martedì, Luglio 16, 2024

Mancini nega l’esistenza di un legame tra l’interesse saudita e l’uscita dalla Nazionale

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

Mancini prenderebbe in considerazione il lavoro in Arabia Saudita, ma nelle interviste a diversi media italiani afferma di non aver preso alcuna decisione sul suo futuro.

Il veterano si è dimesso da allenatore della nazionale del suo paese d’origine domenica in modo molto brusco. La decisione è arrivata a meno di un mese dalle prossime partite delle qualificazioni EC in corso.

Il tempismo ha portato a aspre critiche a Mancini.

– Sono un allenatore di calcio e quando ricevo un’offerta che mi piace, la accetterò. Ma non per questo lascio la Nazionale, ha detto Mancini al Corriere Dello Sport sull’interesse dell’Arabia Saudita.

L’Italia è sempre stata la numero uno per me. Ho avuto diverse offerte che valuterò nelle prossime settimane, ma al momento niente di concreto, aggiunge.

Vittoria della Commissione Europea

Mancini ha ottenuto risultati contrastanti durante i suoi cinque anni come allenatore dell’Italia. Sembrava che vincere l’Europeo 2020 avrebbe rinvigorito la nazione del calcio, ma poi gli Azzurri non sono riusciti a qualificarsi per la Coppa del Mondo dello scorso anno in Qatar.

L’articolo continua sotto l’annuncioL’articolo continua sotto l’annuncio

Le dimissioni di Mancini sono state un grande shock, dato che il 58enne all’inizio di questo mese è stato messo alla guida delle squadre Under 21 e Under 20 del paese.

Mancini sostiene di essersi dimesso da allenatore degli Azzurri a causa di dissapori con il presidente della Federazione italiana Gabriele Gravina. Le discrepanze dovrebbero essere legate in particolare ai cambiamenti nello staff tecnico.

– Hai mai visto il presidente del sindacato cambiare la squadra di formazione del dirigente? Sono io che devo fare i cambi, dice Mancini a La Repubblica.

READ  Incidente di Michael Schumacher

nessuna lunghezza d’onda

– La verità è che non siamo sulla stessa lunghezza d’onda da un po’. Ma perché sto apportando modifiche al mio equipaggio? A quel punto, aggiunge il veterano allenatore, avrebbe dovuto espellermi.

Il mese prossimo l’Italia affronterà la Macedonia del Nord e l’Ucraina nelle qualificazioni agli Europei. Al-Ittihad è ora alla ricerca di un nuovo allenatore.

Tra i candidati ci sono Luciano Spalletti, che ha vinto la Serie A con il Napoli la scorsa stagione, e l’ex allenatore italiano Antonio Conte.

More articles

Latest article