Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Manifestazione contro le navi da crociera a Venezia – NRK Norvegia – Panoramica delle notizie da diverse parti del paese

I veneziani si sono addormentati quando questa settimana un’enorme nave da crociera è salpata per la città famosa in tutto il mondo.

La MSC Orchestra non è stata solo la prima nave dall’inizio della pandemia. È arrivato anche dopo che le autorità italiane hanno promesso nel marzo di quest’anno di vietare alle navi da crociera di navigare fino al centro di Venezia.

Da diversi anni a Venezia si combatte contro le navi da crociera. Inquinano, fanno rumore e occupano un’area enorme.

grandi proteste

Quando la nave è salpata sabato, la gente si è radunata in gran numero per protestare, sia a terra che in mare.

Le bandiere del gruppo di attivisti No Grandi Navi sono state issate su gran parte della città.

Grande resistenza: i manifestanti sono scesi in piazza a Venezia per protestare contro la nave da crociera indesiderata.

Manifestanti in barca a Venezia

Attività di rabbia: molte persone hanno usato le loro barche durante le proteste.

I veneziani protestano contro le navi da crociera nelle loro acque.

Chiudi: la nave da crociera era circondata da piccole imbarcazioni con attivisti.

Proteste contro le navi da crociera a Venezia

Molto arrabbiato: le proteste erano rumorose.

Protester a Venezia

Non gradito: la gente faceva la fila per esprimere il proprio disgusto per le navi da crociera.

Il governo italiano ha detto a marzo che il divieto alle navi da crociera a Venezia doveva essere imposto al fine di “tutelare il patrimonio culturale e storico che dona non solo all’Italia, ma al mondo intero”.

“Le autorità italiane hanno ingannato non solo i veneziani, ma i giornali e l’opinione pubblica di tutto il mondo”, ha detto Tommaso Cacciari, leader del No Grande Navi. guardiano.

La porta alternativa non può essere utilizzata

Quando il governo italiano ha imposto il divieto di navigare fino al centro storico della città lacustre, l’intenzione era che le navi attraccassero temporaneamente al porto di Marghera.

READ  Leggermente più in alto Wall Street - E24

A lungo termine, le navi avranno il proprio terminal crociere.

Ma il Canale Judica, attraverso il quale devono navigare le navi per raggiungere il porto di Marghera, è molto stretto e poco profondo. Pertanto, è necessario eseguire un lavoro approfondito prima di poter utilizzare la porta.

Il leader di No Grandi Navi ritiene che le autorità sapessero di adottare qualcosa che non era possibile.

– Il mondo intero sta parlando di questa storia, eppure le navi sono tornate. Kachiari dice che è un peccato.

La nave da crociera MSC Orchestra partirà da Venezia il 5 giugno 2021

Navi enormi: la nave da crociera MSC Orchestra è enorme rispetto agli edifici di Venezia.

Foto: Miguel Medina/AFP

Si teme che le navi affondino Venezia più velocemente

Non c’è dubbio che le grandi navi da crociera portino a un aumento dell’inquinamento e del rumore, ma ci sono diverse cose che preoccupano i residenti.

Venezia è costruita su pali di legno imbevuti di sabbia e fango sul fondo del lago in cui si trova la città. Ogni anno la città sprofonda di qualche centimetro.

I gruppi ambientalisti affermano che le grandi navi da crociera portano a forti correnti che danneggiano le fragili fondamenta e quindi possono far affondare più velocemente la città.

Pertanto, le autorità hanno promesso che non avrebbero più potuto attraccare nel lago fuori dalla famosa Piazza San Marco.

La nave da crociera MSC Divina vista dalle strade di Venezia

Dominante: una nave da crociera ormeggiata può sembrare violenta dal livello della strada a Venezia.

Foto: Stefano Rilandini/Reuters

Non tutti vogliono sbarazzarsi delle navi da crociera

Tuttavia, questo fine settimana non ci sono state solo proteste contro la nave da crociera MSC Orchestra.

Un gruppo che si fa chiamare Si Grandi Navi (sì alle grandi navi), si è presentato con una contro-manifestazione.

Questo movimento sostiene i molti nella regione che dipendono finanziariamente dall’industria delle crociere. Molti di loro erano senza lavoro durante la pandemia.

Persone su navi da crociera a Venezia

Sostenitori: Un gruppo di Si Grandi Navi applaude la prima nave da crociera a Venezia da quando la pandemia ha bloccato il traffico crocieristico.

Foto: Antonio Kalani/Associated Press

CLIA sostiene che le navi da crociera stanno ricominciando a navigare verso il centro di Venezia.

Il direttore del dipartimento italiano dell’organizzazione afferma che sono molti quelli che sono stati colpiti dall’epidemia e vogliono tornare.

“La comunità locale ci ha chiesto più volte di essere gentili con il ritorno”, ha detto Francesco Galletti al Guardian.

Quando si tratta di attraccare in altri porti al di fuori della laguna veneta, dice che ci vorranno almeno sei mesi per ricostruire uno dei vicini porti industriali, in modo che possano accogliere i passeggeri.