Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’oligarchia in esilio avverte: – Andrete in guerra contro la NATO

Mikhail Khodorkovsky (58 anni) era l’oligarca più ricco della Russia. In qualità di proprietario e amministratore delegato del colosso petrolifero russo Yukos, ha anche avuto stretti rapporti con il presidente Vladimir Putin.

Tuttavia, finì quando nel 2003 parlò ad alta voce della corruzione in Russia e iniziò a descriversi come un critico del regime russo. L’ex oligarca è stato arrestato e condannato a dieci anni di carcere per quella che le organizzazioni per i diritti umani hanno definito una punizione per aver criticato il Cremlino.

Oggi vive in esilio a Londra ed è uno dei più importanti dissidenti del Paese. Si è opposto con veemenza in diverse occasioni all’invasione russa dell’Ucraina e ora avverte l’Occidente di quella che crede essere la prossima mossa di Putin.

critica l’Occidente

In una recente intervista a Financial Times L’oligarca in esilio critica i paesi occidentali per non aver realizzato la posta in gioco, che secondo lui può avere conseguenze disastrose.

– Se non riusciamo ad affrontare questa piaga in Ucraina, si diffonderà in altre regioni, dice al giornale e spiega:

a fuoco: Il gruppo Wagner è spesso chiamato “l’esercito privato di Putin”. Secondo il governatore della regione di Luhansk, Serhij Hajjaj, gli ucraini sono riusciti a distruggere una delle basi del gruppo Wagner nella città di Kadzhivka. Video: Telegramma.
Mostra di più

Se Putin uscirà vittorioso dalla guerra in Ucraina, inizierà una guerra contro la NATO a causa dei problemi nel suo paese d’origine.

Tuttavia, il 58enne non dubita che una possibile guerra tra Russia e NATO si concluderà con una perdita schiacciante per il presidente russo.

– Se non fosse per tutte le vittime, direi che sono davvero molto felice. Putin ha percorso un percorso che si conclude con la sua morte. Ma la vittoria in Ucraina dipende interamente dall’Occidente.

READ  Coronadrab sconvolge la Germania - NRK Urix - Notizie e documentari esteri

Il Cremlino non ha ancora commentato le accuse.

Critiche: l'ex oligarca Mikhail Khodorkovsky è critico nei confronti del presidente Vladimir Putin.  Foto: Bernd von Jutrczenka / dpa tramite AP

Critiche: l’ex oligarca Mikhail Khodorkovsky è critico nei confronti del presidente Vladimir Putin. Foto: Bernd von Jutrczenka / dpa tramite AP
Mostra di più

– Non è rimasto molto tempo

Un critico del regime ha più volte criticato Putin, che secondo lui è diventato “assolutamente pazzo”.

– Prima di tutto, voleva cambiare il regime a Kiev e portare le bambole. Si aspettava di lanciare fiori nelle strade del popolo ucraino. Il fatto che le persone a Kharkiv non lo abbiano incontrato con i fiori non solo lo ha fatto arrabbiare. Penso davvero che lo abbia fatto letteralmente impazzire. Fu allora che iniziò a bombardare Kharkiv e Kiev.

Già a marzo, Khodorkovsky ha affermato che la guerra sarebbe scoppiata in Ucraina portò alla caduta di Putin.

– Sono convinto che Putin non abbia molto tempo a disposizione. Forse un anno. Ne ha aggiunti forse tre CNN questa volta.

in Aprile ripetere il messaggio:

La storia russa ci ha insegnato che i regimi che perdono una guerra affrontano un grosso problema entro due anni. Penso che Putin perderà questa guerra se non vince nel Donbass, e i suoi drammatici errori molto probabilmente lo porteranno a non rimanere per più di due o cinque anni come dittatore.