norvegese di atletica leggera manda Amalin a Tokyo per una medaglia.

Karsten Warholm: L’uomo di Ulsteinvik deve ritrovarsi un grande favorito 400 metri ostacoli Dopo aver cancellato il record del mondo in lontananza. Ma Benjamin Ray è ancora molto indietro e l’incertezza su ciò che il Qatar Abdul Rahman Samba può ottenere è alta. Non ha partecipato a livello internazionale in questa stagione.

Karsten Warholm ha mostrato la sua forma olimpica quando ha stabilito un nuovo record mondiale nei 400 metri ostacoli il 1° luglio ai Bislet Games. Foto: Vegard Wivestad Grøtt, Bildbyrån

Centro commerciale Christian Zurum Anders: Rookie olimpico in pallavolo sulla sabbia È stato in cima al mondo nelle ultime stagioni. Hanno iniziato bene vincendo i primi scudetti di questa stagione. Successivamente è diminuito. La medaglia è l’obiettivo dei due. Un anno fa sarebbero stati i favoriti.

READ  Grande controversia: - - I genitori volevano acquistare il successo

Janet Heigh Doystad e Jenny Steen: Entrambi i tiratori norvegesi sono in grado di vincere una medaglia. Ci sono buoni margini, ed entrambi hanno pagato meglio del record mondiale. Partecipano a due esercizi – Fucile ad aria compressa da 10 m e carabina da 50 m (0,22). Inoltre, Duestad lancerà squadre miste con Henrik Larsen.

Henrik Larsen e John Hermann Haig: Entrambi possono essere ripagati con una medaglia se svolazzano. Sono molto vicini alla cima del mondo. Henrik Larsen era il migliore e il più tranquillo dei due. Inizierà anche una competizione a squadre miste. Entrambi vinceranno medaglie in due esercizi individuali. Fucile ad aria compressa da 10 m e carabina da 50 m (0,22).

KJETIL BORCH: cancella il filtro della medaglia in singleIl tedesco Oliver Zeidler e il danese Sveri Nielsen sono i concorrenti più duri. Porsche è alla sua terza Olimpiade e ha esperienza sul podio con Olaf Toft nelle gare di doppio canottaggio a Rio. L’ambizione di Vestfoldingen è di ottenere l’oro. Può gestirlo. Ti imbatterai in una prova già nel giorno di apertura delle Olimpiadi, il 23 agosto.

Christian Brown / Hee Strandley: I forti contendenti per l’oro olimpico in Pagaie doppie leggere. Ha vinto l’oro agli Europei e ai Mondiali prima e il bronzo alle Olimpiadi di Rio. Questa è l’ultima regata di Strandley prima della sua partenza. A giugno è arrivata la prima e l’ultima vittoria della squadra in Coppa del Mondo. Poi il duo ha preceduto di 7/100 secondi la barca italiana con Pietro Rota e Stefano Ubo, che saranno forti contendenti anche a Tokyo.

Olaf Toft, Eric Solbakken, Martin Helseth, Oscar Helveg: sedersi insieme doppio quattro, dove il quartetto può gestire una medaglia. Ha avuto un pessimo inizio di stagione, ma ha trovato ritmo e fluidità. Per Tufte, che ha anche concluso la sua carriera dopo le Olimpiadi, il podio è l’unica cosa che conta. Il 45enne non avrebbe scommesso molto se non avesse pensato di essere dentro, e all’ultimo Mondiale l’incoraggiamento è arrivato sotto forma di un secondo posto. La banda è estranea sul campo alle Olimpiadi.

Squadra di pallamano femminile: Un filtro medaglia trasparente, anche un filtro dorato. La squadra ha già vinto due ori olimpici e una medaglia di bronzo nelle ultime Olimpiadi. La Norvegia ora ha un’ottima squadra e con la medaglia d’oro ai recenti Campionati Europei è stato un ottimo inizio. Allo stesso tempo, l’allenatore della nazionale Thorer Hergersson ha sottolineato che ci sono piccoli margini. Se la squadra non riesce a concentrarsi su ogni partita, può perderla. La squadra è riuscita a malapena a qualificarsi per le Olimpiadi e dipendeva dai risultati di altri paesi.

READ  Casper Ruud ha vinto lo Swedish Open dopo una dimostrazione di forza - VG

Sander Sajosen è la più grande stella della squadra nazionale di pallamano maschile norvegese a partecipare ai Giochi Olimpici per la prima volta in 49 anni. Foto: Anne Kristen Bogolat/Paul

Squadra di pallamano maschile: Per la prima volta in 49 anni, la Norvegia ha una squadra maschile. Negli ultimi anni, l’allenatore della nazionale Christian Berg ha costruito una squadra che ha vinto medaglie agli Europei e ai Mondiali. Con abilità e un po’ di fortuna, la Norvegia ha una squadra abbastanza buona per il podio. Nel frattempo, ci sono molte buone squadre maschili che partecipano a Tokyo. La Norvegia ha una stella mondiale in Sander Sajosen, ma anche una serie di altri giocatori che giocano un ruolo fondamentale nelle loro squadre professionistiche. Non hanno partecipato alle Olimpiadi, ma hanno molta esperienza in partite difficili.

Marie Roningen e Helen Ness: pose in classe 49-er FX in Vela E crebbe fino a diventare una candidata per la medaglia. Negli ultimi tre anni agli Europei ci sono state due medaglie d’oro e due d’argento. Alle Olimpiadi di prova in Giappone due anni fa, ha ottenuto il secondo posto. La Norvegia, tra gli altri, ha una cooperazione formativa con la Nuova Zelanda e il Brasile. Quest’ultimo, insieme a Martin Grill e Kahina Konzi, ha vinto la medaglia d’oro olimpica a Rio. Oltre a questi tre paesi, anche Spagna, Danimarca e Inghilterra sono citate come candidate alle medaglie.

Helen Ness e Marie Rönningen hanno conquistato l’argento durante le Olimpiadi di prova 2019. Foto: Sailing Energy / Bollettino / NTB

Victor Hovland: Le grandi speranze della Norvegia per campi da golf Tornò all’undicesima posizione nella classifica mondiale del golf. Quindi, il 23enne è il momento clou della sua carriera. Di recente, è diventato il ragazzo di Oslo numero 12 al British Open dopo una buona corsa finale. Ha vinto tornei sia al PGA Tour che all’European Tour e spera senza dubbio in una medaglia a Tokyo.

Henrik Christiansen: Ha perso una medaglia di campionato per la prima volta in quattro anni quando è stato costretto a tornare a casa a mani vuote dagli Europei di maggio. nuotatore Non premere per questo motivo. Ha guadagnato medaglie da WC ed EC nella lista di merito. Sta partecipando alla sua seconda Olimpiade sapendo di avere una possibilità di vincere una medaglia. Durante i Giochi Olimpici di Rio, è arrivato ultimo nella finale dei 1500 metri. A Tokyo dà la priorità 800 metri E il 1500 metri.

READ  Premier League, Tottenham | Voci della Premier League sabato

Anita Yvonne Stenberg: Sono passati 25 anni dall’ultima volta che la Norvegia ha partecipato ai Giochi Olimpici Pista ciclabile. Nel 1996, May-Britt Valland ha partecipato all’Atalanta. A Tokyo, Steenberg è la speranza della Norvegia sul ring. Ha vinto una medaglia di bronzo nello sprint a punti durante la Coppa del Mondo a Berlino nel 2020. L’esercizio sprint olimpico è un esercizio combinato composto da quattro esercizi: il punto zero, il tempo, lo sprint ad eliminazione e lo sprint a punti.

Tobias Voss ha prodotto un risultato molto forte quando ha concluso nono al Giro d’Italia. Foto: Jennifer Lorenzini/Reuters

I postumi di Toby: Si è già contrassegnato come un nome a cui prestare attenzione. a maggio era ciclista Numero nove nel riassunto del Giro d’Italia. È stato il miglior nuovo record norvegese nelle tre settimane di gara. Gli uomini viaggiano insieme a Tokyo sabato 24 luglio, mentre il processo inizia mercoledì 28 luglio. Se tutto va bene con quest’ultimo, il 24enne può vincere una medaglia.

Richard André Ordmann: Essendo l’unico paese del nord, la Norvegia ha vinto due medaglie in taekwondo dai precedenti Giochi Olimpici. Trudt Gundersen ha vinto l’argento ai Giochi di Sydney del 2000. Nina Solheim ha fatto lo stesso a Pechino nel 2008. 16 atleti hanno gareggiato sul tappeto nella categoria sotto gli 80 kg ai Giochi di quest’anno. Ordemann è il numero uno in questa classe di peso e si considera il Joker.

Christian Blumenfelt: Il 27enne di Bergen è la grande speranza di medaglia della Norvegia Triathlon. Finora Blumenfelt ha collezionato 10 vittorie nella Federation World Triathlon Series nella sua carriera. Ora è n. 2 nella classifica mondiale dietro Mario Mola di Spagna. A Rio 2016, è diventato il primo atleta norvegese a partecipare a un triathlon. Poi è diventato il n. 13. Quando a Tokyo nuotava per 1.500 metri, pedalava per 40 chilometri e correva per 10 chilometri, il suo obiettivo era quello di ottenere l’oro, ha recentemente detto ad Aftenposten.

Quattro ori e due argenti?

Il fornitore di statistiche Gracenote ha fatto le sue previsioni prima dei Giochi di Tokyo. Il dispositivo ritiene che la previsione dell’esito dei “Giochi olimpici più distorti della storia”. Le previsioni si basano, tra l’altro, su statistiche e risultati degli ultimi mesi.

Sebbene difficile da prevedere, Gracenote ci ha provato. Il servizio ha elencato Carsten Warholm, Christian Blumenfelt e il duo Anders Mull e Christian Sorum, nonché la squadra di pallamano femminile come vincitori dell’oro.

Inoltre, Jakob Ingebrigtsen ha vinto l’argento nei 1500 m, mentre Kjetil Borch ha vinto l’argento nelle singole barche a remi, secondo il servizio di statistica. In vista delle Olimpiadi invernali del 2018, Gracenote ha predetto che la Norvegia avrebbe vinto 14 medaglie d’oro. Avevano ragione.