Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’uomo che ha minacciato di far esplodere una bomba al Congresso si è arreso

L’area della Biblioteca del Congresso, situata vicino al Campidoglio e alla Corte Suprema, è stata evacuata e la polizia ha inviato cecchini mentre negoziavano con l’uomo.

Cinque ore dopo che la sua auto era stata parcheggiata sul marciapiede della Biblioteca del Congresso, l’uomo è sceso dall’auto e si è consegnato alla polizia.

La polizia ha contattato l’uomo scrivendo ciò che voleva dire su pezzi di carta e mostrandolo. Ha guidato l’auto, che non era firmata, sul marciapiede della Biblioteca del Congresso e ha parcheggiato lì poco più di 9 giovedì mattina.

– ha detto il capo della polizia del Congresso, J.

I media americani hanno riferito che l’uomo nel camion è arrivato con una minaccia bomba. L’uomo trasportava qualcosa che poteva assomigliare a un meccanismo di innesco, ma non c’era nessuna bomba visibile nell’auto.

Un uomo che potrebbe essere l’uomo nel furgone nero ha pubblicato una serie di minacce su Facebook e ha chiesto di parlare con il presidente Joe Biden. La polizia lo ha identificato come un uomo della Carolina del Nord.

L’intera area, compreso uno degli edifici degli uffici del Congresso, è stata evacuata, ma pochi politici sono a Washington perché entrambe le case sono in vacanza questa settimana.

Washington resta in allerta dopo la drammatica invasione del Campidoglio a gennaio. È passato solo un mese da quando la maggior parte delle recinzioni intorno al Congresso sono state rimosse.

Il giorno prima dell’assalto al Campidoglio, sono stati trovati esplosivi fuori dalle sedi dei due maggiori partiti statunitensi e ad aprile un uomo è stato ucciso mentre cercava di travolgere gli agenti di polizia a un posto di blocco vicino a Capitol Hill.

READ  Gli incendi boschivi infuriano: il fumo si estende per 3000 km