Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Michael Cohen è un testimone della corona nel caso contro Donald Trump

Michael Cohen è un testimone della corona nel caso contro Donald Trump

L’ex avvocato di Trump testimonia contro di lui al processo.

Michael Cohen sta andando in tribunale oggi. Fotografia: Julia Nickinson/AP/NTB

Michael Cohen è salito sul banco dei testimoni lunedì pomeriggio, ora norvegese, come testimone chiave nel primo procedimento penale contro un presidente degli Stati Uniti.

Secondo il New York Times, che ha molti giornalisti in aula, Donald Trump non presta molta attenzione alla testimonianza del suo ex avvocato, ma sta con gli occhi chiusi o legge ritagli di notizie dalla stampa.

Stephanie Clifford
<-Stephanie Clifford

Attrice pornografica conosciuta come Stormy Daniels

Cohen ha descritto alla giuria il suo lavoro come fare “qualunque cosa Trump voglia”.

“Tutto quello a cui pensavo era fare il lavoro e renderlo felice”, ha detto Cohen alla giuria.

Negli ultimi giorni della campagna elettorale del 2016, Cohen ha pagato di tasca propria 130.000 dollari all’attrice porno Stormy Daniels, il cui vero nome è Stephanie Clifford. Le autorità ritengono che debba essere così tangente Ciò ha costretto Clifford a tacere sulla sua relazione sessuale con Trump.

READ  Giorno del giudizio, conflitti | L'orologio dell'apocalisse sarà lasciato più vicino alla mezzanotte che mai

Trump in seguito avrebbe ripagato Cohen e, secondo i pubblici ministeri, avrebbe orchestrato un piano per mascherare il rimborso come spese legali ordinarie.

Donald Trump è sotto processo. Fotografia: Seth Wenig/AFP/NTP

Cohen ha testimoniato di aver agito su ordine di Trump. Trump lo definisce un bugiardo e un traditore.

Todd Blanche, l’attuale avvocato di Trump, crede che Cohen sia ossessionato da Trump e che il suo obiettivo sia “prendere il controllo di Trump”.

Rabbia contro Trump su TikTok – guarda il video:

Secondo Cohen, era in contatto quotidiano con l’allora candidato alla presidenza Donald Trump prima di candidarsi alla presidenza per il Partito Repubblicano nel 2016.

Cohen dice di aver mentito alle persone per conto di Trump e che in qualche modo si è comportato come uno di loro “Riparazione” per lui. Spiega il suo tempo alla Trump Organization come segue:

– È stato stupefacente. Lavorare per lui durante quei 10 anni è stata un’esperienza meravigliosa in molti sensi, ha testimoniato Cohen nuovo Chi segue il caso dall’aula.

Leggi anche: Il “caso salariale” contro Trump è in corso – e queste sono le persone chiave

Nel 2018, Cohen è stato condannato a tre anni di carcere in una sentenza relativa ai pagamenti effettuati a Stormy Daniels e ad un’altra donna, nonché a una diffusa frode fiscale.

Testimonia di fermare le cose negative

Michael Cohen ha anche testimoniato che lui, Trump e David Pecker, editore del quotidiano scandalistico The National Enquirer, erano entrati in una cospirazione per cercare di fermare le storie negative su Trump nella stampa. Secondo la CNN, Baker è un amico di Trump.

READ  Il capo degli affari esteri dell'UE Josep Borrell: - Non abbiamo nulla contro i russi. Anche loro soffrono

“Becker sarà in grado di aiutarci a capire ciò che già sappiamo”, afferma Cohen.

È così che Cohen e Trump potrebbero cercare di impedire che la questione venga resa pubblica.

Un caso che è stato archiviato riguardava le accuse di un custode di un edificio Trump che avrebbe raccontato alla stampa di una delle relazioni extraconiugali di Trump.

Karen McDougall
<-Karen McDougall

Ex modella di Playboy

Un’altra storia interrotta riguardava un’altra presunta relazione extraconiugale.

L’ex modella di Playboy Karen McDougal afferma di aver avuto una relazione di un mese con Donald Trump nel 2006 e si dice che sia stata pagata 160.000 dollari dal National Enquirer per i diritti esclusivi sulla storia.

Ma il caso non fu mai pubblicato dai National Enquirers.

David Becker
<-David Becker

Ex editore del National Enquirer

Leggi anche: Stormy Daniels a VG: – Sono “stronzate”

34 accuse

I pubblici ministeri di Manhattan hanno accusato l’ex presidente di 34 capi di imputazione per frode. Rischia una pena detentiva con sospensione della pena o fino a quattro anni.

La foto risale al 2006 e mostra Donald Trump con Stormy Daniels. Foto: Thomas Nelson/VG